Che cosa possono insegnarci le donne della serie tv Big little lies

Grazie della lezione alle (interessanti protagoniste femminili della serie: abitano in California e proiettano sui figli cinquenni una mole incredibili di aspirazioni sociali, ma soprattutto sono capaci di fingere

Cosa s'impara, delle donne, in 24 anni di matrimonio, se tua moglie è Michelle Pfeiffer? Quando David E. Kelley l'aveva sposata da poco scriveva donne come Ally McBeal (1997): nevrotiche e sentimentalmente confuse; ora ha scritto le donne più interessanti dell'annata televisiva, ed è impossibile non chiedersi se ci sia una metafora del suo matrimonio in Big little lies (in onda su Sky Atlantic), in cui la vita d'un paesino californiano viene scombussolata da un omicidio e, prima ancora, dall'arrivo di Jane (Shailene Woodley), che non solo è povera tra le ricche, ma che è anche tormentata dal dubbio: suo figlio, nato da uno stupro, avrà il Dna violento del padre? Non che sia solo l'atteggiamento verso Jane, a dividere le donne in fazioni.

Advertisement - Continue Reading Below

Renata (Laura Dern)

È una che alla domanda «Cos'hai fatto quest'estate?» risponde: «Sono entrata nel consiglio d'amministrazione di PayPal», e la prima volta che vede Jane fuori da scuola la prende per una colf. È anche la dichiaratrice di guerra che dà il via alle meschinità locali: il figlio di Jane avrebbe tentato di strozzare la sua piccina, e lei decide d'isolarlo. Essendo l'unica con una carriera, ha sottovalutato il tempo libero e la quantità di risorse utilizzate per proiettarsi sui successi sociali dei figli impiegate da certe madri alfa. Crede d'essere determinata solo lei, non ha sentito quel personaggio maschile che dice: «Le donne sono chimicamente incapaci di perdonare». 

Advertisement - Continue Reading Below

Madeline (Reese Witherspoon)

Da sola, Jane sarebbe destinata alla sconfitta sociale. Ma Madeline odia Renata e si convince che quell'odio sia affetto per la nuova amica, il cui figlio proteggerà dalle false accuse. Per esempio, portando a Disneyland un gruppo di bambini proprio il giorno in cui c'è la festa di compleanno della figlia di Renata. «Io preferirei andare alla festa», dice la figlia di Madeline, inascoltata. L'altra figlia, adolescente, non vuole assecondare le proiezioni della madre: fare l'università e avere la carriera che lei non ha avuto (Madeline ha la lucidità tardiva delle donne che hanno pensato che fare le madri fosse un impegno e, quando i figli non hanno più bisogno di loro, si chiedono smarrite: e ora?). Il fatto che decida di andare a vivere col padre è il minore dei problemi. 

Advertisement - Continue Reading Below

Bonnie (Zoë Kravitz)

È  la nuova moglie dell'ex marito di Madeline, e la donna che tutte amiamo odiare. Cuce braccialetti, fa yoga ed è riuscita a portare a yoga il marito che con Madeline non aveva mai voluto saperne. Madeline ce l'ha con lei talmente tanto che il suo secondo marito le dice che il suo vero grande sentimento non è l'amore per lui, ma la fissazione per l'abbandono da parte dell'ex. Vorrei vedere lui, con una Bonnie che fa la zia buona e porta tua figlia adolescente a farsi fare la ricetta della pillola senza avvisarti. Quando la sedicenne deciderà di mettere all'asta online la propria verginità per attirare l'attenzione sulla violenza sulle minori del Terzo mondo, Bonnie e suo marito diranno a Madeline che certo, è sbagliato, «ma è per una nobilissima causa», e allora sarà impossibile non tifare per lei, che vomita nelle ostriche offerte dalla cucitrice di braccialetti. 

Advertisement - Continue Reading Below

Celeste (Nicole Kidman)

La prima puntata comincia con un cadavere e le sirene della polizia, e fino all'ultima non ci viene svelato chi sia morto e chi sia l'assassina. Ci sarebbe da scommettere su Jane, che a un certo punto va a cercare lo stupratore. Ma non escluderei Celeste, cui nel gruppo tocca il ruolo dell'invidiata: splendida splendente, due gemelli biondi, un marito bello, un'ex carriera da avvocatessa. «La mia vita non è perfetta, anche a me sono successe cose brutte», ripete invano a Madeline che neanche sospetta che il marito ogni tanto la riempia di botte. «Forse per me conta qualcosa come mi vedono gli altri», ipotizza quando la psicanalista le fa presente che, non avendo mai detto delle botte a nessuno, un giudice non le crederebbe e se si separasse non le affiderebbe i figli. Quando Celeste si ribella, rompendo l'uretra del marito con una racchettata, racconta che l'incidente è avvenuto durante un accoppiamento particolarmente passionale. Madeline ci crede ed è invidiosissima, immemore di quella volta che il saggio secondo marito le ha detto: «Il matrimonio si fonda sulla capacità di fingere». Diteci, David e Michelle: era questo il messaggio che volevate darci?     

More from Gioia!:
Firme
CONDIVIDI
Vi racconto come sono diventata la più grande esperta di capelli vivente e vi svelo tutto quello che ho imparato
Altro che sacchetti biodegradabili: voto il primo partito che faccia una legge per cui lo shampoo è incluso nel costo della piega
Oprah Winfrey Golden globes 2018
Firme
CONDIVIDI
Perché il discorso di Oprah sulle donne dovrebbe farci riflettere
Ma non occorre la molestia sessuale, basta la rinuncia costante 
alle nostre ambizioni a renderci ancora "sesso debole"
Rivoluzione bacio
Firme
CONDIVIDI
La strategia vincente per ottenere tutto quello che si vuole? Far sbroccare l'interlocutore
Così passa dalla parte del torto, come sa fare bene Stefania Sandrelli con Vittorio Gassman nel film La terrazza
Sessantotto anniversario 50 anni
Firme
CONDIVIDI
Il Sessantotto 50 anni dopo e le nuove rivoluzioni possibili
Abbiamo ripreso lo spirito creativo del '68, che ha appena compiuto 50 anni, per immaginare un mondo diverso
vestiti costosi
Firme
CONDIVIDI
Noi, che l'abito costoso vogliamo ammortizzarlo
Da quando ci sono i cellulari con fotocamera quel completo risolutivo non puoi più indossarlo senza sembrare una che non si cambia mai
scrivere gratis
Firme
CONDIVIDI
Scrivete solo se qualcuno vi paga
Conosco gente che scrive decine di cartelle non retribuite su siti senza budget: come mai non distinguono un hobby da un mestiere?
Fine anno 2017 cosa tenere cosa buttare
Firme
CONDIVIDI
Cosa vuoi tenere e cosa vuoi buttare del 2017?
Butto le frasi retoriche e le parole a vanvera, tengo le battaglie delle donne e la loro forza inesauribile
Angela Lansbury, in un'intervista a Radio Times, ha parlato di donne, molestie e responsabilità: la reazione del web è stata immediata e scomposta
Firme
CONDIVIDI
Cara Angela, con noi giovani bisogna avere pazienza (siamo scemi)
Per quanto complessa sia la questione delle molestie, la nostra reazione è sempre a misura di tweet
Natale amore odio
Firme
CONDIVIDI
Con il Natale non ci sono mezze misure: o si è lovers o si è haters
Il mondo si divide in due categorie, quelli che lo amano e quelli che lo odiano: a me fa simpatia, ma sono un disastro con gli addobbi
Insieme al marito John Legend, Chrissy Teigen ha annunciato sui social la sua seconda gravidanza, ottenuta attraverso la fecondazione in vitro, come ha sempre raccontato con sana disinvoltura.
Firme
CONDIVIDI
Cara Chrissy, servono anche i figli maschi
Il tuo lo sarà perché, come hai spiegato disinvolta, "è l'unico embrione rimasto", e ti tornerà utilissimo