Milano Zucchero e Catrame, la dolce bellezza della solitudine

Mi sono accorto che dal primo luglio, Milano si trasforma nella città dei papà, che fingono tristezza nel rimanere soli

Più Popolare
Advertisement - Continue Reading Below

Canzone per leggere l'umore: Upside Down di Jack Johnson

Finalmente siamo arrivati a Luglio.

Milano, tra caldo afoso e temporali, inizia a cambiare aspetto scoprendo un lato romantico e malinconico, che non mi aspettavo.

Sarà una questione di luce diversa, di umori che cambiano, di un'allegria meno gridata, ma più sincera, sarà che l'estate in città mi ha sempre affascinato per il suo vestito più corto, ma più comodo, meno fashion, ma più intimo. Milano, come Roma, aumenta il suo fascino. È adesso che mi sento profondamente parte di questa città, perché è proprio adesso che ho il tempo di iniziare a catalogare i primi ricordi, a sentire la nostalgia dell'inverno e nello stesso tempo il desiderio di godermi l'oggi e il domani.

Più Popolare

Ma al di là delle mie paturnie emotive mi sono accorto che dal primo luglio, Milano si trasforma nella città dei papà, che fingono tristezza nel rimanere soli.

La città si svuota di mamme e bambini, che vengono parcheggiati in località balneari, soprattutto in Liguria e Versilia, mentre i padri con l'alibi del lavoro vivono il loro vero mese di vacanza: dal lunedì al venerdì ogni sera è perfetta per fare aperitivi, cene, dopocena, reunion con amici storici, partite di calcetto e bicchieri della staffa. Un lungo e infinito hangover settimanale da espiare poi nel fine settimana al ritorno dalla famiglia, quando puntuale arriva la domanda della moglie:

Tesoro, ti vedo stanco, lavori troppo, se vuoi torno a Milano per occuparmi di te.

Lei sa che tu non le dirai mai «sì», lei comunque non ha alcuna intenzione di tornare davvero, ma vuole e deve farti sudare freddo, per vedere nei tuoi occhi la fine della tua preziosissima libertà.

A luglio, a Milano c'è meno traffico e di riflesso più felicità e inevitabilmente aumentano anche le scappatelle extra-coniugali.

E le mogli?

Anche loro in riviera hanno un bel da fare, tra bagnini abbronzati e atletici maestri di tennis e cross fitness.

Tant'è che ho scoperto che l'Autostrada Serravalle tra Milano e Genova è chiamata, la via dei cornuti.

Al di là di tutto, ogni tanto, ritrovarsi a casa, da soli, senza nessuno, senza orari, ci serve per tornare a tempo con noi stessi. Meglio se poi apri la finestra e vedi il mare. Ma anche a Milano, e questa volta anche Roma, va benissimo.

More from Gioia!:
femminicidio: per le donne uccise dagli uomini l'allarme non scatta mai
Firme
CONDIVIDI
Femminicidio: per le donne l'allarme sicurezza non scatta mai
S'allunga la lista delle donne uccise dagli uomini che stavano loro accanto, ma si fa finta che le emergenze nazionali siano altre
Kaia Gerber, La figlia di Cindy Crawford è uno schianto, fa la modella, rilascia dichiarazioni ragionevolmente giudiziose, ma ecco perché non sarà mai irripetibile come la madre.
Firme
CONDIVIDI
Cara Cindy, tua figlia non sarà mai bella come te
La fotogenia si eredita, il mestiere si impara, l'irripetibilità è un accidente
Firme
CONDIVIDI
E tu dov'eri quando è morta la principessa Diana?
Lady D era il pezzetto di cultura popolare che univa noi e le nostre nonne: è scomparsa 20 anni fa, il 31 agosto 1997
nomofobia
Firme
CONDIVIDI
Compito per le vacanze: spegnere lo smartphone
Quando comincerete ad assaporare l'ebbrezza della non reperibilità vuol dire che ne siete fuori: si chiama ritorno alla vita, ed è...
Sostiene Monica Lewinski che gli uomini nuovi (come Brad Pitt o il principe Harry) sono finalmente diventati profondi, affascinanti, vulnerabili, e financo femministi: ma siamo sicure sia una vittoria?
Firme
CONDIVIDI
Cara Monica, la lagna è come l'amore: non si divide, si moltiplica
Capisco il sollievo del mal comune, ma non condivido il mezzo gaudio per l'improvvisa familiarità che certi famosi ostentano col crepacuore
Firme
CONDIVIDI
Se la celeb sembra (ma non è) una di noi
La prima fu Diana, l'ultima è Angelina Jolie che, forse per la crisi dei 40, dichiara di piangere nella doccia per non far preoccupare i...
Firme
CONDIVIDI
Vacanze: finalmente si parte!
Solo da noi l'estate viene vissuta con tale enfasi: qui si emigra letteralmente ed è tutto uno stress. Soprattutto al rientro
woody-allen-guia-soncini
Firme
CONDIVIDI
Tutto quello che Woody Allen non ha mai detto sui gatti
«Preferirebbe stare mezz'ora in un ascensore al buio o una giornata in una suite piena di cani e gatti?». La sua risposta vi sorprenderà
Firme
CONDIVIDI
La parità come la intendono a Hollywood
«Prendere delle modelle, coprirle di lividi e farne delle eroine d'azione, da mostrare nude»: succede a Charlize Theron in Atomica bionda
Firme
CONDIVIDI
L'idea del matrimonio giusto è anacronistica
L'idea di garantirsi sicurezza e prestigio sposando un buon partito è fuori dal tempo e svilente. E fa male alle donne