Ode a Camilla Parker Bowles, la nuova regina d'Inghilterra

Dopo vent'anni trascorsi nel purgatorio delle rovinafamiglie, la duchessa di Cornovaglia guadagna il suo posto da role-model a palazzo e nella storia

Più Popolare

Cara Camilla,

sarai la mia nuova regina.

Ci ho messo un po' a farmene una ragione, ma devi capirmi: sono stata a lungo giovane e convinta che lo struggimento potesse invecchiare bene. Adesso quando vedo una donna adulta sospirare di «m'ama, non m'ama, e se m'ama mi chiama?» mi viene da chiamare la polizia: per oltraggio al pudore. Tu e Carlo, invece, siete nati già anziani: quanto tempo risparmiato. Vi siete immediatamente riconosciuti – era il 1970, non ero neanche nata – e persino innamorati, poi giudiziosamente separati per règio volere, quindi inopportunamente sposati con cornuti di passaggio. Quando Diana è morta – il prossimo 31 agosto saranno vent'anni – le questioni protocollari si sono semplificate, e avete cominciato ad aspettare. L'amore forse no, ma la pazienza vince su tutto.

Advertisement - Continue Reading Below

Per anni sei stata colpevole. Non potevi uscire di casa, hai raccontato al Mail on Sunday, perché il giardino era infestato dai paparazzi. Tom e Laura erano ancora piccoli, e in bagno tenevano un binocolo per giocare ad avvistarli tutti: «A noi sembrava perfettamente normale». A te probabilmente no: ne hai approfittato per leggere quanto in una vita normale non avresti potuto mai. (Consiglio alle giovinette: diventate l'amante del principe del Galles, è un modo come un altro per prendersi un anno sabbatico). E pure quando la situazione era ormai sufficientemente pacificata da consentire nozze riparatrici – nel 2005, mica il giorno dopo – i sudditi rimanevano scettici: per l'occasione vennero prodotti scarsi souvenir commemorativi, e molti pure con la data sbagliata, ché il matrimonio fu rimandato perché Carlo doveva andare al funerale di papa Woytila. Avevate aspettato tanto, potevate aspettare tanto e un giorno.

Più Popolare

Adesso hai quasi settant'anni. Diana è un fantasma favoloso e invadente, ma non ci sono più dubbi sul tuo destino da regina. Sei pronta, sostieni. I tuoi genitori ti hanno insegnato tutto quello che serve: «Venivano a cena i vicini più noiosi del mondo, e noi eravamo costretti a metterci a tavola. Ovviamente protestavamo – "Ma non possiamo guardare la tv e mangiare bastoncini di pesce?" – ma mamma ci faceva rimanere seduti, e al primo silenzio ordinava: "Parlate! Non mi importa di cosa: del vostro pony o del vostro pappagallo, ma mantenete viva la conversazione"». Così hai imparato a comportarti, e a parlare con la gente: «Senza questa educazione, abituarmi alla vita di corte sarebbe stato più difficile». Siccome non si sa mai, io l'ho messo tra le piccole virtù da tramandare alle mie figlie: archiviati gli struggimenti, l'allenamento alla noia è il segreto della felicità.

More from Gioia!:
Firme
CONDIVIDI
La parità come la intendono a Hollywood
«Prendere delle modelle, coprirle di lividi e farne delle eroine d'azione, da mostrare nude»: succede a Charlize Theron in Atomica bionda
Firme
CONDIVIDI
L'idea del matrimonio giusto è anacronistica
L'idea di garantirsi sicurezza e prestigio sposando un buon partito è fuori dal tempo e svilente. E fa male alle donne
La vita di Victoria Beckham, e di tutta la famiglia più posh d'Inghilterra, è un po' come la nostra, e somiglia a quello che succede sui social: c'è chi ride, chi piange, e chi non sa quello che dice.
Firme
CONDIVIDI
Cara Victoria, la vita vera non è facile
L'ostinazione delle celebrità a fingersi normali sui social network ha convinto noi normali a comportarci come celebrità
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, 3 posti magici che rendono unica l'estate
Milano non è solo il Duomo o la Pinacoteca di Brera, c'è molto di più: d'altra parte, questa città non si mostra subito, va scoperta pian...
Firme
CONDIVIDI
L'età giusta per il sesso orale (e la crostata)
C'è una prima volta per tutto, come dimostrano le storie di due giovani attrici: Rooney Mara e Sophie Turner
Per Gwyneth Paltrow non c'è malanno o accoacco di vecchiaia che non possa essere curato dalla giusta combinazione di integratori, complessi vitaminici e creduloneria: è tutto in vendita su Goop.
Firme
CONDIVIDI
Cara Gwyneth, lasciami invecchiare in pace
Le conversazioni tra amiche sembrano i bollettini di un'epidemia, ognuna ha una diagnosi: la noia è mortale
Salute sanità gratuita Italia assicurazione America
Firme
CONDIVIDI
Che fortuna noi italiani con la sanità gratuita
Siamo così abituati a questa finzione che ci sembra ovvio pagare le tasse come un'italiana e l'assicurazione come un'americana
Menopausa argomento conversazioni happy hour donne over 40
Firme
CONDIVIDI
Menopausa, l'argomento da happy hour delle over 40
Verso i 50 anni è il topic principe degli happy hour fra donne, ma sentirne parlare per una che non ci è entrata è terrorizzante
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, questa è la città in cui voglio sempre tornare
L'aspetto più affascinante dell'estate è sempre il ritorno, perché c'è sempre quella sensazione di aver vissuto qualcosa di potente ma di...
Firme
CONDIVIDI
Ecco perché Ambra che bacia Allegri ci traumatizza
L'ex ragazzina di Non è la Rai pomicia con l'allenatore della Juventus, cinquantenne, ma la nostra «bambina» ha ormai quarant'anni