Nessuno è permaloso come una mamma

Le madri di oggi sono, nell'eloquio, indistinguibili da come scriverei una parodia di mia madre

Più Popolare

Da quando abbiamo deciso che la nostra sensibilità è un problema che non dobbiamo risolverci noi, ma che deve porsi la società, tutti si offendono di tutto. Lo sapevo già, mica è da ieri che viviamo nell'era della suscettibilità; però, fino a questo ponte pieno di bambini, non mi ero accorta che la zona a più alto rischio di reazioni malmostose fosse la maternità.

Advertisement - Continue Reading Below

Tutti i sistemi educativi sono permalosi. C'è la madre che si offende perché - senza alcun intento educativo, solo per istinto di sopravvivenza - sbotti «No!» quando il figlio ti lancia addosso degli oggetti: sta sperimentando i suoi limiti, sta scoprendo lo spazio, come ti permetti d'inibirlo dicendogli che i suoi istinti sono sbagliati, ti rendi conto di che trauma gli hai appena inferto? Finisce che ti scusi, mentre ti medichi il taglio che ti ha fatto il bicchiere di plastica del nostro amore santo lanciato in fronte.

Il piccolo sta sperimentando i suoi limiti e scoprendo lo spazio, come ti permetti d'inibirlo con un No?

Più Popolare

C'è quella che si risente perché hai fatto una battuta sulla dieta di tetta e strolghino che segue la sua cucciola – che mangia le crescentine coi salumi come gli adulti, avendo passato da un pezzo l'età dello svezzamento, epperò viene ancora allattata, perché, appunto, «è la mia cucciola» (le madri vere sono, nell'eloquio, indistinguibili da come scriverei una parodia di madre; per fortuna nessuno mi ha mai commissionato una satira sulla maternità: sembrerebbe neorealismo).

E c'è il bambino cui all'asilo fanno fare gli esperimenti sensoriali coi broccoli, e che quindi mentre è in campagna con gli adulti si strofina sul corpo la nostra cena, e c'è sempre un genitore che si offende se proponi di passare gli spinaci nell'amuchina dopo che quell'essere umano basso ci si è grattato: amore santo, ha fatto il bagnetto.

Il prossimo ponte è quello dell'Immacolata. Quando si fa l'albero - che, sempre per storie di esperimenti sensoriali, dev'essere di feltro, mi hanno spiegato. Mi sono trattenuta a stento dal dire «Ma che orrore». Al ponte in cui si decora il feltro, per cautela diplomatica mi do malata.

More from Gioia!:
Razzismo società multirazziale
Firme
CONDIVIDI
Che senso ha il razzismo in un'epoca che ha scelto la globalizzazione?
Colori, razze e altre categorie troppo rigide non sono più in grado di descrivere la nostra realtà complessa
Firme
CONDIVIDI
Gisele Bündchen forza della natura alias: come reagire benissimo alle sconfitte
Ciò nonostante, anche quando piangi sei uno schianto: è la regola Bündchen dell'infallibilità
Firme
CONDIVIDI
Fate uno sforzo e provate a mettervi nei panni (e a vivere i casini) di Woody Allen e Mia Farrow
Ma siamo sicuri che se fossero successe le stesse cose a noi, gente normale, avremmo reagito più compostamente?
Firme
CONDIVIDI
Domanda: ma il Festival di Sanremo di Claudio Baglioni non doveva andare malissimo?
Perché Baglioni è un classico, il jukebox delle nostre vite, uno che ci fa saltare sul divano con le prime quattro note di La vita è adesso
Firme
CONDIVIDI
Cosa insegneranno mai a Yale a chi frequenta il corso sulla felicità (per la cronaca: il più seguito nella storia dell'Ateneo)?
Laura Santos ha dato il via al corso più seguito nella storia di Yale: Psychology and the good life, in poche parole come essere felici
Dissenso comune attrici italiane
Firme
CONDIVIDI
Contro le molestie ci vogliono i fatti: l'appello delle attrici italiane
124 firme nella lettera-manifesto "Dissenso comune" per riscrivere il rapporto tra i sessi: è la sfida del secolo e non possiamo perderla
Firme
CONDIVIDI
In che modo Gabriele Muccino ci rovinerà anche questo San Valentino?
Il regista di A casa tutti bene, al cinema dal 14 febbraio, sa delle cose di noi e delle nostre relazioni, e passa i film a sputtanarci
Firme
CONDIVIDI
Ci vuole insolenza per essere una principessa inglese e decidere di sposarsi quest'anno: Eugenia siamo con te
Ci vuole coraggio per decidere di sposarsi quest'anno nella cappella del castello di Windsor, esattamente come Harry e Meghan
Firme
CONDIVIDI
Le regole della coppia aperta? Sono fatte per essere infrante (come tutte le regole dell'umanità)
Nel suo libro La promessa, Sarah Dunn parla di relazioni extraconiugali, felicità e condizionatori
Firme
CONDIVIDI
Cos'è l'amore e perché rimane un mistero bellissimo che la scienza non sa spiegare
Aumentano le app di incontri, ma ci s'innamora sempre meno: è che abbiamo confuso la chimica dell'attrazione con le affinità