Ok, voglio un marito anch'io, ma solo a certe condizioni

​Le amiche che continuano a propormi candidati saranno felici finalmente, però farò il passo soltanto se potrò avere case separate e conto corrente congiunto 

Chiunque non abbia figli lo sa: ti dicono «Ma vedrai che poi cambi idea» fin oltre le soglie della menopausa. Per lo stesso principio – e cioè grazie alla petulanza di chi fatica a comprendere l'esistenza di chi vuole per sé cose diverse: se ho un marito io, se ho faticato tanto per procurarmene uno, devi volerne uno anche tu – a chiunque viva sola vengono proposti candidati al ruolo di marito o convivente. 

Advertisement - Continue Reading Below

A me succede più di rado che alle altre. Non perché nessuna persona sensata rischierebbe di presentarmi un suo amico, trovandomi magari in una giornata di malumore – anche per quello, ma non solo. Principalmente perché le persone che mi conoscono sono prima o poi passate da casa mia. Una casa che dice forte e chiaro: non vi voglio qui; che farebbe dubitare qualunque uomo delle mie doti di buona moglie, e scoraggerebbe anche il più avventuroso. 

Più Popolare

Ieri ho comprato  dei segnabicchieri colorati. Sono fatti per le feste: metti il cosino rosso, così non confondi il tuo bicchiere con quello di chi ha il cosino blu o verde. Io li uso in casa da sola: così so, tra i dieci bicchieri sporchi che non ho neanche spostato dai dintorni del divano al lavandino, qual è quello più recente e dal quale posso bere di nuovo. Non è la prima volta che li compro: uno degli effetti collaterali di casa mia è che i mucchi di vestiti e libri e confezioni ammuffite di gorgonzola e riviste ancora incellofanate e sacchetti della spesa da disfare e asciugamani non si sa più se usciti da una lavatrice ma mai messi a posto o già usati dopo qualche doccia e poi appallottolati e gettati sul parquet – quei mucchi lì formano voragini. 

E le voragini inghiottono un po' tutto, anche i cosini per i bicchieri, che quindi a un certo punto tocca ricomprare. Perché è più semplice ricomprarli che lavare i bicchieri. Lavare i bicchieri, dopo un po', non è più l'attività semplice che sembra nei film in cui si lavano dopocena. È un processo di scrostamento che richiede tempo e dedizione. 

Quindi, alla prossima amica che mi magnifica l'indispensabilità di un marito, dirò che ci sto. Purché le case siano separate e il conto corrente congiunto: voglio essere abbastanza ricca da ricomprare bicchieri ogni volta che finiscono. 

More from Gioia!:
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, cosa ho capito dopo 1 anno in questa città
Milano mi ha cambiato il metabolismo e anche i pensieri, mettendoli tutti in fila, ordinati, uno dietro l'altro, come un domino, come una...
Hillary Clinton con Anna Wintour
Firme
CONDIVIDI
Anche Hillary Clinton ha il suo complesso (come noi)
Ci sono quelle che ti umiliano a forza di plank per gli addominali e quelle cui basta uno sguardo, come Anna Wintour
Femminicidio e libertà delle ragazze
Firme
CONDIVIDI
Femminicidi, le ragazze devono essere libere
L'amore non ordina e non vieta, le ragazze non devono avere padroni
Nessun avevva dubbi su quale fosse la natura della relazione di Katie Holmes e Jamie Foxx, ma dopo quattro anni l'embargo è stato sollevato, e ora possono farsi fotografare in pubblico.
Firme
CONDIVIDI
Katie e Jamie: storia di un amore segreto
Dopo quattro anni di smentite la storia con Jamie Foxx è confermata, ma riuscirà l'amore a sopravvivere all'ufficialità?
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame: il potere dell'amore renderà possibile l'integrazione
Calcolando che già ad oggi il cognome più diffuso a Milano non è Brambilla, ma Hu e ormai iniziano a esserci generazioni di cinesi milanesi...
serie-tv-problema-di-coppia-guia-soncini
Firme
CONDIVIDI
Le serie tv ora sono un problema di coppia
Le mie amiche si annoiano con Narcos, i mariti si addormentano con Fleabag, ma divani separati mai: cominci con Netflix e poi...
Firme
CONDIVIDI
Figli: fino a che età è giusto mantenerli?
I figli hanno diritto ad essere mantenuti fino a una certa età, i genitori, d'altra parte, a scaricarli dopo una certa età
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, l'agonia dell'ascoltare i racconti delle vacanze altrui
Armati di sorriso standard e tanta pazienza iniziamo a giro antiorario, con telefono per un supporto fotografico, a sentire gli...
Insieme al marito Mark Zuckerberg, Priscilla Chan ha scritto su Facebook una lettera, alla neonata figlia secondogenita, piena di buoni sentimenti e riassumibile in: stai lontana da Facebook
Firme
CONDIVIDI
Cara Priscilla, devi comprare un giardino più grande (per Mark)
O qualunque altra cosa possa servire a tenerlo lontano da Facebook
Bruce Springsteen concerto Broadway
Firme
CONDIVIDI
Quando il desiderio rimane in standby
E poi cerchi di consolarti dicendoti che lo spettacolo di Bruce Springsteen sarà insignificante