Che fortuna noi italiani con la sanità gratuita

Siamo così abituati all'illogica finzione della sanità gratuita che ci sembra ovvio pagare le tasse come un'italiana e l'assicurazione come un'americana

Qualche settimana fa mi hanno fatto una biopsia (tutto bene, grazie). Negli stessi giorni, ho compilato la dichiarazione dei redditi, e quindi il costo della biopsia mi ha particolarmente innervosita. Se avete mai pagato le tasse lo sapete: i primi 129 euro di spese mediche sono affaracci tuoi (detto educatamente: franchigia), dal centotrentesimo euro detrai, dal tuo reddito lordo, il 19 per cento – meno d'un quinto – di quel che hai speso.

Advertisement - Continue Reading Below

Ho letto, da quando è presidente Trump, centinaia di articoli indignati per il taglio dei fondi a organizzazioni come Planned parenthood, che tutelano la salute delle donne. La linea di tutti coloro che (giustamente) difendono l'accesso gratuito all'assistenza sanitaria in materia di riproduzione e non solo è: la pillola anticoncezionale in certi casi è indispensabile (per chi soffre di endometriosi, per esempio), non si può renderla un costo insostenibile. Tutto giusto, condividiamo il loro sdegno.

Più Popolare

Ma io pago molte più tasse di un'americana che guadagni quanto me, e le pago perché vivo in un Paese in cui la sanità è pubblica, e lo Stato si accolla quel che negli Stati Uniti viene compensato da organizzazioni private – in teoria. In pratica, io mi pago la pillola da trent'anni, e nessuno se ne indigna. 19 euro per 13 cicli l'anno: 247 euro, nell'ipotesi dell'irrealtà in cui io non abbia mai un'altra spesa sanitaria (una carie, un dolore al ginocchio, una biopsia: qualsiasi altra cosa per cui paghi un medico privato o un ticket ospedaliero). Tolti dai 247 quei 129 che amen, ne restano 118, il 19 per cento dei quali mi verrà riconosciuto non come rimborso ma come detrazione dal mio reddito lordo: pagherò le tasse su 23 euro in meno, avendone spesi 247.

Ne parlavo con amici a cena e mi hanno guardato stupefatti: fatti un'assicurazione, no? Siamo così abituati all'illogica finzione della sanità gratuita che ci sembra ovvio pagare le tasse come un'italiana e l'assicurazione come un'americana. Però protestiamo perché la sanità sia gratuita. In America.

More from Gioia!:
Firme
CONDIVIDI
Vi racconto come sono diventata la più grande esperta di capelli vivente e vi svelo tutto quello che ho imparato
Altro che sacchetti biodegradabili: voto il primo partito che faccia una legge per cui lo shampoo è incluso nel costo della piega
Oprah Winfrey Golden globes 2018
Firme
CONDIVIDI
Perché il discorso di Oprah sulle donne dovrebbe farci riflettere
Ma non occorre la molestia sessuale, basta la rinuncia costante 
alle nostre ambizioni a renderci ancora "sesso debole"
Rivoluzione bacio
Firme
CONDIVIDI
La strategia vincente per ottenere tutto quello che si vuole? Far sbroccare l'interlocutore
Così passa dalla parte del torto, come sa fare bene Stefania Sandrelli con Vittorio Gassman nel film La terrazza
Sessantotto anniversario 50 anni
Firme
CONDIVIDI
Il Sessantotto 50 anni dopo e le nuove rivoluzioni possibili
Abbiamo ripreso lo spirito creativo del '68, che ha appena compiuto 50 anni, per immaginare un mondo diverso
vestiti costosi
Firme
CONDIVIDI
Noi, che l'abito costoso vogliamo ammortizzarlo
Da quando ci sono i cellulari con fotocamera quel completo risolutivo non puoi più indossarlo senza sembrare una che non si cambia mai
scrivere gratis
Firme
CONDIVIDI
Scrivete solo se qualcuno vi paga
Conosco gente che scrive decine di cartelle non retribuite su siti senza budget: come mai non distinguono un hobby da un mestiere?
Fine anno 2017 cosa tenere cosa buttare
Firme
CONDIVIDI
Cosa vuoi tenere e cosa vuoi buttare del 2017?
Butto le frasi retoriche e le parole a vanvera, tengo le battaglie delle donne e la loro forza inesauribile
Angela Lansbury, in un'intervista a Radio Times, ha parlato di donne, molestie e responsabilità: la reazione del web è stata immediata e scomposta
Firme
CONDIVIDI
Cara Angela, con noi giovani bisogna avere pazienza (siamo scemi)
Per quanto complessa sia la questione delle molestie, la nostra reazione è sempre a misura di tweet
Natale amore odio
Firme
CONDIVIDI
Con il Natale non ci sono mezze misure: o si è lovers o si è haters
Il mondo si divide in due categorie, quelli che lo amano e quelli che lo odiano: a me fa simpatia, ma sono un disastro con gli addobbi
Insieme al marito John Legend, Chrissy Teigen ha annunciato sui social la sua seconda gravidanza, ottenuta attraverso la fecondazione in vitro, come ha sempre raccontato con sana disinvoltura.
Firme
CONDIVIDI
Cara Chrissy, servono anche i figli maschi
Il tuo lo sarà perché, come hai spiegato disinvolta, "è l'unico embrione rimasto", e ti tornerà utilissimo