Francesco Guccini è la mia Madeleine: con le sue canzoni torno adolescente

​Non fa più concerti, ma ha pubblicato un cofanetto con le sue vecchie hit, come Bruce Springsteen. E subito scatta l'effetto nostalgia

Più Popolare

Non esistono le generazioni. L'ho scoperto qualche mese fa, trovandomi con coetanei che non erano mai stati a un concerto di Guccini e trasecolavano all'idea che non fossero già negli anni Ottanta "roba da vecchi". Ho spiegato a sguardi scettici che veramente erano pieni di ventenni, negli anni Ottanta come nei decenni successivi, finché non ha smesso; e che io a 16 anni conoscevo solo sedicenni che sapessero tutto Guccini a memoria, «Si vede che voi frequentavate licei diversi». E invece avrei dovuto solo dire: «E se anche fossero da vecchi? Voi siete vecchi (e anch'io non è che sia più un fiorellino)». Se non esistono madeleines condivise da un'intera generazioneper chi si è formato quando c'erano pochi canali in tv, figurati adesso: tra vent'anni sarà impossibile trovarne due che siano cresciuti con lo stesso cartone animato. Ma il tuo – di cartone animato, di disco, di ricordo d'infanzia – sarà sempre il più denso, la tua Madeleine sempre la più profumata, la tua determinazione a pucciarla di nuovo nel latte sempre più forte man mano che invecchi.

Advertisement - Continue Reading Below

Non l'ho certo scoperto io: sulla nostalgia degli adulti per la loro adolescenza si sono fondati programmi televisivi (Anima mia) e cinematografie (da Sapore di mare a Notte prima degli esami). Ma me ne sono ricordata in questi giorni in cui, con la scusa di farmi i regali di Natale da sola, ho speso in cd una cifra che non spendevo da prima della morte della discografia, e l'ho fatto per riavere la me stessa quattordicenne – quella che limonava nello studio di papà sentendo The river, che Springsteen ha saggiamente ripubblicato in una megaedizione contando sui portafogli delle nostalgiche – e anche la me stessa diciottenne, che andava a sentire Guccini in concerto e non sapeva che da grande avrebbe dovuto accontentarsi di un cofanetto di cd.

Più Popolare

Siccome Guccini non fa più concerti, alla presentazione milanese del suo cofanetto c'erano centinaia di persone che, senza che lui cantasse, hanno fatto tutto quel che avrebbero fatto a un concerto: la fila per vederlo, e i cori sulle canzoni. Squarciagolavano «Trionfi la giustizia proletaria» reggendo il cofanetto per il quale avevano appena pagato 125 euro, e io pensavo che non si può pretendere coerenza dalla platea d'un concerto, neanche se è un concerto in cui quello sul palco si limita a firmare autografi sbuffando.

Li guardavo, per lo più ventenni di un'altra generazione, e pensavo che sembravano quei bambini che nei centri commerciali vanno a farsi la foto con Babbo Natale. Un Babbo Natale che ha smesso di fare il suo lavoro, ma gli vuoi ancora bene per tutti i regali che ti ha portato finché gli andava di guidare la slitta – che, ora che siamo cresciute lo sappiamo, è un lavoro usurante.

Foto: Getty

Read Next:
Firme
CONDIVIDI
Ma Beppe Grillo è contro o pro l'Europa?
Il Movimento 5 stelle ha cercato l'alleanza con gli europeisti dell'Alde, ma si è beccato un bel rifiuto
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, mi piacciono le vite degli altri
Io quando entro in un salotto guardo dettagli. Dove sono tutti i telecomandi? La tv? La poltrona sarà comoda?
Firme
CONDIVIDI
Perché un figlio uccide i genitori?
Loro lo fanno sentire un fallito e la frustrazione genera odio e furia omicida, come è successo al ragazzo di 16 anni del ferrarese
tradimento fidanzato con la migliore amica
Firme
CONDIVIDI
«Lui mi ha tradito con la mia migliore amica»
Fra loro due durerà poco, perché la loro storia si nutriva del sotterfugio: la risposta a una lettrice ingannata doppiamente
Firme
CONDIVIDI
«Lui vuole una storia di sesso senza impegno»
Una lettrice scrive a Barbara Alberti: «La parte della bella trombabile non fa per me», ma il consiglio è di buttarsi
Firme
CONDIVIDI
Samantha Cristoforetti e il nome della figlia
La Cristoforetti ha partorito una bambina e l'ha chiamata Kelsey Amal, ma a qualcuno non è andato giù
milano nolo graffiti
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, mi sono perso a NoLo
Siete mai stati a NoLo? Sì, è a Milano: fateci un salto. A volte basta un po' di creatività per ridisegnare il mondo
Firme
CONDIVIDI
Caro Obama, io ti rimpiangerò per le foto
Mai presidente fu più generoso nel resoconto fotoromanzato del suo mandato, mai nessuno più a prova di selfie senza Photoshop
Firme
CONDIVIDI
Posta di Barbara Alberti: «Ho il cancro: lui se ne va»
Ma poi torna: una storia che potrebbe diventare un libro, ma anche un riflessione su amore e malattia
10 coppie vip protagoniste del gossip 2017
Firme
CONDIVIDI
10 coppie di cui sparlare nel 2017
Chi sale, chi scende, chi non ne può più: quante arriveranno a fine anno?