Com'era moderna Mary Astor, e ciò che scriveva sui suoi diari bollenti lo dimostra

L'attrice degli anni 30 annotava tutti i propri tradimenti nei suoi diari - ora raccontati in un libro - e il marito li usò come arma di ricatto: anche lei non sapeva che nessun adulterio può essere davvero segreto (oggi una come lei darebbe il voto agli amanti su Facebook)

Più Popolare

A me succede quando decido di mettere a posto (una delle decisioni più frequenti e più fragili che mi accada di prendere): dopo pochi minuti inevitabilmente vengo attratta da un vecchio giornale o da un libro che non ricordavo d'aver comprato e, invece di appoggiarlo da qualche parte e proseguire nelle mie mansioni di casalinghitudine, finisco seduta per terra a leggere. A Edward Sorel successe a metà degli anni 60. Doveva rifare i pavimenti nel suo nuovo appartamento, si mise a togliere le assi di legno, e sotto trovò uno strato di vecchissime prime pagine di tabloid con titoli irresistibili; letti oggi, non sembrano affatto di ottant'anni fa: «Le clamorose rivelazioni di Mary Astor terrorizzano i magnati del cinema». A quasi 88 anni, Sorel ha deciso di raccontare e illustrare la storia che, meno che quarantenne, lesse invece di rifare i pavimenti. I diari bollenti di Mary Astor (in Italia l'ha pubblicato Adelphi) dice già dal titolo che quel tabloid mentiva: la povera Mary (nome d'arte di Lucile Vasconcellos Langhanke, un nome che sembra più finto del nome finto) non aveva intenzione di rivelare niente, clamorosamente o meno. Si era limitata ad avere un marito stronzo che, quando si erano separati, aveva usato i suoi diari come arma di ricatto: se non mi lasci la bambina, li do ai giornali.

La cover del libro I diari bollenti di Mary Astor (Adelphi).
Advertisement - Continue Reading Below

Certo, su quei diari Mary annotava tutti i propri tradimenti. Certo, dava pure i voti agli amanti. Certo, non era un modello di virtù. Certo, un po' se l'era cercata, benedetta ragazza (una Mary di oggi probabilmente condividerebbe i propri segreti su Facebook, convinta che quei duemilatrecentoquarantatré intimi amici che la leggono non la tradiranno mai. Se c'è una cosa che non abbiamo imparato, da un secolo all'altro, è che un segreto raccontato anche a una sola persona non è più tale. In tal senso, nessun adulterio è segreto; lo sa anche l'amante, che hai tradito il marito: come fai a fidarti?).

Più Popolare

Mary Astor con il marito.

Se pensate che Mary, quello stronzo d'un marito, avrebbe potuto lasciarlo prima di cominciare a tradirlo, non state tenendo conto del più importante e letale dei dettagli: Franklyn era un mantenuto. Solo da una cosa derivano quasi tanti guai quanti dai segreti confidati a qualcuno: dai mariti che guadagnano meno delle mogli. C'è un misto di comodità e rancore che non può che finire in cronaca nera. Franklyn e Mary si detestano, ma lui non intende rinunciare al tenore di vita che lei gli garantisce. Siccome non abbiamo mai nevrosi originali ma solo coazioni a ripetere, Mary aveva avuto lo stesso rapporto malato coi genitori: anche lì c'erano voluti giudici e giornali perché il padre smettesse di prosciugare i guadagni della figlia per farsi, tra le altre cose, una piscina a forma di laguna. Il marito vendica il suocero, quando cede i diari della moglie alla stampa. Ma vendica innanzitutto se stesso: c'erano voti anche per lui, annotati nel diario la cui segretezza era stata violata. Le sue performance a letto: modeste. Le smanie da arrampicatore sociale: ridicole. E insopportabile il modo in cui spendeva quel che Mary guadagnava. Insomma: era un matrimonio qualunque, di ottant'anni fa o di oggi; di quelli che possono anche durare in eterno, se non si mette mai il disprezzo per iscritto, e se meschinità e tradimenti non diventano mai titoli di giornale.

More from Gioia!:
Firme
CONDIVIDI
Vi racconto come sono diventata la più grande esperta di capelli vivente e vi svelo tutto quello che ho imparato
Altro che sacchetti biodegradabili: voto il primo partito che faccia una legge per cui lo shampoo è incluso nel costo della piega
Oprah Winfrey Golden globes 2018
Firme
CONDIVIDI
Perché il discorso di Oprah sulle donne dovrebbe farci riflettere
Ma non occorre la molestia sessuale, basta la rinuncia costante 
alle nostre ambizioni a renderci ancora "sesso debole"
Rivoluzione bacio
Firme
CONDIVIDI
La strategia vincente per ottenere tutto quello che si vuole? Far sbroccare l'interlocutore
Così passa dalla parte del torto, come sa fare bene Stefania Sandrelli con Vittorio Gassman nel film La terrazza
Sessantotto anniversario 50 anni
Firme
CONDIVIDI
Il Sessantotto 50 anni dopo e le nuove rivoluzioni possibili
Abbiamo ripreso lo spirito creativo del '68, che ha appena compiuto 50 anni, per immaginare un mondo diverso
vestiti costosi
Firme
CONDIVIDI
Noi, che l'abito costoso vogliamo ammortizzarlo
Da quando ci sono i cellulari con fotocamera quel completo risolutivo non puoi più indossarlo senza sembrare una che non si cambia mai
scrivere gratis
Firme
CONDIVIDI
Scrivete solo se qualcuno vi paga
Conosco gente che scrive decine di cartelle non retribuite su siti senza budget: come mai non distinguono un hobby da un mestiere?
Fine anno 2017 cosa tenere cosa buttare
Firme
CONDIVIDI
Cosa vuoi tenere e cosa vuoi buttare del 2017?
Butto le frasi retoriche e le parole a vanvera, tengo le battaglie delle donne e la loro forza inesauribile
Angela Lansbury, in un'intervista a Radio Times, ha parlato di donne, molestie e responsabilità: la reazione del web è stata immediata e scomposta
Firme
CONDIVIDI
Cara Angela, con noi giovani bisogna avere pazienza (siamo scemi)
Per quanto complessa sia la questione delle molestie, la nostra reazione è sempre a misura di tweet
Natale amore odio
Firme
CONDIVIDI
Con il Natale non ci sono mezze misure: o si è lovers o si è haters
Il mondo si divide in due categorie, quelli che lo amano e quelli che lo odiano: a me fa simpatia, ma sono un disastro con gli addobbi
Insieme al marito John Legend, Chrissy Teigen ha annunciato sui social la sua seconda gravidanza, ottenuta attraverso la fecondazione in vitro, come ha sempre raccontato con sana disinvoltura.
Firme
CONDIVIDI
Cara Chrissy, servono anche i figli maschi
Il tuo lo sarà perché, come hai spiegato disinvolta, "è l'unico embrione rimasto", e ti tornerà utilissimo