La ragazza del treno non è curvy: è grassa

​La trovata rivoluzionaria del nuovo bestseller è che la protagonista è brutta e grassa perché alcolizzata. Ma al cinema, resterà così?

Più Popolare

Forse in questo momento, sotto l'ombrellone, state leggendo La ragazza del treno. Forse l'avete già letto. Di sicuro ne avete sentito parlare: bestseller a sorpresa dell'anno, per il quale si scomodano paragoni con Hitchcock (la Rachel che dal treno guarda le vite degli altri e diventa testimone d'un crimine è un fin troppo facile rimando a La finestra sul cortile) e con L'amore bugiardo. Anche qui, nessun matrimonio è quello che sembra: non quello ormai finito di Rachel; non quello nuovo del suo ex marito Tom; non quello di Megan, la morta che Rachel guardava passando in treno davanti a casa sua.Probabilmente sapete già tutto, anche chi è l'assassino. Io non l'ho capito fino alla fine, ma io sono particolarmente tonna. E per tutta la lettura ero concentrata su un dettaglio anormale: Rachel è brutta. Brutta come non si è più abituati a leggerne: brutta che in 306 pagine nessuno le dice mai «Ma cosa dici, sei bellissima», brutta senza il rifugio di un'«Ognuna è bella a modo suo», brutta che a fine lettura ho subito pensato che, mannaggia, scommetto che nella versione hollywoodiana sarà bella, e invece che sia brutta è il vero senso della storia.E infatti le voci di casting dicono che, nell'immancabile adattamento cinematografico del bestseller, la protagonista sarà Emily Blunt. Chissà se ingrasserà come fanno le Charlize Theron e le Renée Zellweger quando vogliono sembrare più simili a noi mortali e più degne di un Oscar. Chissà se metterà su quei venti chili che fanno passare Rachel da ragazza formosa (educato eufemismo per dire «se metti su un altro etto passerai da "sexy" a "vescica di lardo"») a «quella cicciona», come la apostrofa la moglie del suo ex.

Advertisement - Continue Reading Below

Rachel è diventata così bevendo, è sempre ubriaca (che è la ragione per cui ci vogliono trecento pagine a risolvere la storia: mica sa se ha visto davvero quel che crede d'aver visto), e il passaggio da formosa a sfatta ricorda Liz Taylor: solo che, se sei Liz Taylor, il tuo disfacimento ha qualcosa di grandioso; se sei una disoccupata delle periferie inglesi, ti rende solo una che l'ex marito si vergogna d'aver sposato. Una – è questo che la rende un personaggio sovversivo – del tutto al di fuori del gioco del desiderio.

Più Popolare

Anche se Rachel ha rapporti sessuali nell'arco della storia, sono frutto del caso e della disperazione, mai di un meccanismo seduttivo, al quale ingrassare è la maniera più efficace per sottrarsi. La Amy di L'amore bugiardo era una psicopatica, ma (anzi: proprio per questo) era costantemente seduttiva. La Rachel di La ragazza del treno sperimenta l'unica trovata narrativa rivoluzionaria: il coraggio di non nascondersi dietro baggianate tipo «curvy», e di fare della tua protagonista una sgradevole cicciona.

Nella foto, il quadro Q Train di Nigel Van Wieck.

More from Gioia!:
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, 3 posti magici che rendono unica l'estate
Milano non è solo il Duomo o la Pinacoteca di Brera, c'è molto di più: d'altra parte, questa città non si mostra subito, va scoperta pian...
Firme
CONDIVIDI
L'età giusta per il sesso orale (e la crostata)
C'è una prima volta per tutto, come dimostrano le storie di due giovani attrici: Rooney Mara e Sophie Turner
Per Gwyneth Paltrow non c'è malanno o accoacco di vecchiaia che non possa essere curato dalla giusta combinazione di integratori, complessi vitaminici e creduloneria: è tutto in vendita su Goop.
Firme
CONDIVIDI
Cara Gwyneth, lasciami invecchiare in pace
Le conversazioni tra amiche sembrano i bollettini di un'epidemia, ognuna ha una diagnosi: la noia è mortale
Salute sanità gratuita Italia assicurazione America
Firme
CONDIVIDI
Che fortuna noi italiani con la sanità gratuita
Siamo così abituati a questa finzione che ci sembra ovvio pagare le tasse come un'italiana e l'assicurazione come un'americana
Menopausa argomento conversazioni happy hour donne over 40
Firme
CONDIVIDI
Menopausa, l'argomento da happy hour delle over 40
Verso i 50 anni è il topic principe degli happy hour fra donne, ma sentirne parlare per una che non ci è entrata è terrorizzante
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, questa è la città in cui voglio sempre tornare
L'aspetto più affascinante dell'estate è sempre il ritorno, perché c'è sempre quella sensazione di aver vissuto qualcosa di potente ma di...
Firme
CONDIVIDI
Ecco perché Ambra che bacia Allegri ci traumatizza
L'ex ragazzina di Non è la Rai pomicia con l'allenatore della Juventus, cinquantenne, ma la nostra «bambina» ha ormai quarant'anni
Donnarumma esame di maturità: se i figli fanno come lui è solo colpa vostra
Firme
CONDIVIDI
Se i figli fanno come Donnarumma è solo colpa vostra
Io da piccola somigliavo a Drew Barrymore, non per questo ritenevo fosse congruo sottrarmi all'esame di quinta elementare
Pharrell Williams e sua moglie Helen Lasichanh sono diventati da poco genitori di tre gemelli, ma il cantante di Happy dice di non aver mai cambiato un pannolino: ecco come convincere anche i padri più pigri ad alzarsi di notte.
Firme
CONDIVIDI
Cara Helen, bisogna addestrare i padri (come Pharrell)
Soprattutto di notte: non importa quanto stanchi siano, per fare alzare i maschi dal letto dopo la mezzanotte funziona un solo argomento
Esodo estate vacanza anziani in città
Firme
CONDIVIDI
È iniziato l'esodo estivo, ma qualcuno non parte
Mentre felici prepariamo la fuga, pensiamo a chi non andrà in vacanza: gli anziani, lasciati in balia del Ferragosto, e i precari a vita