Cara Blythe, le figlie devono imparare a difendersi da sole (sì, anche Gwyneth Paltrow)

Dopo che il New York Times ha criticato Gwyneth Paltrow per come ha gestito l'esperienza con Harvey Weinstein, sua madre ha scritto una lettera di protesta al giornale

Più Popolare

Cara Blythe, devono difendersi da sole.

Le figlie, dico. Nello specifico: la tua. La piccola Gwyneth ha 45 anni e, dopo una prima vita da reginetta del ballo, governa un impero milionario di flussi energetici e fissazioni pseudoscientifiche in virtù del quale viene insolentita su base settimanale. Sono piuttosto certa abbia sviluppato una cospicua corazza (o quantomeno conosca una miracolosa ricetta di alghe cinesi adatta allo scopo).

Advertisement - Continue Reading Below

Gwyneth Paltrow con la madre, Blythe Danner.

Però devo dirtelo: la storia di Gwyneth ha confuso anche me. Aveva 22 anni ed era stata scelta per fare Emma, incontrò Harvey Weinstein in quanto capo della Miramax al Peninsula di Beverly Hills, lui le propose di concludere la riunione con un massaggio in camera. Lei si terrorizzò, comunque rifiutò, e la sua carriera proseguì indisturbata: due anni dopo vinse uno dei mirabolanti sette Oscar di Shakespeare in love. Fin qui, tutto bene – cioè: malissimo, ma in linea coi racconti delle altre molestate, magari al netto del lieto fine.

Più Popolare

Quel che colpisce è sua la reazione. Anziché venirlo a raccontare a te – mamma affettuosa, ma pure attrice di qualche successo – oppure a papà Bruce il produttore che, come ci tieni a ricordare, ha vinto persino un Diversity Award per il suo impegno nel sostenere donne e altre minoranze, Gwyneth corse dal fidanzato, un tale Brad Pitt. Il quale, nel 1994, aveva a stento girato Intervista col vampiro, e ciò nonostante si precipitò a difendere l'onore della sua bella in una fiammeggiante reinterpretazione del numero «Ehi, tu, porco, levale le mani di dosso». (Proprio il suo stile).

Gwyneth Paltrow con Brad Pitt nel 1995.

Devi esserti sentita usurpatissima, lo capisco. Per questo hai pensato di rimediare oltre vent'anni dopo contestando l'editoriale sul New York Times in cui Maureen Dowd la accusa di aver messo da parte ogni scrupolo pur di diventare «la First Lady di Miramax». Non è vero, dici tu: ha soltanto mantenuto il punto, e preteso rispetto dal signor Weinstein. La piccola Gwyneth è perfettamente in grado di badare a se stessa: quale migliore garanzia di una lettera della mamma al giornale?

In questi giorni di continue testimonianze, un'allora giovane sceneggiatrice ha raccontato di quando, nel 2000, confessò a Carrie Fisher di essere stata molestata da un produttore, e quella lo omaggiò di una lingua di mucca confezionata in un pacchettino di Tiffany.

Carrie Fisher.

Ecco, Blythe: per fare bene la mamma-elicottero – quella in perenne ricognizione dell'incolumità filiale – servono fantasia e velocità di esecuzione. Se non sei in grado di far recapitare al momento giusto l'organo di un mammifero in una scatola di alta gioielleria, tanto vale lasciare che tua figlia se la sbrighi da sé.

More from Gioia!:
Se venisse confermato l'annullamento dell'assegno di divorzio stabilito dalla Corte d'appello di Milano, la ex-moglie di Berlusconi, Veronica Lario, dovrebbe rivedere il suo stile di vita, ecco alcuni consigli.
Firme
CONDIVIDI
Cara Veronica, se serve facciamo una colletta
Silvio rivuole indietro 43 milioni, e la parsimonia logora. Per riprenderti è necessaria una crociera nei mari del sud
Firme
CONDIVIDI
Com'era moderna Mary Astor, e ciò che scriveva sui suoi diari bollenti lo dimostra
Anche lei non sapeva che nessun adulterio può essere davvero segreto: una così, oggi, darebbe il voto agli amanti su Facebook
Violenza sulle donne stereotipi da eliminare
Firme
CONDIVIDI
C'è solo un modo per sradicare la violenza sulle donne
Bisogna sradicare anzitutto gli stereotipi di genere, per cambiare la mentalità che accetta e tollera gli abusi fisici e sessuali
Firme
CONDIVIDI
Cara Chrissy, grazie per averci fatto piangere (soprattutto quella volta lì)
Abbiamo un gran bisogno di consolazione, ma dobbiamo anche imparare a non dare sempre la colpa alla società
Jovanotti cita Dalla
Firme
CONDIVIDI
Jovanotti non teme l'effetto nostalgia
Nel brano Oh, vita!, anticipazione del nuovo album che esce a dicembre, cita Futura di Lucio Dalla: ci vuole coraggio per farlo
Firme
CONDIVIDI
Felicità è portare i pantaloni con l'elastico
Se hai deciso che non te ne frega niente di farti guardare, tirarti a lucido è una cosa che non serve quasi mai
Bellezza e diversità  Lupita Nyong'o
Firme
CONDIVIDI
La bellezza non è più femminile singolare
Oggi per distinguersi c'è un solo modo: essere diverse, come Lupita Nyong'o, che non rinuncia ai suoi capelli afro
È ufficiale: Chiara Ferragni e Fedez aspettano il loro primo figlio, ecco perché sarà un bambino molto fortunato.
Firme
CONDIVIDI
Cara Chiara, sarai una madre favolosa
Perché possiedi un superpotere fondamentale per sopravvivere a questi tempi qui
Mamme permalose bambini
Firme
CONDIVIDI
Nessuno è permaloso come una mamma
Le madri di oggi sono, nell'eloquio, indistinguibili da come scriverei una parodia di mia madre
Kris Jenner con la figlia Kim Kardashian
Firme
CONDIVIDI
Cara Kris, le Kardashian non esisterebbero senza di te
Nessuna delle tue figlie sarebbe così com'è ora se tu non avessi avuto l'idea di farne lo spettacolo di questa generazione