Al Family Day sono buoni come Rossella O'Hara in Via col vento

Nel film i sudisti-schiavisti sono i buoni. Come quelli del Family Day: non credono nell'uguaglianza, ma sono bravissimi coi bambini

Più Popolare

So che anche voi sapete a memoria Via col vento, e quindi sapete che non c'è una scena in cui i nordisti non siano cattivi. Quando rovinano quelle belle merende alle Dodici Querce con la loro stupida guerra. Quando uccidono il primo marito di Rossella, e poi i loro amici, perfino i gemelli Tarleton, che erano stati i primi a farle dire «Perdindirindina», e insomma non si fa così. Quando la riducono in miseria e poco ci manca che perda Tara (per fortuna Rossella è piena di risorse e di tende di velluto e di propensione a sposare un po' chiunque). Sono tutti orrendi, da quelli che fanno morire Elena contagiandola con le loro malattie a quelli che vorrebbero arrestare Ashley solo perché ha guidato una spedizione punitiva contro dei teppisti.

Advertisement - Continue Reading Below

Di solito Via col vento si vede la prima volta – quella che conta, quella dell'imprinting – quando si è abbastanza piccole da non aver ancora studiato la guerra civile americana. Io avevo sette anni; se qualcuno, nei decenni successivi, mi avesse detto che, facendo il tifo per Rossella, stavo dalla parte degli schiavisti, mi sarei offesa moltissimo. Loro sono i buoni, non vedi? Gli schiavi sono più contenti di stare in famiglia! Non ti ricordi che il nero Sam, quando la incontra ad Atlanta dove lavora da uomo libero, la prega di rimandarlo alla piantagione? Lui con quella gentaglia mica voleva starci. Il nord sarà pure emancipazione e liberazione, ma la schiava Mamy lo trova volgarissimo. E i sudisti agli schiavi vogliono bene: Rossella non frusta nemmeno Prissy, che pure se lo meriterebbe moltissimo.

Più Popolare

A fine gennaio, la versione contemporanea dei sudisti s'è riunita a Roma, al Circo Massimo. Non erano i diritti civili dei neri, il pretesto, ma quelli dei gay. Per il resto era tutto uguale: pensavano alla famiglia, volevano bene ai loro bambini, volevano proteggerli dalle sporche usanze della modernità, quelle che prevedono schiavi liberati e adozioni ai gay. Come si fa a non capirli: loro sono i buoni, non vedi? Non vogliono neanche mettere fuorilegge l'omosessualità, che pure se lo meriterebbe moltissimo. Li guardavo e pensavo che non avevano fatto abbastanza provini, però: nel cast mica c'era una cui sarebbe stato bene il velluto verde.

More from Gioia!:
La vita di Victoria Beckham, e di tutta la famiglia più posh d'Inghilterra, è un po' come la nostra, e somiglia a quello che succede sui social: c'è chi ride, chi piange, e chi non sa quello che dice.
Firme
CONDIVIDI
Cara Victoria, la vita vera non è facile
L'ostinazione delle celebrità a fingersi normali sui social network ha convinto noi normali a comportarci come celebrità
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, 3 posti magici che rendono unica l'estate
Milano non è solo il Duomo o la Pinacoteca di Brera, c'è molto di più: d'altra parte, questa città non si mostra subito, va scoperta pian...
Firme
CONDIVIDI
L'età giusta per il sesso orale (e la crostata)
C'è una prima volta per tutto, come dimostrano le storie di due giovani attrici: Rooney Mara e Sophie Turner
Per Gwyneth Paltrow non c'è malanno o accoacco di vecchiaia che non possa essere curato dalla giusta combinazione di integratori, complessi vitaminici e creduloneria: è tutto in vendita su Goop.
Firme
CONDIVIDI
Cara Gwyneth, lasciami invecchiare in pace
Le conversazioni tra amiche sembrano i bollettini di un'epidemia, ognuna ha una diagnosi: la noia è mortale
Salute sanità gratuita Italia assicurazione America
Firme
CONDIVIDI
Che fortuna noi italiani con la sanità gratuita
Siamo così abituati a questa finzione che ci sembra ovvio pagare le tasse come un'italiana e l'assicurazione come un'americana
Menopausa argomento conversazioni happy hour donne over 40
Firme
CONDIVIDI
Menopausa, l'argomento da happy hour delle over 40
Verso i 50 anni è il topic principe degli happy hour fra donne, ma sentirne parlare per una che non ci è entrata è terrorizzante
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, questa è la città in cui voglio sempre tornare
L'aspetto più affascinante dell'estate è sempre il ritorno, perché c'è sempre quella sensazione di aver vissuto qualcosa di potente ma di...
Firme
CONDIVIDI
Ecco perché Ambra che bacia Allegri ci traumatizza
L'ex ragazzina di Non è la Rai pomicia con l'allenatore della Juventus, cinquantenne, ma la nostra «bambina» ha ormai quarant'anni
Donnarumma esame di maturità: se i figli fanno come lui è solo colpa vostra
Firme
CONDIVIDI
Se i figli fanno come Donnarumma è solo colpa vostra
Io da piccola somigliavo a Drew Barrymore, non per questo ritenevo fosse congruo sottrarmi all'esame di quinta elementare
Pharrell Williams e sua moglie Helen Lasichanh sono diventati da poco genitori di tre gemelli, ma il cantante di Happy dice di non aver mai cambiato un pannolino: ecco come convincere anche i padri più pigri ad alzarsi di notte.
Firme
CONDIVIDI
Cara Helen, bisogna addestrare i padri (come Pharrell)
Soprattutto di notte: non importa quanto stanchi siano, per fare alzare i maschi dal letto dopo la mezzanotte funziona un solo argomento