Francesco Totti lascia la Roma: «Ora ho paura»

Dopo 25 anni in serie A, Totti lascia la Roma: è la nostra generazione che è diventata grande

Fossi cinica, a sentire Francesco Totti – quarant'anni suonati – che si lamenta perché «il tempo mi ha bussato sulle spalle e mi ha detto "domani sarai grande", lèvati gli scarpini perché da oggi sei un uomo» scuoterei la testa e sbufferei: era pure ora. Ma il sublime è il ridicolo quando diventa eterno: Totti frignava in mezzo al prato dell'Olimpico mentre camminava scavalcando Isabel – terzogenita col ciuccio, unica ignara – e leggeva la lettera che aveva scritto con Ilary per trovare il modo di salutare, di riverire e di ringraziare Roma, la Roma, la curva, la storia. La storia, la curva, Roma e la Roma frignavano più forte: non esiste un modo indolore di sentirsi più vecchi. E allora lui l'ha detto, ché mica diventi Totti se non sei sincero ai limiti dell'indecenza (al massimo: diventi Beckham): «Spegnere la luce non è facile, adesso ho paura». Pure noi, France'. E chi se ne frega se non è elegante, se Grazie Roma di Venditti è troppo facile, se «io di calcio proprio non mi occupo, vuoi mettere il badminton»: è stato tanto bello, ho pianto tanto.

Advertisement - Continue Reading Below

More from Gioia!:
Firme
CONDIVIDI
Un po' di Xanax e passa tutto
Un secolo dopo il Prozac che ci tirava su, ci serve una cosa che ci tiri giù (dall'ansia)
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, il nuovo Apple store dimostra che questa è una città pulsante
Lo stanno ancora costruendo, ma il negozio del colosso hi tech che sorgerà in Piazza Liberty mi ha acceso l'anima: Milano non resta ferma,...
Firme
CONDIVIDI
A proposito del matrimonio di Jessica Chastain
I giornali americani hanno esaltato il fatto che il marito è nobile: contessa è un titolo più monetizzabile di star di Hollywood?
Firme
CONDIVIDI
Litigare per lo ius soli non è Smart
L'Italia è il Paese della burocrazia, però a noi di Gioia! piace la gente sveglia, che fa: per loro abbiamo creato gli Smart awards
Dopo la nascita dei gemelli Elle e Alexander, Amal e George Clooney si accorgeranno che le altre mamme hanno sempre ragione: sono uscite dai forum di internet e hanno conquistato il mondo.
Firme
CONDIVIDI
Cara Amal, difendici dalle mamme
Ti accorgerai presto che il mondo è diventato un gigantesco circolo di madri che sanno tutto, prima, e meglio di te
Firme
CONDIVIDI
Perché gli alberghi sono peggio degli amanti
Ho tradito il mio solito hotel con un cinque stelle lusso e, come tutte le fedifraghe, mi sono pentita
Milano Zucchero e catrame come sopravvivere al caldo (la triste verità)
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, ma allora fa caldo!
«Milano città del nord e quindi fresca» mai luogo comune è stato più errato e lo scopri (tristemente) solo vivendoci
Firme
CONDIVIDI
Multitasking non è un complimento
Andare in corto circuito, fino a dimenticare un bambino in auto: ma a mandarci in tilt sono le aspettative sociali
Dopo anni passati a essere considerata una rovinafamiglie, la duchessa di Cornovaglia Camilla Parker Bowles ha guadagnato il titolo di regina d'Inghilterra e dei modelli da imitare.
Firme
CONDIVIDI
Cara Camilla, sei la nostra regina
Perché ci hai insegnato le virtù della pazienza, e il segreto della felicità
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, le cose che odio di questa città che amo
Mi fa sentire a casa, ma ci sono certe questioni di questo posto che proprio non mi vanno giù: i citofoni tecnologici, le zanzare, i numeri...