Orgoglio e pregiudizio di Jane Austen al tempo dei reality

Curtis Sittenfeld ​ha scritto la versione moderna del romanzo che è l'archetipo di ogni commedia romantica: Guia Soncini ha intervistato l'autrice per noi

Più Popolare

Ingannevole è il titolo italiano, che è quello d'un altro classico: Come sposare un milionario. Il libro, in libreria dal 30 agosto 2016, è invece il rifacimento di Orgoglio e pregiudizio (nella foto d'apertura, una scena del film del 2005 con Keira Knightley, ndr). Curtis Sittenfeld aveva già romanzato la vita dell'ex first lady Laura Bush in American wife, e ora affronta il più fondamentale romanzo sul matrimonio.

Advertisement - Continue Reading Below

È tutto uguale: la madre arrampicatrice sociale; le cinque sorelle, due delle quali molto imbarazzanti; il principe azzurro inaspettato: quel Darcy scorbutico e scortese la cui antipatia iniziale con Liz è l'archetipo d'ogni commedia romantica. È tutto diverso: la fuga senza matrimonio non imbarazzerebbe più nessuno, quindi il ragazzo di Lydia è stato aggiornato in un transessuale; la zitellaggine tardiva ha nuovi parametri, quindi Liz, culmine della sovversione da romanzo femminile, è una che non vuole figli, mentre Jane è una quarantenne che fa la fecondazione assistita e Chip, il suo amato, viene da un reality genere Uomini e donne.

Più Popolare

La conversazione con Curtis Sittenfeld parte proprio dai reality: Rai 4 trasmette UnReal, serie ambientata dietro le quinte d'un programma del genere, tutta concentrata sulle magagne della ricerca televisiva di marito. Sittenfeld dice che purtroppo UnReal è cominciato quando lei aveva già finito il libro: «Mi sono sorbita intere stagioni di The bachelor, per ambientare verosimilmente quella parte di storia, e sarebbe bastata una puntata di UnReal». 

Orgoglio e pregiudizio dovrebbe essere un testo superato, con quella fissazione per il matrimonio. E invece siamo pieni di reality matrimoniali e i negozi di abiti da sposa sono l'unico investimento commerciale sicuro. 

Però nell'800 inglese sposarti era l'unica possibilità di cavartela che avevi, e ora no. Oggi il matrimonio si porta ancora molto, ma più per questioni simboliche che pratiche: se sei in grado di resistere alle pressioni sociali, puoi farne a meno. 

La signora Bennet resta anche in chiave moderna il mio personaggio preferito. Ottusa, egoista, arrivista: così uguale alle nostre madri, così diversa dalle madri di cui leggiamo in quest'epoca in cui se ne scrivono solo di oneste e illuminate. 

Trovo molto interessante che i lettori pretendano moralità dai personaggi: mi sembra un'aspettativa strana, e la base per personaggi noiosissimi. Io i miei personaggi cerco di farli realistici e la realtà è piena di gente razzista col cervello d'un colibrì. 

Darcy è il prototipo del principe azzurro inaspettato, quello così stronzo che mai diresti che è un cuore di panna.

In un uomo trovo attraente la combinazione di insolenza e cervello: certo meglio che insolenza e stupidità. 

È un'allusione a Donald Trump

Lui decisamente non è la mia idea di principe azzurro.

More from Gioia!:
Firme
CONDIVIDI
Un po' di Xanax e passa tutto
Un secolo dopo il Prozac che ci tirava su, ci serve una cosa che ci tiri giù (dall'ansia)
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, il nuovo Apple store dimostra che questa è una città pulsante
Lo stanno ancora costruendo, ma il negozio del colosso hi tech che sorgerà in Piazza Liberty mi ha acceso l'anima: Milano non resta ferma,...
Firme
CONDIVIDI
A proposito del matrimonio di Jessica Chastain
I giornali americani hanno esaltato il fatto che il marito è nobile: contessa è un titolo più monetizzabile di star di Hollywood?
Firme
CONDIVIDI
Litigare per lo ius soli non è Smart
L'Italia è il Paese della burocrazia, però a noi di Gioia! piace la gente sveglia, che fa: per loro abbiamo creato gli Smart awards
Dopo la nascita dei gemelli Elle e Alexander, Amal e George Clooney si accorgeranno che le altre mamme hanno sempre ragione: sono uscite dai forum di internet e hanno conquistato il mondo.
Firme
CONDIVIDI
Cara Amal, difendici dalle mamme
Ti accorgerai presto che il mondo è diventato un gigantesco circolo di madri che sanno tutto, prima, e meglio di te
Firme
CONDIVIDI
Perché gli alberghi sono peggio degli amanti
Ho tradito il mio solito hotel con un cinque stelle lusso e, come tutte le fedifraghe, mi sono pentita
Milano Zucchero e catrame come sopravvivere al caldo (la triste verità)
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, ma allora fa caldo!
«Milano città del nord e quindi fresca» mai luogo comune è stato più errato e lo scopri (tristemente) solo vivendoci
Firme
CONDIVIDI
Multitasking non è un complimento
Andare in corto circuito, fino a dimenticare un bambino in auto: ma a mandarci in tilt sono le aspettative sociali
Dopo anni passati a essere considerata una rovinafamiglie, la duchessa di Cornovaglia Camilla Parker Bowles ha guadagnato il titolo di regina d'Inghilterra e dei modelli da imitare.
Firme
CONDIVIDI
Cara Camilla, sei la nostra regina
Perché ci hai insegnato le virtù della pazienza, e il segreto della felicità
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, le cose che odio di questa città che amo
Mi fa sentire a casa, ma ci sono certe questioni di questo posto che proprio non mi vanno giù: i citofoni tecnologici, le zanzare, i numeri...