Chi era Bill Cunningham, il fotografo che ha inventato lo street style

«Non gli importava di vivere nel lusso, anche se per tutta la vita ha fatto le cronache del lusso»​, commenta Guia Soncini in questo ricordo del fotografo di moda mancato il 25 giugno 2016

Più Popolare

Quel che dovete sapere di Bill Cunningham è che fu il primo a capire che non conta niente come quelli che disegnano i vestiti decidano di farli sfilare: conta come quelle che li comprano decidono di indossarli, e quindi era la strada che bisognava fotografare, mica le passerelle. Ora si chiama street style e lo fanno cani, porci e blogger; alla fine degli anni '70, c'era solo Bill Cunningham sul New York Times

Advertisement - Continue Reading Below

Quel che dovete sapere di Bill Cunningham è che gli importava solo della moda. Le sue foto cominciarono a essere pubblicate sul New York Times perché ne aveva scattate a Greta Garbo, ma senza riconoscerla: gli piaceva come le cadeva il cappotto su una spalla. Nel documentario del 2011 sulla sua vita, Bill Cunningham New York, c'è una coerente scena in cui, alle sfilate di Parigi, tutti fanno ressa per fotografare Catherine Deneuve e lui sta in disparte: «Non indossava niente d'interessante». 

Più Popolare

Quel che dovete sapere di Bill Cunningham è che non gli importava di vivere nel lusso, che non è un dettaglio irrilevante se quello che fai tutta la vita è cronachizzare il lusso. Sempre in quel documentario, lo si vedeva dormire su una brandina in quello che non era un appartamento ma un archivio fotografico: ai suoi negativi tutto lo spazio, a lui un angolo. Indossava sempre la stessa divisa da lavoro, girava in bicicletta e, quando il 25 giugno è morto a 87 anni, non c'era coccodrillo che non riportasse che agli eventi che andava a fotografare rifiutava anche di farsi offrire un bicchiere d'acqua. 

Anni fa il suo capo al NYT raccontò che durante le sfilate i giornalisti a Parigi scendevano al Ritz – sennò cosa scrivi per il New York Times a fare – e Bill insisteva ad andare in un alberghetto nelle cui stanze non c'era il telefono, che prenotava mandando una cartolina postale. Dopo la sua morte abbiamo passato due giorni a dire che bravo, che esempio. Poi è arrivata la prima conferenza stampa con buffet, e le tartine a scrocco ci hanno fatto dimenticare Bill. 

More from Gioia!:
milano-zucchero-e-catrame-prima-estate-milanese
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, come sarà l'estate milanese?
La sto aspettando come un viaggio dall'altra parte del mondo, perché Roma per me è un libro aperto, Milano, no: ci sono le cicale?
Firme
CONDIVIDI
Se mi lasci ti cancello: le donne sfregiate
L'acido sulla faccia delle vittime della violenza non brucia solo il corpo, ma scava una ferita dentro da cui è difficile guarire
Firme
CONDIVIDI
Isis, quando i miliziani tornano a casa
Sono europei, ma inneggiano al Corano: si spende per integrarli quando ritornano in patria, ma forse dovremmo difenderci
Firme
CONDIVIDI
Genitori separati: cosa dire ai figli?
Bisogna sempre parlare bene al figlio di un padre, anche se indegno, oppure se un genitore è spregevole i figli hanno il diritto di...
milano-zucchero-e-catrame-primi-sei-mesi-milano
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, i miei primi 6 mesi qui
Nel sesto mese della mia vita a Milano sono diventato parte del mio quartiere: per un abitudinario come me è una conquista
Firme
CONDIVIDI
Lui non è affettuoso? Protegge il vostro amore
«È l'amante perfetto, ma non è per niente romantico»: la felicità non ti basta, se non la sbatti in faccia agli amici?
immigrati-islam-integrazione-generazioni
Firme
CONDIVIDI
Quei figli di immigrati sospesi tra due mondi
Obbligati a seguire le tradizioni dei padri, ma desiderosi di trovare una collocazione nel Paese che li ospita
Una manifestazione contro la violenza sulle donne in Brasile.
Firme
CONDIVIDI
Femminicidio: quando lui non accetta la fine
Ancora una donna uccisa da un ex, dopo che lui le aveva chiesto un «ultimo incontro chiarificatore»
Firme
CONDIVIDI
Trump: a cosa servono (davvero) le bombe
Ha bombardato una base siriana per ragioni umanitarie, ma lo ha fatto soprattutto per distrarre gli americani dalla politica interna
Firme
CONDIVIDI
Piaceri segreti: innamorarsi in un privé
«Siamo diventati amanti sul serio»: se ami veramente l'altro devi dirlo a tuo marito, se no ti stai solo vendicando