Milano Zucchero e Catrame, mi manca l'inverno e la vita che scorre

Mi manca quel freddo tagliente, il Natale (oh, manca poco!), lo shopping dei maglioni nuovi, il divano e il plaid, il «No, oggi non esco, piove»

Più Popolare
Advertisement - Continue Reading Below

Canzone per leggere l'umore: We are nowhere and it's now di Bright Eyes

Cara Milano,

Fra qualche giorno torno, giuro.

Sto raccogliendo le idee, tra un concerto e l'altro, tra un strada nuova che parte e una canzone che nasce. Sto facendo elenchi di tutto quello che devo fare, cambiare, modificare, migliorare, iniziare e chiudere.

Nel frattempo non vedo l'ora di vederti.

Non è una sensazione malinconica, quella è tutta dedicata a Roma, perché i ritorni lì sono sempre gli stessi e da sempre mi confortano. Con te, Milano, ancora vivo il brivido dell'incognita e della scoperta.

Più Popolare

Nell'app Promemoria del mio iPhone ho scritto di te.

La novità è che mi manca l'inverno. Mi manca quel freddo tagliente, la vita che scorre, anche il traffico. Mi manca il campionato senza le soste per la nazionale, il Natale (oh, manca poco!), lo shopping dei maglioni nuovi, il divano e il plaid, il «No, oggi non esco, piove».

Lo so, storcerete il naso, ma a me la cosa che piace di più è la vita che scorre senza l'ansia del divertimento e della spensieratezza a tutti i costi.

Quella, anche per una forma di invidia per chi giustamente se la organizza, per colpa (benedetta!) della musica non la provo da almeno un decennio. L'estate faccio altro. Vado a casa di chi in questi anni mi ha regalato tutto. La libertà di fare ciò che amo. Bel privilegio, lo so.

Quindi scusatemi.

Milano, ho ancora un sacco di cose da capire di te, di come cambi con il tempo che cambia, di come ti rinnovi e come ricominci. Ma in fin dei conti più che scriverlo mi serve aspettare, e io non sono mai stato uno bravo a farlo. Tutto subito, di corsa, cavalcando il tempo cercando di non essere risucchiato. Tutto adesso, mai domani, ma anche sì.

Allego foto della mia via, che mi manca, che ho richiesto al mio particolarissimo comitato di quartiere formato da: Lele del bar Vertigo, Francesco del ristorante Gli Orti del Belvedere, Ercole dell'alimentari, Serena della boutique Davini, Simone Lunghi del Circolo San Cristoforo, Yoghi del Consiglio di Zona e la famiglia Amato per ogni cosa che puoi chiamare casa.

Manca poco e sono lì, torno sul serio.

Un bacio

Matteo

More from Gioia!:
Harvey Weinstein accuse stupro
Firme
CONDIVIDI
A proposito di Harvey Weinstein: quando è violenza e quando è solo vita
Se mettiamo nella categoria «stupro» chiunque ci provi e ci faccia sentire dieci minuti a disagio, prevedo l'estinzione dell'umanità
Voglio essere magra
Firme
CONDIVIDI
Io che volevo essere magra più di tutto
Ma c'è una bella differenza tra la ricerca del proprio peso forma e la fissazione per il corpo esile a tutti i costi
Ius soli autogol sinistra
Firme
CONDIVIDI
Ius soli, l'autogol della sinistra
Il disegno di legge muore in Parlamento perché Alfano non lo vuole e perché il centrosinistra si è subito arreso
Dopo un'estate di pettegolezzi, Heidi Klum ha lasciato Vito Schnabel, e adesso devo cambiare strategia e smettere di cercare uomini che la facciano sentire giovane.
Firme
CONDIVIDI
Cara Heidi Klum, mollare un trentenne è sempre un'ottima idea
Dopo un'estate di pettegolezzi, la modella ha lasciato Vito Schnabel, e adesso devo cambiare strategia di accoppiamento
Con una stretta di mano al summit sull'ambiente dell'Onu, Gisele Bündchen ha mandato un messaggio al marito Tom Brady: tu stai al tuo posto, ché al tavolo dei grandi mi siedo io.
Firme
CONDIVIDI
Cara Gisele Bündchen, sei meglio di tuo marito
Tuo marito ha sposato la più bella del reame, che si accontenti: al tavolo dei grandi siedi tu
figli bamboccioni casa
Firme
CONDIVIDI
Quel che si perdono i figli bamboccioni
La sindrome dell'impostore applicata agli immobili: ce la spiega l'attrice di Scandal Katie Lowes
Maria Sharapova ha scritto un libro, Unstoppable, in cui non riesce a confessare una semplice verità: Serena Williams l'ha battuta sul campo da tennis 19 volte di seguito perché è più forte.
Firme
CONDIVIDI
Cara Maria Sharapova, ogni tennista è un'isola
Ma pure su quest'isola la notizia deve essere arrivata: Serena Williams non ti batte perché ti odia, ti batte perché è più forte di te
Quanto ci mancano gli uomini all'antica
Firme
CONDIVIDI
Quanto ci mancano gli uomini all'antica
Con la scusa che noi «vogliamo tutto» fidanzati e mariti si sono messi comodi e ci fanno fare tutto: gli straordinari e la cena
Passatempi figli adolescenti cellulare internet
Firme
CONDIVIDI
Genitori, i giovani non sono così fessi
C'era un tempo in cui le cuffie del walkman annunciavano l'alienazione: i passatempi dei figli sembrano sempre la fine della civiltà
Moda sostenibile Green carpet fashion award
Firme
CONDIVIDI
La moda sostenibile ha un premio tutto per sé
Si può fare fashion etico senza sacrificare l'estetica: cronaca del primo Green Carpet Fashion Award