Milano Zucchero e Catrame, 3 locali all'aperto da non perdere

Questa città non è solo fare e produrre, ma anche bere un aperitivo crogiolandosi al sole

Più Popolare
Advertisement - Continue Reading Below

Canzone per leggere l'umore: Fluorescent Adolescent di Arctic Monkeys

In questi giorni, la mattina quando mi sveglio, quando apro la finestra del salotto, sono travolto da una quantità di luce che mi ci potrei fare la doccia. Sì, fa caldo, un caldo soffocante, ma questa botta di colore e calore, appena apro gli occhi, mi riempie il cuore. Sono meteoropatico ascendente malinconico, il che mi crea sbalzi d'umore che difficilmente riesco a controllare. Amo il sole, la luce, l'estate, ma adoro altresì crogiolarmi in un temporale, nell'inverno, nello stare a casa quando fuori fa un freddo artico.

Più Popolare

Lo so, non ho grandi speranze di trovare un equilibrio emotivo, sono pur sempre un Gemelli ascendente Vergine e quindi capitemi se di base, alla fine, non riesco a essere mai pienamente equilibrato. Da una parte euforico, dall'altra riflessivo e pieno di paranoie. Ma in questi giorni, qui a Milano, ho sfatato un altro di quei luoghi comuni che mi sono portato in dote da Roma. Milano per me è sempre la città del fare, del divertimento anche, ma dentro i locali, dentro i ristoranti, dentro le case, dentro le enoteche, dentro capannoni, dentro i negozi, dentro… insomma. E invece no, neanche per idea. Ecco i miei posti, quelli dove ho sentito quel brivido silenzioso che ti sale dietro al collo e all'altezza dell'orecchio si ferma e ti sussurra: «Se chiudi gli occhi…».

1. Fish Point

In piazza XXIV Maggio, davanti alla Darsena, da decenni esiste un chiosco del pesce con il banco pescheria (sempre freschissimo) e con un corner per lo street food. In questo periodo ha anche i tavolini tutto intorno, ma il massimo della vita è andare a pranzo (è aperto sette giorni su sette), prendersi un ricco cartoccio di fritto misto, una birretta ghiacciata e andare a mangiare sulla banchina della Darsena, baciati dal sole.

Se chiudo gli occhi posso anche immaginare di essere al porto di Anzio.

Advertisement - Continue Reading Below

2. Chiosco Mentana

L'aperitivo a Milano, si sa, è tipo una religione, quindi l'offerta è davvero impressionante. Uno dei miei posti preferiti è il Chiosco Mentana, aperto solo in questa stagione in piazza Mentana, all'imbocco delle 5 Vie in pieno centro storico. Da mangiare solo tartine di cream cheese e prosciutto cotto, e quantità industriale di arachidi da sbucciare, ma la vasca di Mojito allo Zenzero (specialità della casa) è davvero incredibile.

Advertisement - Continue Reading Below

Se chiudo gli occhi posso anche immaginare di essere a Trastevere.

3. Al Garghet

Dove prima c'erano risaie e rane, da molti anni c'è il ristorante Al Garghet (via Selvanesco, 36) nella periferia Sud di Milano, con un giardino botanico stupendo. Mi ci ha mandato qui un amico per mangiare la mitica cotoletta a orecchio d'elefante, ovvero battuta sottile, larga e croccante. Magari andate già spruzzati di Autan (le zanzare qui a Milano sono un problema serio a cui dedicherò un intero post. Sono più cattive e affamate che in qualsiasi parte del globo da me visitato).

Se chiudo gli occhi posso anche immaginare di essere a Villa Borghese.

More from Gioia!:
Firme
CONDIVIDI
Vi racconto come sono diventata la più grande esperta di capelli vivente e vi svelo tutto quello che ho imparato
Altro che sacchetti biodegradabili: voto il primo partito che faccia una legge per cui lo shampoo è incluso nel costo della piega
Oprah Winfrey Golden globes 2018
Firme
CONDIVIDI
Perché il discorso di Oprah sulle donne dovrebbe farci riflettere
Ma non occorre la molestia sessuale, basta la rinuncia costante 
alle nostre ambizioni a renderci ancora "sesso debole"
Rivoluzione bacio
Firme
CONDIVIDI
La strategia vincente per ottenere tutto quello che si vuole? Far sbroccare l'interlocutore
Così passa dalla parte del torto, come sa fare bene Stefania Sandrelli con Vittorio Gassman nel film La terrazza
Sessantotto anniversario 50 anni
Firme
CONDIVIDI
Il Sessantotto 50 anni dopo e le nuove rivoluzioni possibili
Abbiamo ripreso lo spirito creativo del '68, che ha appena compiuto 50 anni, per immaginare un mondo diverso
vestiti costosi
Firme
CONDIVIDI
Noi, che l'abito costoso vogliamo ammortizzarlo
Da quando ci sono i cellulari con fotocamera quel completo risolutivo non puoi più indossarlo senza sembrare una che non si cambia mai
scrivere gratis
Firme
CONDIVIDI
Scrivete solo se qualcuno vi paga
Conosco gente che scrive decine di cartelle non retribuite su siti senza budget: come mai non distinguono un hobby da un mestiere?
Fine anno 2017 cosa tenere cosa buttare
Firme
CONDIVIDI
Cosa vuoi tenere e cosa vuoi buttare del 2017?
Butto le frasi retoriche e le parole a vanvera, tengo le battaglie delle donne e la loro forza inesauribile
Angela Lansbury, in un'intervista a Radio Times, ha parlato di donne, molestie e responsabilità: la reazione del web è stata immediata e scomposta
Firme
CONDIVIDI
Cara Angela, con noi giovani bisogna avere pazienza (siamo scemi)
Per quanto complessa sia la questione delle molestie, la nostra reazione è sempre a misura di tweet
Natale amore odio
Firme
CONDIVIDI
Con il Natale non ci sono mezze misure: o si è lovers o si è haters
Il mondo si divide in due categorie, quelli che lo amano e quelli che lo odiano: a me fa simpatia, ma sono un disastro con gli addobbi
Insieme al marito John Legend, Chrissy Teigen ha annunciato sui social la sua seconda gravidanza, ottenuta attraverso la fecondazione in vitro, come ha sempre raccontato con sana disinvoltura.
Firme
CONDIVIDI
Cara Chrissy, servono anche i figli maschi
Il tuo lo sarà perché, come hai spiegato disinvolta, "è l'unico embrione rimasto", e ti tornerà utilissimo