Cara Katie, tu e Jamie Foxx non siete più una coppia clandestina. E adesso?

Era il segreto peggio tenuto di Hollywood, ma per quasi quattro anni i due attori hanno sistematicamente smentito ogni sospetto: sentirsi soli contro tutti è la base di ogni storia d'amore

Più Popolare

Cara Katie,

finalmente posso congratularmi con te.

Ho accolto con sollievo l'arrivo delle prime immagini non orribilmente sgranate della tua storia con Jamie Foxx: nessuno aveva dubbi su quale fosse la natura del vostro rapporto – certe smentite valgono come dichiarazioni d'amore – ma sono lieta di poter dismettere l'uso arzigogolato del condizionale di cortesia. È il 2017, e non siete più una coppia clandestina: l'embargo è stato sollevato.

Advertisement - Continue Reading Below

FoxxKat? JamKat? Name them ___! See more in our Story. #tmz #jamiefoxx #katieholmes

A post shared by TMZ (@tmz_tv) on

Più Popolare

La teoria più celebre ipotizzava l'esistenza una clausola (benissimo retribuita) nel tuo contratto di divorzio a proibire pubbliche smancerie per cinque anni: sono scaduti a luglio, e siccome una vendetta è grande esattamente quanto il pubblico che la commenta, hai deciso di uscire per una passeggiata in favore di paparazzi – sulla spiaggia di Malibu, mano nella mano, avanti e indietro, senza scopi apparentemente diversi dal farsi vedere – proprio il lunedì del Labor Day, l'ultimo giorno effettivo dell'estate americana. Una scelta quantomeno sospetta per una che è riuscita a innamorarsi fin qui inosservata (e che già nel 2012 aveva sufficiente uso di rotocalchi da chiedere la separazione il venerdì prima del ponte del 4 luglio, con tempismo uguale e contrario).

Poi c'è la variante pettegola, che è naturalmente la più avvincente: tanta discrezione era segno di timorato rispetto nei confronti di Tom Cruise, che di Jamie Foxx si considerava il pigmalione – siccome è lui che l'ha voluto in Collateral, si è convinto di aver creato una stella – e pertanto si sarebbe aspettato una qualche forma di imperitura gratitudine. Invece guardalo, quello screanzato, come ti sorride accanto senza un pensiero al mondo. Se ne deduce che, per la legge degli dei e degli uomini, cinque anni è il tempo della prescrizione sentimentale. Passati cinque anni, nessun affronto rimane grave. Nemmeno se sei permaloso come Tom Cruise.

My sweetie 💕💕💕💕🎀🎀🎀🎀🎀🎀

A post shared by Katie Holmes (@katieholmes212) on

Qualunque sia la verità, Katie, ti è andata bene. Dopo un matrimonio consumato prevalentemente in pubblico, deve essere stato irresistibile giocare alle piccole spie: viaggiare su macchine coi finestrini oscurati, entrare e uscire dalle porte di servizio, usare aeroporti di provincia, collezionare parrucche e cappelli come neanche sul set di The Americans. Sentirsi in due soli contro il mondo è il patto fondante di ogni amore permanente. Ed è la ragione per cui noi, che non siamo perseguitate da nessuno, andiamo in vacanza ad agosto, invitiamo a pranzo le suocere, decidiamo di fare un altro figlio. Forse ogni tanto converrebbe inventarselo, un ex-fidanzato paranoico da seminare.

More from Gioia!:
Sesso in piedi o seduti 40-anni, Louis CK
Firme
CONDIVIDI
Se stare seduti vince sul sesso in piedi
Quarant'anni è un'età schifosa, come mi ha fatto capire il comico Louis CK con il suo monologo
Firme
CONDIVIDI
6 cose che ci ha insegnato il caso Weinstein
Dalla triste vicenda del produttore abbiamo imparato parecchio, per esempio che le donne sono spesso le peggiori nemiche delle donne
Kim Cattrall ha deciso di non partecipare alla riesumazione di Sex and the City, e quindi il terzo film della serie non si farà: sarah Jessica Parker e le altre non l'hanno presa bene.
Firme
CONDIVIDI
Cara Kim, nessuna smette quando vuole
Messaggio per l'attrice di Sex and the City: e se avere dei figli ritardasse la presa in carico della propria libertà?
Harvey Weinstein accuse stupro
Firme
CONDIVIDI
A proposito di Harvey Weinstein: quando è violenza e quando è solo vita
Se mettiamo nella categoria «stupro» chiunque ci provi e ci faccia sentire dieci minuti a disagio, prevedo l'estinzione dell'umanità
Voglio essere magra
Firme
CONDIVIDI
Io che volevo essere magra più di tutto
Ma c'è una bella differenza tra la ricerca del proprio peso forma e la fissazione per il corpo esile a tutti i costi
Ius soli autogol sinistra
Firme
CONDIVIDI
Ius soli, l'autogol della sinistra
Il disegno di legge muore in Parlamento perché Alfano non lo vuole e perché il centrosinistra si è subito arreso
Dopo un'estate di pettegolezzi, Heidi Klum ha lasciato Vito Schnabel, e adesso devo cambiare strategia e smettere di cercare uomini che la facciano sentire giovane.
Firme
CONDIVIDI
Cara Heidi Klum, mollare un trentenne è sempre un'ottima idea
Dopo un'estate di pettegolezzi, la modella ha lasciato Vito Schnabel, e adesso devo cambiare strategia di accoppiamento
Con una stretta di mano al summit sull'ambiente dell'Onu, Gisele Bündchen ha mandato un messaggio al marito Tom Brady: tu stai al tuo posto, ché al tavolo dei grandi mi siedo io.
Firme
CONDIVIDI
Cara Gisele Bündchen, sei meglio di tuo marito
Tuo marito ha sposato la più bella del reame, che si accontenti: al tavolo dei grandi siedi tu
figli bamboccioni casa
Firme
CONDIVIDI
Quel che si perdono i figli bamboccioni
La sindrome dell'impostore applicata agli immobili: ce la spiega l'attrice di Scandal Katie Lowes
Maria Sharapova ha scritto un libro, Unstoppable, in cui non riesce a confessare una semplice verità: Serena Williams l'ha battuta sul campo da tennis 19 volte di seguito perché è più forte.
Firme
CONDIVIDI
Cara Maria Sharapova, ogni tennista è un'isola
Ma pure su quest'isola la notizia deve essere arrivata: Serena Williams non ti batte perché ti odia, ti batte perché è più forte di te