Donnarumma e l'esame di maturità: se i figli fanno come lui è solo colpa vostra

Il portiere 18enne ha deciso che non gliene frega niente di prendere il diploma: io da piccola somigliavo a Drew Barrymore, ma non per questo vagheggiavo di sottrarmi all'esame di quinta elementare

Più Popolare

Quando uscì E.T. avevo dieci anni. Drew Barrymore ne aveva sette. Mitomania familiare voleva ci somigliassimo – le bambine con gli occhioni e i lineamenti regolari si somigliano tutte – ma lei era ovviamente meglio: era un'attrice di Hollywood con una parte nel film dell'anno. Neppure la mia totale mancanza di senso della realtà mi fece ritenere fosse congruo sottrarmi all'esame di quinta elementare perché un domani sarei potuta diventare una diva del cinema (non che non lo pensassi, ma lo tenevo per me).

Advertisement - Continue Reading Below

Sono passati 35 anni, i miei coetanei hanno perlopiù fatto dei figli, quei figli vanno a scuola, e la settimana scorsa c'è stata grande agitazione nelle famiglie italiane. È accaduto, infatti, che un portiere di calcio diciottenne, che aveva appena firmato un rinnovo contrattuale da 6 milioni di euro, abbia deciso che non gliene fregava niente di prendere un diploma in ragioneria e preferiva invece andare a Ibiza con gli amici. Apriti cielo.

Il portiere Gianluigi Donnarumma, 18 anni.
Più Popolare

Ho visto le migliori menti della mia generazione fare paragoni coi propri figli (quelli che toccherà mantenere fino a quarant'anni), ribadire l'imprescindibilità del titolo di studio (il valore morale d'un diploma in ragioneria: metti che con solo 6 milioni di euro l'anno tu voglia risparmiare sul commercialista, senza diploma chi ti tiene i registri contabili?), dire che Gigio Donnarumma era un pessimo esempio per i giovani.

Ho una notizia per voi, cari genitori mitomani della mia generazione. Se i vostri figli pensano di poter evitare d'andare a scuola a imparare quattro cose utili a trovarsi un lavoro perché è così che fa l'uomo da 6 milioni di dollari (ricorderete che ai nostri tempi era il titolo di un telefilm su un uomo bionico, mica su uno che deve far quadrare il bilancio di casa), ecco, se i vostri figli sono così megalomani, forse avete sbagliato qualcosa. È come se io mi fossi drogata d'ogni droga e sposata con sconosciuti da cui divorziare un mese dopo, invece di limitarmi a copiare il taglio di capelli di Drew Barrymore.

More from Gioia!:
Firme
CONDIVIDI
Fate uno sforzo e provate a mettervi nei panni (e a vivere i casini) di Woody Allen e Mia Farrow
Ma siamo sicuri che se fossero successe le stesse cose a noi, gente normale, avremmo reagito più compostamente?
Firme
CONDIVIDI
Domanda: ma il Festival di Sanremo di Claudio Baglioni non doveva andare malissimo?
Perché Baglioni è un classico, il jukebox delle nostre vite, uno che ci fa saltare sul divano con le prime quattro note di La vita è adesso
Dissenso comune attrici italiane
Firme
CONDIVIDI
Contro le molestie ci vogliono i fatti: l'appello delle attrici italiane
124 firme nella lettera-manifesto "Dissenso comune" per riscrivere il rapporto tra i sessi: è la sfida del secolo e non possiamo perderla
Firme
CONDIVIDI
In che modo Gabriele Muccino ci rovinerà anche questo San Valentino?
Il regista di A casa tutti bene, al cinema dal 14 febbraio, sa delle cose di noi e delle nostre relazioni, e passa i film a sputtanarci
Firme
CONDIVIDI
Ci vuole insolenza per essere una principessa inglese e decidere di sposarsi quest'anno: Eugenia siamo con te
Ci vuole coraggio per decidere di sposarsi quest'anno nella cappella del castello di Windsor, esattamente come Harry e Meghan
Firme
CONDIVIDI
Le regole della coppia aperta? Sono fatte per essere infrante (come tutte le regole dell'umanità)
Nel suo libro La promessa, Sarah Dunn parla di relazioni extraconiugali, felicità e condizionatori
Firme
CONDIVIDI
Cos'è l'amore e perché rimane un mistero bellissimo che la scienza non sa spiegare
Aumentano le app di incontri, ma ci s'innamora sempre meno: è che abbiamo confuso la chimica dell'attrazione con le affinità
Donne vittime Il filo nascosto
Firme
CONDIVIDI
Finalmente al cinema anche le donne possono essere str**ze e bugiarde come gli uomini
È un progresso che ai personaggi femminili di film e serie tv sia offerta la stessa gamma di possibilità di quelli maschili
Donne vittime
Firme
CONDIVIDI
Donne e molestie: si può dire "no", ma non tutte ci riescono
Non si sceglie di essere prede, si accetta, ubbidendo a diktat millenari, per paura, vergogna, abitudine
Ivanka Trump candidata presidente Usa
Firme
CONDIVIDI
Ivanka Trump, da first daughter a prima presidente donna degli Stati Uniti nel giro di un anno?
Le vittorie improbabili sono un talento di famiglia: la figlia favorita di Trump potrebbe anche diventare il primo presidente donna degli...