Cosa significa la cellulite di Kim Kardashian

È tornata la stagione del bikini, e puntuali spuntano foto non ritoccate del sedere più famoso del web, ma quei cuscinetti parlano di noi

Più Popolare

Cara Kim,

finalmente ho capito chi sei.

Il tuo culo è una macchia di Rorschach. Dopo l'inverno post-traumatico del nostro scontento – la quiete dopo la rapina, una compunta riflessione sul lato oscuro della celebrità – è tornata la stagione dei bikini su tabloid, e puntuale sei partita per una vacanza in Messico dalla quale ci hai fatto recapitare cartoline paparazzate senza ritocco.

La notizia non è che hai la cellulite (di cosa altro pensavamo potesse essere piena una chiappa di quelle dimensioni? Muscoli? Banconote? Provviste per l'inverno?). La notizia è che la tua cellulite è stata argomento di conversazione per almeno un paio di giorni – che su internet equivale a un'ipoteca sull'eternità. E la reazione ai tuoi cuscinotti racconta, come al solito, assai più di noi che di te.

Advertisement - Continue Reading Below

Più Popolare

Ci sono quelle soddisfatte: è l'era dell'orgoglio cicciottello, che coraggiosa sei stata a non scendere in spiaggia scafandrata. Sono convinte che il sovrappeso sia un'espressione di libertà, e che la curva dei tuoi fianchi richieda meno disciplina della retta di Gisele. Ci sono quelle infastidite: ma come ti viene in mente di farti vedere così? Certo che faresti qualunque cosa per attirare l'attenzione (ma dai!). Sono convinte esista un'unica verità: un monolito in formalina, fatto a forma di Audrey Hepburn. E poi ci sono le eterne scontente: il culone è una dichiarazione politica solo quando è grasso naturale, tu chissà quanto hai brigato per deformarlo così. Sono convinte che il segreto del successo sia l'autenticità, nientemeno.

Hey

A post shared by Kim Kardashian West (@kimkardashian) on

In questi giorni in un teatro di Londra è in scena Don Juan in Soho, una riscrittura moderna del Don Giovanni di Molière. No, non sono diventata intellettuale tutt'a un tratto: sul palco c'è quel figo di David Tennant – fu Doctor Who, poi il detective secco di Broadchurch: non il tuo tipo – e mi serviva una scusa per lasciare a casa le figlie. Ha funzionato, e inoltre lì ho capito cosa il tuo sedere racconta di te.

La rivelazione è arrivata col discorsetto finale: «Noi viviamo nell'era delle scuse, da non confondersi con la sincerità», tra gente che è «corrotta, infelice, aggrappata a qualunque cosa mandi avanti la barca in questo oceano di ingiustizia: sfigati con storie da vendere – biografie, confessioni, sfoghi – per un mondo di piagnoni professionisti». Ecco, penserai: un'altra che ti dà della morta di fama.

E invece no, Kim. Tu sei come Don Juan: «Le mie bugie sono oneste; io so quando mento, io so perché». Ti distingui dalla massa di insta-lagnosi, sei una purista della menzogna. E il tuo culo è come ogni seduzione riuscita: tutto il contrario dell'ipocrisia.

More from Gioia!:
Firme
CONDIVIDI
Vi racconto come sono diventata la più grande esperta di capelli vivente e vi svelo tutto quello che ho imparato
Altro che sacchetti biodegradabili: voto il primo partito che faccia una legge per cui lo shampoo è incluso nel costo della piega
Oprah Winfrey Golden globes 2018
Firme
CONDIVIDI
Perché il discorso di Oprah sulle donne dovrebbe farci riflettere
Ma non occorre la molestia sessuale, basta la rinuncia costante 
alle nostre ambizioni a renderci ancora "sesso debole"
Rivoluzione bacio
Firme
CONDIVIDI
La strategia vincente per ottenere tutto quello che si vuole? Far sbroccare l'interlocutore
Così passa dalla parte del torto, come sa fare bene Stefania Sandrelli con Vittorio Gassman nel film La terrazza
Sessantotto anniversario 50 anni
Firme
CONDIVIDI
Il Sessantotto 50 anni dopo e le nuove rivoluzioni possibili
Abbiamo ripreso lo spirito creativo del '68, che ha appena compiuto 50 anni, per immaginare un mondo diverso
vestiti costosi
Firme
CONDIVIDI
Noi, che l'abito costoso vogliamo ammortizzarlo
Da quando ci sono i cellulari con fotocamera quel completo risolutivo non puoi più indossarlo senza sembrare una che non si cambia mai
scrivere gratis
Firme
CONDIVIDI
Scrivete solo se qualcuno vi paga
Conosco gente che scrive decine di cartelle non retribuite su siti senza budget: come mai non distinguono un hobby da un mestiere?
Fine anno 2017 cosa tenere cosa buttare
Firme
CONDIVIDI
Cosa vuoi tenere e cosa vuoi buttare del 2017?
Butto le frasi retoriche e le parole a vanvera, tengo le battaglie delle donne e la loro forza inesauribile
Angela Lansbury, in un'intervista a Radio Times, ha parlato di donne, molestie e responsabilità: la reazione del web è stata immediata e scomposta
Firme
CONDIVIDI
Cara Angela, con noi giovani bisogna avere pazienza (siamo scemi)
Per quanto complessa sia la questione delle molestie, la nostra reazione è sempre a misura di tweet
Natale amore odio
Firme
CONDIVIDI
Con il Natale non ci sono mezze misure: o si è lovers o si è haters
Il mondo si divide in due categorie, quelli che lo amano e quelli che lo odiano: a me fa simpatia, ma sono un disastro con gli addobbi
Insieme al marito John Legend, Chrissy Teigen ha annunciato sui social la sua seconda gravidanza, ottenuta attraverso la fecondazione in vitro, come ha sempre raccontato con sana disinvoltura.
Firme
CONDIVIDI
Cara Chrissy, servono anche i figli maschi
Il tuo lo sarà perché, come hai spiegato disinvolta, "è l'unico embrione rimasto", e ti tornerà utilissimo