Orgoglio e pregiudizio di Jane Austen al tempo dei reality

Curtis Sittenfeld ​ha scritto la versione moderna del romanzo che è l'archetipo di ogni commedia romantica: Guia Soncini ha intervistato l'autrice per noi

Più Popolare

Ingannevole è il titolo italiano, che è quello d'un altro classico: Come sposare un milionario. Il libro, in libreria dal 30 agosto 2016, è invece il rifacimento di Orgoglio e pregiudizio (nella foto d'apertura, una scena del film del 2005 con Keira Knightley, ndr). Curtis Sittenfeld aveva già romanzato la vita dell'ex first lady Laura Bush in American wife, e ora affronta il più fondamentale romanzo sul matrimonio.

Advertisement - Continue Reading Below

È tutto uguale: la madre arrampicatrice sociale; le cinque sorelle, due delle quali molto imbarazzanti; il principe azzurro inaspettato: quel Darcy scorbutico e scortese la cui antipatia iniziale con Liz è l'archetipo d'ogni commedia romantica. È tutto diverso: la fuga senza matrimonio non imbarazzerebbe più nessuno, quindi il ragazzo di Lydia è stato aggiornato in un transessuale; la zitellaggine tardiva ha nuovi parametri, quindi Liz, culmine della sovversione da romanzo femminile, è una che non vuole figli, mentre Jane è una quarantenne che fa la fecondazione assistita e Chip, il suo amato, viene da un reality genere Uomini e donne.

Più Popolare

La conversazione con Curtis Sittenfeld parte proprio dai reality: Rai 4 trasmette UnReal, serie ambientata dietro le quinte d'un programma del genere, tutta concentrata sulle magagne della ricerca televisiva di marito. Sittenfeld dice che purtroppo UnReal è cominciato quando lei aveva già finito il libro: «Mi sono sorbita intere stagioni di The bachelor, per ambientare verosimilmente quella parte di storia, e sarebbe bastata una puntata di UnReal». 

Orgoglio e pregiudizio dovrebbe essere un testo superato, con quella fissazione per il matrimonio. E invece siamo pieni di reality matrimoniali e i negozi di abiti da sposa sono l'unico investimento commerciale sicuro. 

Però nell'800 inglese sposarti era l'unica possibilità di cavartela che avevi, e ora no. Oggi il matrimonio si porta ancora molto, ma più per questioni simboliche che pratiche: se sei in grado di resistere alle pressioni sociali, puoi farne a meno. 

La signora Bennet resta anche in chiave moderna il mio personaggio preferito. Ottusa, egoista, arrivista: così uguale alle nostre madri, così diversa dalle madri di cui leggiamo in quest'epoca in cui se ne scrivono solo di oneste e illuminate. 

Trovo molto interessante che i lettori pretendano moralità dai personaggi: mi sembra un'aspettativa strana, e la base per personaggi noiosissimi. Io i miei personaggi cerco di farli realistici e la realtà è piena di gente razzista col cervello d'un colibrì. 

Darcy è il prototipo del principe azzurro inaspettato, quello così stronzo che mai diresti che è un cuore di panna.

In un uomo trovo attraente la combinazione di insolenza e cervello: certo meglio che insolenza e stupidità. 

È un'allusione a Donald Trump

Lui decisamente non è la mia idea di principe azzurro.

More from Gioia!:
Firme
CONDIVIDI
Cara Chrissy, grazie per averci fatto piangere (soprattutto quella volta lì)
Abbiamo un gran bisogno di consolazione, ma dobbiamo anche imparare a non dare sempre la colpa alla società
Jovanotti cita Dalla
Firme
CONDIVIDI
Jovanotti non teme l'effetto nostalgia
Nel brano Oh, vita!, anticipazione del nuovo album che esce a dicembre, cita Futura di Lucio Dalla: ci vuole coraggio per farlo
Firme
CONDIVIDI
Felicità è portare i pantaloni con l'elastico
Se hai deciso che non te ne frega niente di farti guardare, tirarti a lucido è una cosa che non serve quasi mai
Bellezza e diversità  Lupita Nyong'o
Firme
CONDIVIDI
La bellezza non è più femminile singolare
Oggi per distinguersi c'è un solo modo: essere diverse, come Lupita Nyong'o, che non rinuncia ai suoi capelli afro
È ufficiale: Chiara Ferragni e Fedez aspettano il loro primo figlio, ecco perché sarà un bambino molto fortunato.
Firme
CONDIVIDI
Cara Chiara, sarai una madre favolosa
Perché possiedi un superpotere fondamentale per sopravvivere a questi tempi qui
Mamme permalose bambini
Firme
CONDIVIDI
Nessuno è permaloso come una mamma
Le madri di oggi sono, nell'eloquio, indistinguibili da come scriverei una parodia di mia madre
Kris Jenner con la figlia Kim Kardashian
Firme
CONDIVIDI
Cara Kris, le Kardashian non esisterebbero senza di te
Nessuna delle tue figlie sarebbe così com'è ora se tu non avessi avuto l'idea di farne lo spettacolo di questa generazione
Parità stipendio donne
Firme
CONDIVIDI
Equo compenso, non si tratta solo di soldi
Quando pretendiamo una retribuzione pari a quella degli uomini per il nostro lavoro stiamo parlando anche di dignità
Figli calo nascite
Firme
CONDIVIDI
Ma tu un figlio lo vorresti?
Se è vero che i giovani rinunciano ad avere bambini per cause di forza maggiore, perché 
non sono arrabbiati?
Non più un intoccabile di Hollywood, il molestatore delle dive Harvey Weinstein ci obbliga a una riflessione in più: oltre all'indignazione e alla solidarietà, dobbiamo essere capaci di raffinare l'analisi ed emanciparci da ruolo di vittime perfette.
Firme
CONDIVIDI
Cara Blythe, le figlie devono imparare a difendersi da sole
Se Gwyneth è in grado di badare a se stessa, che bisogno aveva di una lettera della sua mamma al giornale che l'ha criticata?