Milano Zucchero e Catrame, come sopravvivere al caldo (la triste verità)

«Milano città del nord e quindi fresca» mai luogo comune è stato più errato e lo scopri (tristemente) solo vivendoci

Più Popolare
Advertisement - Continue Reading Below

Canzone per leggere l'umore: Ti amo dei Phoenix

Ok, lo ammetto, non ero pronto.

Se qualcuno di voi in questi giorni si stava chiedendo cosa stessi facendo a Milano, sappiate che al di là degli impegni prettamente professionali, la settimana è stata dedicata solo ed esclusivamente alla mia personale sopravvivenza. Sarà l'età, sarà che il luogo comune «Milano città del nord e quindi fresca» mi ha condizionato, sarà…

Più Popolare

Ma vivere con una temperatura in stile Emirati Arabi, mi ha prosciugato.

Quando ho preso casa, il fatto che fosse esposta ventiquattro ore su ventiquattro al sole, è stata una delle caratteristiche che mi ha spinto a prenderla. Luce, luce sempre, luce che batte in ogni angolo dell'appartamento, luce che illumina fino al tramonto. Bello, bellissimo tutto, bella la sensazione, bello. Mai avrei immaginato una situazione metereologica del genere.

Lo dico senza alcuna remora, ho creduto di impazzire.

In casa non ho l'aria condizionata e come potete immaginare ho cercato di rimuovere il problema facendo finta di niente. Giorno dopo giorno ho vissuto inerme l'evolvere della situazione.

Lunedì.

Sì caldo, ma assolutamente gestibile. La mattina guardandomi allo specchio con aria tronfia e voce impostata da film ho detto frasi come: «È questo quello che sai fare? Tutto qui?».

Martedì.

Qualcuno deve avermi preso alla lettera e la situazione è precipitata. Risveglio più difficile, discretamente sudato e consapevolezza che sarebbe stato solo l'inizio.

Mercoledì.

Era davvero solo l'inizio. Durante la notte ho cercato di creare correnti di refrigerio, aprendo finestre e porte con fare scientifico, capendo in maniera ancora più netta che la mia preparazione di fisica degli elementi è davvero scadente. Notte in bianco in stile Trainspotting. Vedevo draghi ed elfi sudati.

Giovedì.

Ho toccato il fondo. Credo che non ci sia bisogno di scrivere nulla se non allegare una foto per farvi vedere dove ho tentato di dormire.

Venerdì.

Ho dovuto cedere, abdicare, soccombere alla realtà.

Ho obbligato un mio caro amico ad accompagnarmi per andare a comprare l'oggetto più brutto, rumoroso, fastidioso che sia mai stato inventato. "Il condizionatore". Ve lo giuro, lo odio.

È un po' come giocare in una casa al "trova l'errore".

C'hai messo mesi per rendere il tuo nido una diramazione del tuo carattere, il quadro lì, il tavolino di là, la libreria così… ma poi l'occhio si abbassa un istante, catturato da qualcosa che proprio non torna e lo vede lì, pesante, con il suo tubo cafone.

Allego foto per dimostrare la mia disperazione.

Ma una volta acceso la vita è ricominciata a scorrere.

Modalità sedici gradi e ventiquattro ore di massima potenza, cancellando in un istante le notti in cui lasciavo la mia sindone sulle lenzuola e l'inferno vissuto a occhi aperti, per trasportarlo a casa nel giorno più caldo di cui io abbia memoria.

Finalmente, però, posso riniziare a vivere e tornare a scoprire la città.

Allego foto per mostrarvi l'orrido oggetto.

More from Gioia!:
Hillary Clinton con Anna Wintour
Firme
CONDIVIDI
Anche Hillary Clinton ha il suo complesso (come noi)
Ci sono quelle che ti umiliano a forza di plank per gli addominali e quelle cui basta uno sguardo, come Anna Wintour
Femminicidio e libertà delle ragazze
Firme
CONDIVIDI
Femminicidi, le ragazze devono essere libere
L'amore non ordina e non vieta, le ragazze non devono avere padroni
Nessun avevva dubbi su quale fosse la natura della relazione di Katie Holmes e Jamie Foxx, ma dopo quattro anni l'embargo è stato sollevato, e ora possono farsi fotografare in pubblico.
Firme
CONDIVIDI
Katie e Jamie: storia di un amore segreto
Dopo quattro anni di smentite la storia con Jamie Foxx è confermata, ma riuscirà l'amore a sopravvivere all'ufficialità?
serie-tv-problema-di-coppia-guia-soncini
Firme
CONDIVIDI
Le serie tv ora sono un problema di coppia
Le mie amiche si annoiano con Narcos, i mariti si addormentano con Fleabag, ma divani separati mai: cominci con Netflix e poi...
Firme
CONDIVIDI
Figli: fino a che età è giusto mantenerli?
I figli hanno diritto ad essere mantenuti fino a una certa età, i genitori, d'altra parte, a scaricarli dopo una certa età
Insieme al marito Mark Zuckerberg, Priscilla Chan ha scritto su Facebook una lettera, alla neonata figlia secondogenita, piena di buoni sentimenti e riassumibile in: stai lontana da Facebook
Firme
CONDIVIDI
Cara Priscilla, devi comprare un giardino più grande (per Mark)
O qualunque altra cosa possa servire a tenerlo lontano da Facebook
Bruce Springsteen concerto Broadway
Firme
CONDIVIDI
Quando il desiderio rimane in standby
E poi cerchi di consolarti dicendoti che lo spettacolo di Bruce Springsteen sarà insignificante
Firme
CONDIVIDI
Anche una pacca sul sedere è molestia sessuale
La popstar ha vinto in tribunale contro un dj che l'aveva palpeggiata: anche questo è un abuso, che non può essere accettato o sminuito
Helen Mirren film Paolo Virzì
Firme
CONDIVIDI
Niente «cose da vecchia» per Helen Mirren se il regista è Virzì
L'attrice 71enne recita in Elle & John, film «di malati terminali», e Paolo Virzì le ha spiegato un'ovvietà: si ammalano anche i giovani
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, mi manca l'inverno e la vita che scorre
Mi manca quel freddo tagliente, il Natale (oh, manca poco!), lo shopping dei maglioni nuovi, il divano e il plaid, il «No, oggi non esco,...