Cara Kris Jenner, le Kardashian non esisterebbero senza di te (in tutti i sensi)

Nessuna delle tue figlie sarebbe così com'è ora se tu non avessi avuto l'idea - e la disciplina, e la tigna - di farne lo spettacolo di questa generazione

Più Popolare

Cara Kris Jenner, hai guardato a lungo nell'abisso.

Ma se l'abisso avesse deciso di ricambiare lo sguardo, l'altra sera, ti avrebbe sorpresa nei tuoi 15 minuti da platinata, e avrebbe pensato che stai cominciando a invecchiare. «Moriremo bionde», dice una mia amica pessimista quando mi lamento perché il parrucchiere ha sbagliato la tinta – succede spesso, ostinandomi io a desiderare il punto di castano che mi veniva naturale dieci anni fa. E no: il fatto che tu ti sia solo fotografata con una parrucca, per scherzare con la neo vera finta bionda Kim, non consola. È quello che succede nel migliore dei casi: sei un (assai) vivace contrappunto.

Advertisement - Continue Reading Below

Più Popolare

E sarà sempre peggio. Al momento tre, delle tue cinque figlie, aspettano bambini. «Le Kardashian sono come i Gremlins», dicevano l'altra sera in This is us, «tempo un anno e saranno un fantastiliardo». E tu sempre più irrilevante. Eppure nessuna di loro esisterebbe in questa forma se tu non avessi avuto l'idea – e la disciplina, e la tigna – di farne lo spettacolo di questa generazione. L'ingratitudine è la caratteristica specifica delle figlie, ma io ho un suggerimento da darti per le prossime puntate di Al passo con i Kardashian.

L'ho copiato da Better things – e sì, guardo troppa tv: infatti tu sei ricca e io no. Tuttavia. Pamela Adlon è un'attrice americana con tre figlie che in Better things fa l'attrice americana con tre figlie – la serie gliela scrive Louis C.K., il più bravo di tutti a smontare gli affanni per rimontarli irresistibili – la quale a un certo punto si stufa di non vedere riconosciuta la fatica che fa, né i risultati che ottiene, e comincia a strillare: è la più tradizionale delle scene madri, tutte l'abbiamo in repertorio. «Ti vorranno bene quando sarai morta», dice un amico per consolarla. Mica sono cattive, solo troppo impegnate a crescere per avere il tempo di fermarsi ad apprezzare.

Kris Jenner.

Ma siccome essere viva non è una buona ragione per essere maltrattata, Adlon decide di mettere in scena il proprio funerale – «Mamma, ma così ci traumatizzi!», «È precisamente questo il punto» – e obbliga le figlie all'elogio funebre (non tutte, solo le due più grandi: la devozione delle bambine è la ragione per cui ci si ritrova con la casa piena di adolescenti). Dopo una falsa partenza, ci sono sei minuti fitti di singhiozzi a ridere e a piangere, e nel finale riti satanici e quegli abbracci ingarbugliati delle famiglie numerose. Dovremmo farlo tutte, Kris, almeno una volta. Traumatizzarle tanto da costringerle a dire che non possono vivere senza di noi. E pure morire con i capelli scuri, almeno per finta.

More from Gioia!:
Se venisse confermato l'annullamento dell'assegno di divorzio stabilito dalla Corte d'appello di Milano, la ex-moglie di Berlusconi, Veronica Lario, dovrebbe rivedere il suo stile di vita, ecco alcuni consigli.
Firme
CONDIVIDI
Cara Veronica, se serve facciamo una colletta
Silvio rivuole indietro 43 milioni, e la parsimonia logora. Per riprenderti è necessaria una crociera nei mari del sud
Firme
CONDIVIDI
Com'era moderna Mary Astor, e ciò che scriveva sui suoi diari bollenti lo dimostra
Anche lei non sapeva che nessun adulterio può essere davvero segreto: una così, oggi, darebbe il voto agli amanti su Facebook
Violenza sulle donne stereotipi da eliminare
Firme
CONDIVIDI
C'è solo un modo per sradicare la violenza sulle donne
Bisogna sradicare anzitutto gli stereotipi di genere, per cambiare la mentalità che accetta e tollera gli abusi fisici e sessuali
Firme
CONDIVIDI
Cara Chrissy, grazie per averci fatto piangere (soprattutto quella volta lì)
Abbiamo un gran bisogno di consolazione, ma dobbiamo anche imparare a non dare sempre la colpa alla società
Jovanotti cita Dalla
Firme
CONDIVIDI
Jovanotti non teme l'effetto nostalgia
Nel brano Oh, vita!, anticipazione del nuovo album che esce a dicembre, cita Futura di Lucio Dalla: ci vuole coraggio per farlo
Firme
CONDIVIDI
Felicità è portare i pantaloni con l'elastico
Se hai deciso che non te ne frega niente di farti guardare, tirarti a lucido è una cosa che non serve quasi mai
Bellezza e diversità  Lupita Nyong'o
Firme
CONDIVIDI
La bellezza non è più femminile singolare
Oggi per distinguersi c'è un solo modo: essere diverse, come Lupita Nyong'o, che non rinuncia ai suoi capelli afro
È ufficiale: Chiara Ferragni e Fedez aspettano il loro primo figlio, ecco perché sarà un bambino molto fortunato.
Firme
CONDIVIDI
Cara Chiara, sarai una madre favolosa
Perché possiedi un superpotere fondamentale per sopravvivere a questi tempi qui
Mamme permalose bambini
Firme
CONDIVIDI
Nessuno è permaloso come una mamma
Le madri di oggi sono, nell'eloquio, indistinguibili da come scriverei una parodia di mia madre
Parità stipendio donne
Firme
CONDIVIDI
Equo compenso, non si tratta solo di soldi
Quando pretendiamo una retribuzione pari a quella degli uomini per il nostro lavoro stiamo parlando anche di dignità