Sempre più migranti verso l'Italia, ma nessun muro può proteggere le nostre coste

Complici l'estate e il mare calmo, gli sbarchi di migranti aumentano e il nostro Paese, con i suoi 9.000 km di costa, è in prima linea: ma nessun blocco navale può risolvere l'emergenza

Di fronte a sbarchi sempre più intensi di migranti, l'Italia minaccia Bruxelles di chiudere i porti alle navi delle ong con bandiera straniera. Che sta succedendo? Il caldo estivo e il mare piatto, combinati con guerra e siccità spaventose, spingono sempre più persone verso l'Europa. La via del mare è la più semplice e insieme pericolosa. E l'Italia è lì, invitante terra di mezzo, gigantesco hub d'Europa. Nessun muro, nessun blocco navale può seriamente proteggere le nostre coste. E allora che si fa? Fuori dalle coste libiche decine di navi private salvano le vite dei disperati. Poi li scaricano nei porti italiani, i più vicini, più sicuri e accoglienti. Un informale corridoio umanitario. A quel punto, sono problemi nostri.

Advertisement - Continue Reading Below

Gli sbarchi dei migranti sono in aumento

L'Europa fa spallucce e nega l'ingresso a quella quota di migranti che per accordo europeo andrebbero ricollocati. La Francia addirittura, in barba ai trattati, rispedisce indietro i minorenni non accompagnati che varcano il confine di Ventimiglia. Si capisce la rabbia del nostro governo. Ma bloccare i porti rischia di violare le norme internazionali. Scorciatoie non ce ne sono. Servono più azioni combinate. Innanzitutto sveltire le procedure d'identificazione: oggi la loro lentezza causa la dispersione dei migranti nel territorio. Per procedere ai rimpatri di chi non ha diritto allo status di rifugiato, servono accordi con i Paesi di provenienza. E su questo punto Bruxelles ci deve affiancare. Poi occorre, visto il caos in Libia, cooperare con i Paesi dell'Africa subsahariana in modo da arginare le carovane di migranti nel deserto, incentivando nel contempo politiche di sviluppo. Ci vorranno anni, ma prima iniziamo e meglio è.

Più Popolare

Emergenza migranti, ma sono anche un'opportunità

Infine, nell'immediato, dobbiamo chiedere alle ong di iniziare a sbarcare in Francia, Spagna e Malta i migranti come gesto politico dimostrativo per convincere quei Paesi a fare la loro parte. Se non la faranno, avrà senso tagliare i nostri contributi all'Europa. Tutto questo è politica «difensiva». Ma nel frattempo, attraverso una formazione adeguata, cominciamo a inquadrare i migranti in regola come un'opportunità per la nostra economia. E per farlo, coinvolgiamo le più grandi e responsabili aziende nazionali.

More from Gioia!:
Femminicidio e libertà delle ragazze
Firme
CONDIVIDI
Femminicidi, le ragazze devono essere libere
L'amore non ordina e non vieta, le ragazze non devono avere padroni
Nessun avevva dubbi su quale fosse la natura della relazione di Katie Holmes e Jamie Foxx, ma dopo quattro anni l'embargo è stato sollevato, e ora possono farsi fotografare in pubblico.
Firme
CONDIVIDI
Katie e Jamie: storia di un amore segreto
Dopo quattro anni di smentite la storia con Jamie Foxx è confermata, ma riuscirà l'amore a sopravvivere all'ufficialità?
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame: il potere dell'amore renderà possibile l'integrazione
Calcolando che già ad oggi il cognome più diffuso a Milano non è Brambilla, ma Hu e ormai iniziano a esserci generazioni di cinesi milanesi...
serie-tv-problema-di-coppia-guia-soncini
Firme
CONDIVIDI
Le serie tv ora sono un problema di coppia
Le mie amiche si annoiano con Narcos, i mariti si addormentano con Fleabag, ma divani separati mai: cominci con Netflix e poi...
Firme
CONDIVIDI
Figli: fino a che età è giusto mantenerli?
I figli hanno diritto ad essere mantenuti fino a una certa età, i genitori, d'altra parte, a scaricarli dopo una certa età
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, l'agonia dell'ascoltare i racconti delle vacanze altrui
Armati di sorriso standard e tanta pazienza iniziamo a giro antiorario, con telefono per un supporto fotografico, a sentire gli...
Insieme al marito Mark Zuckerberg, Priscilla Chan ha scritto su Facebook una lettera, alla neonata figlia secondogenita, piena di buoni sentimenti e riassumibile in: stai lontana da Facebook
Firme
CONDIVIDI
Cara Priscilla, devi comprare un giardino più grande (per Mark)
O qualunque altra cosa possa servire a tenerlo lontano da Facebook
Bruce Springsteen concerto Broadway
Firme
CONDIVIDI
Quando il desiderio rimane in standby
E poi cerchi di consolarti dicendoti che lo spettacolo di Bruce Springsteen sarà insignificante
Firme
CONDIVIDI
Anche una pacca sul sedere è molestia sessuale
La popstar ha vinto in tribunale contro un dj che l'aveva palpeggiata: anche questo è un abuso, che non può essere accettato o sminuito
Helen Mirren film Paolo Virzì
Firme
CONDIVIDI
Niente «cose da vecchia» per Helen Mirren se il regista è Virzì
L'attrice 71enne recita in Elle & John, film «di malati terminali», e Paolo Virzì le ha spiegato un'ovvietà: si ammalano anche i giovani