Rifiuti a Roma: nel degrado della capitale nessuno è innocente

Cambiano i sindaci ma la capitale è sempre sporca, i cittadini non sanno cosa sia la raccolta differenziata e i politici non fanno che rimpallarsi le responsabilità

Mutano i presidenti alla Casa Bianca e all'Eliseo, nuovi missili partono dalla Corea del nord, versioni sempre più costose ed elaborate di smartphone invadono i mercati globali. Per non parlare degli uragani sempre diversi che aggrediscono le coste del Messico. Ma Roma non cambia mai.

Era zozza col sindaco di centrodestra. Era lercia con quello del Pd. È sudicia con la sindaca cinquestelle. Nulla nel pianeta è più immutabile dell'olezzo emanato dai cassonetti traboccanti che addobbano le strade della capitale. Quasi tutti tenuti con le bocche aperte da provvidenziali bastoni che permettono a un esercito di parassiti del rifiuto di razzolarci dentro. D'altra parte, il recupero di materiali di scarto dai cassoni alimenta un florido mercato parallelo di ferro, carta, elettrodomestici e sanitari.

Advertisement - Continue Reading Below

Eppure, di fronte allo sfacelo di marciapiedi e giardini impraticabili, la politica non fa altro che rimpallarsi le responsabilità. La sindaca Raggi, che aveva promesso la rivoluzione dei rifiuti, costretta a pagare i tedeschi perché si prendano l'immondizia romana. E sempre pronta a incolpare le amministrazioni precedenti. Matteo Renzi che invita i militanti a indossare la pettorina gialla e spazzare le strade nell'ennesimo spot elettorale. Come se il suo partito con lo sfascio di Roma non avesse nulla a che fare.

Più Popolare

In mezzo i cittadini, certo non incolpevoli di tanto sudiciume. Nella capitale una vera raccolta differenziata è ancora sconosciuta, come si evince da una semplice sosta di dieci minuti in area cassonetto. E troppi si sentono in diritto di liberarsi per strada di un rifiuto ingombrante, frigorifero compreso. Quanto all'Ama, l'immensa municipalizzata dei rifiuti, è stata spolpata da partiti, sindacati e corruttori. Da grande bellezza a grande discarica, non ci sono innocenti nel degrado capitale: almeno i partiti ci risparmino il loro indecente rimpallo delle colpe.

More from Gioia!:
Hillary Clinton con Anna Wintour
Firme
CONDIVIDI
Anche Hillary Clinton ha il suo complesso (come noi)
Ci sono quelle che ti umiliano a forza di plank per gli addominali e quelle cui basta uno sguardo, come Anna Wintour
Femminicidio e libertà delle ragazze
Firme
CONDIVIDI
Femminicidi, le ragazze devono essere libere
L'amore non ordina e non vieta, le ragazze non devono avere padroni
Nessun avevva dubbi su quale fosse la natura della relazione di Katie Holmes e Jamie Foxx, ma dopo quattro anni l'embargo è stato sollevato, e ora possono farsi fotografare in pubblico.
Firme
CONDIVIDI
Katie e Jamie: storia di un amore segreto
Dopo quattro anni di smentite la storia con Jamie Foxx è confermata, ma riuscirà l'amore a sopravvivere all'ufficialità?
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame: il potere dell'amore renderà possibile l'integrazione
Calcolando che già ad oggi il cognome più diffuso a Milano non è Brambilla, ma Hu e ormai iniziano a esserci generazioni di cinesi milanesi...
serie-tv-problema-di-coppia-guia-soncini
Firme
CONDIVIDI
Le serie tv ora sono un problema di coppia
Le mie amiche si annoiano con Narcos, i mariti si addormentano con Fleabag, ma divani separati mai: cominci con Netflix e poi...
Firme
CONDIVIDI
Figli: fino a che età è giusto mantenerli?
I figli hanno diritto ad essere mantenuti fino a una certa età, i genitori, d'altra parte, a scaricarli dopo una certa età
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, l'agonia dell'ascoltare i racconti delle vacanze altrui
Armati di sorriso standard e tanta pazienza iniziamo a giro antiorario, con telefono per un supporto fotografico, a sentire gli...
Insieme al marito Mark Zuckerberg, Priscilla Chan ha scritto su Facebook una lettera, alla neonata figlia secondogenita, piena di buoni sentimenti e riassumibile in: stai lontana da Facebook
Firme
CONDIVIDI
Cara Priscilla, devi comprare un giardino più grande (per Mark)
O qualunque altra cosa possa servire a tenerlo lontano da Facebook
Bruce Springsteen concerto Broadway
Firme
CONDIVIDI
Quando il desiderio rimane in standby
E poi cerchi di consolarti dicendoti che lo spettacolo di Bruce Springsteen sarà insignificante
Firme
CONDIVIDI
Anche una pacca sul sedere è molestia sessuale
La popstar ha vinto in tribunale contro un dj che l'aveva palpeggiata: anche questo è un abuso, che non può essere accettato o sminuito