Gruppi WhatsApp: tutte le mamme li detestano, nessuna li lascia

Tutte si lamentano per i gruppi WhatsApp creati per stare in contatto con i genitori dei compagni di scuola dei figli, ma in realtà non li abbandonano mai, commenta Guia Soncini

C'è quella che si domanda se le altre mamme non abbiano un lavoro, e dove trovino il tempo di tempestarla di messaggi sulla grave mancanza della psicomotricità dai programmi dell'asilo; quello che sbuffa a ogni notifica sull'ora di religione; quella che inoltra schermate per provare alle amiche zitelle che mamme più nevrotiche di lei esistono, e si disperano perché la mensa serve un formaggio che al loro piccino adorato non piace; quello che ha disinstallato WhatsApp per rendersi irreperibile. 

Advertisement - Continue Reading Below

Il principale problema di tutti i genitori che conosco sono gli altri genitori. Il principale problema di tutti i genitori che conosco sono le notifiche dei gruppi WhatsApp creati per tenersi in contatto coi genitori dei compagni di scuola dei figli. Come per certi partiti politici che nessuno ammette di votare ma che misteriosamente vincono le elezioni, nessuno dei miei conoscenti è mai animatore di questi gruppi. Tutti giurano di detestarli, di aver silenziato le notifiche, di disprezzarne le preoccupazioni: nessuno è il genitore ansioso, tutti sono spettatori sprezzanti. 

Più Popolare

La mia amica C., che insegna alle medie, lo usa come osservatorio della controparte. Nel gruppo dei genitori delle compagne di sua figlia scopre le verità che i genitori dei suoi alunni non le svelerebbero mai. Per la fine di quest'anno scolastico volevano regalare alla maestra una lampada di sale, «una roba da 12 euro: ho detto che se l'avessero regalata a me l'avrei buttata dalla finestra». 

Il denaro è un fattore primario nell'insofferenza da gruppo di genitori. Mi è appena stato inoltrato il monologo di un padre che, in uno stringato messaggio che occupa cinque schermate di smartphone, s'indigna perché il contributo di otto euro chiesto per la gita è troppo alto: la mia amica F. me l'ha inviato assieme a un elenco dei possedimenti dello spilorcio (mentre lui simulava indigenza, lei gli stimava il suv). Ma il mio preferito è quello (padre anche lui: sono più lagne delle madri) che vibratamente protesta perché il gruppo dei boy scout ha tenuto i loro piccini all'aperto per mezza giornata: «E se avesse piovuto?!». Cresceranno una generazione di rammolliti, ma c'è da essergli comunque grate: senza le loro schermate, di cosa parleremmo a cena? 

Read Next:
justin bieber concerto con due ballerine
Firme
CONDIVIDI
Volevo essere la madre di Justin Bieber
Viva i giovani: quelli che sanno sognare in grande, come Bieber, e quelli che gli sgambetti della vita non li ferma, come Bebe Vio
Per Kim Kardashian il 2016 è stato l'anno più difficile
Firme
CONDIVIDI
Kim Kardashian, propositi per l'anno nuovo
Il 2016 è stato un anno disgraziato, ecco come superare il trauma
Firme
CONDIVIDI
Sì, sembro più giovane: lo scriverò sul biglietto da visita
Sono decenni che mi sento dire che non dimostro la mia età, alla millesima replica è impossibile non annoiarsi
Firme
CONDIVIDI
Laura Boldrini e gli insulti sessisti
Nella Giornata contro la violenza sulle donne la presidente della Camera ha reso pubblici minacce e offese ricevute dui social
matteo maffucci aperitivo milano
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, sto iniziando a volare
Vola il desiderio di continuare a scoprire, realizzarmi e capirmi, volo io per le strade fra incontri, battute amici vecchi e nuovi
Firme
CONDIVIDI
Chi esulta per la morte di Castro?
È stato un dittatore brutale, ma non peggio di altri che continuano a esercitare il loro potere con il consenso dell'Occidente
Firme
CONDIVIDI
Lasciateci almeno Babbo Natale!
Dire subito la verità ai bambini, anche la più crudele, o nascondergliela finché è possibile. Poi c'è una terza scuola di pensiero : il...
Carrie Fisher ha avuto una storia con Harrison Ford durante Star Wars
Firme
CONDIVIDI
Cara Carrie, anch'io ho avuto una storia con Harrison Ford
Solo che la mia era immaginaria, e non avrei mai avuto la forza di tenerla segreta per 40 anni
Firme
CONDIVIDI
Se il referendum è un voto su Renzi
Il risultato del 4 dicembre sarà un test sul governo più che la decisione di abolire o meno il bicameralismo perfetto
Firme
CONDIVIDI
Milano è davvero violenta come la dipingono?
I reati nel capoluogo lombardo sono scesi in 10 anni del 36%, ma i titoli dei giornali insistono con l'allarmismo