Milano Zucchero e Catrame, quando i saluti più veri sono quelli tra te e te

Milano si comporta come Roma, quando la lasci non ti saluta, ma devi salutarla tu: quando ero adolescente prendevo il motorino e andavo davanti a tutti i miei posti e salutavo la gente, la città

Più Popolare
Advertisement - Continue Reading Below

Canzone per leggere l'umore: Dogs, Damien Rice

Sono i pomeriggi estivi che mi mancano.

Sono i momenti dove la noia è piacevole, tra nuvole e puntini di sospensione.

Ci sono io che guardo fuori dalla finestra in questa città che mi ha accolto e c'è il silenzio di fine luglio, dove ti chiedi se sono partiti tutti o se si stanno nascondendo solo da te. Siamo vicini al momento dei saluti, quelli immaginari, quelli veri, quelli che dici tra te e te.

Più Popolare

Siamo vicini a quella gioia strana, quella che da una parte ti accende il cuore, ma dall'altra ti spinge a dire che tanto tornerai. Gente che carica le macchine sotto casa, con figli che portano piccole valige e zaini e io che muoio di curiosità per sapere cosa ci hanno messo dentro. Ho ricordi bellissimi di quando io e la mia famiglia ci preparavamo per partire per l'estate. Quello zainetto, quello mio, era la cosa più preziosa di tutte. Scegliere cosa portare era uno dei momenti più importanti. Sceglievo e selezionavo il mio mondo, quello da condividere e quello solo mio.

E poi il viaggio in macchina, la musica che si sceglieva a turno, le soste all'autogrill, fino al paesaggio che cambiava e la consapevolezza che stavi arrivando in vacanza. L'arrivo e poi quel senso di euforia misto a paura.

Cosa mi succederà quest'estate?

Milano si comporta come Roma, quando la lasci non ti saluta, ma devi salutarla tu. Quando ero adolescente prendevo il motorino e andavo davanti a tutti i miei posti e, facendo finta di niente, come se non ci fosse una regia scritta e pensata, rallentavo e salutavo. Chi? Nessuno. Forse i posti, la gente, la città.

Un ultimo sguardo "al tutti i giorni" per poi volare via. Qui, ancora affacciato alla finestra, nella mia casa a Milano, rivivo e vivo le stesse sensazioni, ma più forti. L'età che passa ti abitua quasi a tutto, soprattutto a subire cambiamenti senza che siano preventivati.

Cambiare luogo, casa, città, in qualche modo ti fa ricominciare da capo, semplicemente perché stai più attento ai dettagli e il cuore, spesso, se ne accorge e sottolinea. Buone vacanze gente di Milano. Io rimango ancora per un po'. Scendo, mi metto le cuffiette alle orecchie, metto una canzone a caso di Damien Rice e mentre il sole inizia a essere meno protagonista, saluto la via.

More from Gioia!:
Firme
CONDIVIDI
Vi racconto come sono diventata la più grande esperta di capelli vivente e vi svelo tutto quello che ho imparato
Altro che sacchetti biodegradabili: voto il primo partito che faccia una legge per cui lo shampoo è incluso nel costo della piega
Oprah Winfrey Golden globes 2018
Firme
CONDIVIDI
Perché il discorso di Oprah sulle donne dovrebbe farci riflettere
Ma non occorre la molestia sessuale, basta la rinuncia costante 
alle nostre ambizioni a renderci ancora "sesso debole"
Rivoluzione bacio
Firme
CONDIVIDI
La strategia vincente per ottenere tutto quello che si vuole? Far sbroccare l'interlocutore
Così passa dalla parte del torto, come sa fare bene Stefania Sandrelli con Vittorio Gassman nel film La terrazza
Sessantotto anniversario 50 anni
Firme
CONDIVIDI
Il Sessantotto 50 anni dopo e le nuove rivoluzioni possibili
Abbiamo ripreso lo spirito creativo del '68, che ha appena compiuto 50 anni, per immaginare un mondo diverso
vestiti costosi
Firme
CONDIVIDI
Noi, che l'abito costoso vogliamo ammortizzarlo
Da quando ci sono i cellulari con fotocamera quel completo risolutivo non puoi più indossarlo senza sembrare una che non si cambia mai
scrivere gratis
Firme
CONDIVIDI
Scrivete solo se qualcuno vi paga
Conosco gente che scrive decine di cartelle non retribuite su siti senza budget: come mai non distinguono un hobby da un mestiere?
Fine anno 2017 cosa tenere cosa buttare
Firme
CONDIVIDI
Cosa vuoi tenere e cosa vuoi buttare del 2017?
Butto le frasi retoriche e le parole a vanvera, tengo le battaglie delle donne e la loro forza inesauribile
Angela Lansbury, in un'intervista a Radio Times, ha parlato di donne, molestie e responsabilità: la reazione del web è stata immediata e scomposta
Firme
CONDIVIDI
Cara Angela, con noi giovani bisogna avere pazienza (siamo scemi)
Per quanto complessa sia la questione delle molestie, la nostra reazione è sempre a misura di tweet
Natale amore odio
Firme
CONDIVIDI
Con il Natale non ci sono mezze misure: o si è lovers o si è haters
Il mondo si divide in due categorie, quelli che lo amano e quelli che lo odiano: a me fa simpatia, ma sono un disastro con gli addobbi
Insieme al marito John Legend, Chrissy Teigen ha annunciato sui social la sua seconda gravidanza, ottenuta attraverso la fecondazione in vitro, come ha sempre raccontato con sana disinvoltura.
Firme
CONDIVIDI
Cara Chrissy, servono anche i figli maschi
Il tuo lo sarà perché, come hai spiegato disinvolta, "è l'unico embrione rimasto", e ti tornerà utilissimo