Ecco spiegato perché Chiara Ferragni sarà una madre favolosa

In attesa di erede primogenito, l'influencer più famosa del mondo possiede l'unica qualità umana che offre un reale vantaggio evolutivo

Più Popolare

Cara Chiara Ferragni, sarai una madre favolosa.

Perché sei LaFerragni, innanzitutto: sei stata capace di farci vedere l'ecografia di un bambino formato - dovrei dire raviolo? Non riesco a dire raviolo - prima di farci vedere un deliberato accenno di pancia convessa. La lungimiranza è la virtù delle migliori di noi: indispensabile durante il primo anno, quando ti chiederai com'è possibile che quel fagotto incapace di durevole quiete sia destinato a trasformarsi in un individuo di qualsivoglia compagnia. (E no, non succederà così presto, ma l'acquisizione di elementari abilità deambulatorie provvederà a porre tra di voi la distanza necessaria alla sopravvivenza).

Advertisement - Continue Reading Below

Più Popolare

Perché hai una famiglia affollata, una crew numerosa, milioni di follower su tutte le piattaforme: il ferragnetto – forse era meglio raviolo – non rimarrà mai solo. Le madri moderne la chiamano rete, ma non è internet: è l'insieme delle persone arruolabili per mansioni di babysitteraggio senza preavviso. La socievolezza è una risorsa essenziale per le più indaffarate di voi. E rischia di servirti per i prossimi 14 anni: può essere che riescano a fare una legge per sollevare dall'abbandono di minore le scuole che lasciano tornare a casa da soli i ragazzini, ma come la mettiamo con le sfilate? Tuo figlio avrà di certo un seggiolone in prima fila, ma tu hai un'agenda da segretario di stato: una volta terminato l'inserimento, ognuno per sé e ci si rivede a cena.

Ti criticheranno, ti insulteranno, minacceranno di chiamare i servizi sociali. Non so sei sei capitata su Twitter di recente -– spero che il vero successo consista nel lanciare una storia ogni tanto e poi guardare altrove, come si fa con le noccioline per le scimmie - ma è diventato un posto in cui se un attore (Adam Sandler) seduto durante un talk show accanto a un'attrice (Claire Foy) le appoggia una mano sul ginocchio, il pubblico insorge e lei deve dichiarare di non essersi sentita violata, per garantirgli un prosieguo di carriera. (E chissà se davvero ci conviene, sostituire il patriarcato con la gogna).

X Factor babies

A post shared by Chiara Ferragni (@chiaraferragni) on

Ma tu sarai una madre favolosa, Chiara, perché possiedi l'unica qualità umana che offra un vantaggio evolutivo, di questi tempi qui. Quella su cui Darwin punterebbe tutto, fosse ancora vivo (e in attività nonostante l'evidente spregio dei più deboli). A te, su internet, ti insultano dal 2008. E ogni volta diventi più forte. Il tuo acume imprenditoriale merita tutti gli studi che Harvard riterrà opportuni, ma questo specifico superpotere è la caratteristica che occorre isolare, e trasmettere alle future generazioni. Che sia natura, che sia cultura: il ferraviolo non avrà niente da temere.

More from Gioia!:
Firme
CONDIVIDI
Fate uno sforzo e provate a mettervi nei panni (e a vivere i casini) di Woody Allen e Mia Farrow
Ma siamo sicuri che se fossero successe le stesse cose a noi, gente normale, avremmo reagito più compostamente?
Firme
CONDIVIDI
Domanda: ma il Festival di Sanremo di Claudio Baglioni non doveva andare malissimo?
Perché Baglioni è un classico, il jukebox delle nostre vite, uno che ci fa saltare sul divano con le prime quattro note di La vita è adesso
Firme
CONDIVIDI
Cosa insegneranno mai a Yale a chi frequenta il corso sulla felicità (per la cronaca: il più seguito nella storia dell'Ateneo)?
Laura Santos ha dato il via al corso più seguito nella storia di Yale: Psychology and the good life, in poche parole come essere felici
Dissenso comune attrici italiane
Firme
CONDIVIDI
Contro le molestie ci vogliono i fatti: l'appello delle attrici italiane
124 firme nella lettera-manifesto "Dissenso comune" per riscrivere il rapporto tra i sessi: è la sfida del secolo e non possiamo perderla
Firme
CONDIVIDI
In che modo Gabriele Muccino ci rovinerà anche questo San Valentino?
Il regista di A casa tutti bene, al cinema dal 14 febbraio, sa delle cose di noi e delle nostre relazioni, e passa i film a sputtanarci
Firme
CONDIVIDI
Ci vuole insolenza per essere una principessa inglese e decidere di sposarsi quest'anno: Eugenia siamo con te
Ci vuole coraggio per decidere di sposarsi quest'anno nella cappella del castello di Windsor, esattamente come Harry e Meghan
Firme
CONDIVIDI
Le regole della coppia aperta? Sono fatte per essere infrante (come tutte le regole dell'umanità)
Nel suo libro La promessa, Sarah Dunn parla di relazioni extraconiugali, felicità e condizionatori
Firme
CONDIVIDI
Cos'è l'amore e perché rimane un mistero bellissimo che la scienza non sa spiegare
Aumentano le app di incontri, ma ci s'innamora sempre meno: è che abbiamo confuso la chimica dell'attrazione con le affinità
Donne vittime Il filo nascosto
Firme
CONDIVIDI
Finalmente al cinema anche le donne possono essere str**ze e bugiarde come gli uomini
È un progresso che ai personaggi femminili di film e serie tv sia offerta la stessa gamma di possibilità di quelli maschili
Donne vittime
Firme
CONDIVIDI
Donne e molestie: si può dire "no", ma non tutte ci riescono
Non si sceglie di essere prede, si accetta, ubbidendo a diktat millenari, per paura, vergogna, abitudine