Cosa significa la cellulite di Kim Kardashian

È tornata la stagione del bikini, e puntuali spuntano foto non ritoccate del sedere più famoso del web, ma quei cuscinetti parlano di noi

Più Popolare

Cara Kim,

finalmente ho capito chi sei.

Il tuo culo è una macchia di Rorschach. Dopo l'inverno post-traumatico del nostro scontento – la quiete dopo la rapina, una compunta riflessione sul lato oscuro della celebrità – è tornata la stagione dei bikini su tabloid, e puntuale sei partita per una vacanza in Messico dalla quale ci hai fatto recapitare cartoline paparazzate senza ritocco.

La notizia non è che hai la cellulite (di cosa altro pensavamo potesse essere piena una chiappa di quelle dimensioni? Muscoli? Banconote? Provviste per l'inverno?). La notizia è che la tua cellulite è stata argomento di conversazione per almeno un paio di giorni – che su internet equivale a un'ipoteca sull'eternità. E la reazione ai tuoi cuscinotti racconta, come al solito, assai più di noi che di te.

Advertisement - Continue Reading Below

Più Popolare

Ci sono quelle soddisfatte: è l'era dell'orgoglio cicciottello, che coraggiosa sei stata a non scendere in spiaggia scafandrata. Sono convinte che il sovrappeso sia un'espressione di libertà, e che la curva dei tuoi fianchi richieda meno disciplina della retta di Gisele. Ci sono quelle infastidite: ma come ti viene in mente di farti vedere così? Certo che faresti qualunque cosa per attirare l'attenzione (ma dai!). Sono convinte esista un'unica verità: un monolito in formalina, fatto a forma di Audrey Hepburn. E poi ci sono le eterne scontente: il culone è una dichiarazione politica solo quando è grasso naturale, tu chissà quanto hai brigato per deformarlo così. Sono convinte che il segreto del successo sia l'autenticità, nientemeno.

Hey

A post shared by Kim Kardashian West (@kimkardashian) on

In questi giorni in un teatro di Londra è in scena Don Juan in Soho, una riscrittura moderna del Don Giovanni di Molière. No, non sono diventata intellettuale tutt'a un tratto: sul palco c'è quel figo di David Tennant – fu Doctor Who, poi il detective secco di Broadchurch: non il tuo tipo – e mi serviva una scusa per lasciare a casa le figlie. Ha funzionato, e inoltre lì ho capito cosa il tuo sedere racconta di te.

La rivelazione è arrivata col discorsetto finale: «Noi viviamo nell'era delle scuse, da non confondersi con la sincerità», tra gente che è «corrotta, infelice, aggrappata a qualunque cosa mandi avanti la barca in questo oceano di ingiustizia: sfigati con storie da vendere – biografie, confessioni, sfoghi – per un mondo di piagnoni professionisti». Ecco, penserai: un'altra che ti dà della morta di fama.

E invece no, Kim. Tu sei come Don Juan: «Le mie bugie sono oneste; io so quando mento, io so perché». Ti distingui dalla massa di insta-lagnosi, sei una purista della menzogna. E il tuo culo è come ogni seduzione riuscita: tutto il contrario dell'ipocrisia.

More from Gioia!:
Violenza sulle donne stereotipi da eliminare
Firme
CONDIVIDI
C'è solo un modo per sradicare la violenza sulle donne
Bisogna sradicare anzitutto gli stereotipi di genere, per cambiare la mentalità che accetta e tollera gli abusi fisici e sessuali
Firme
CONDIVIDI
Cara Chrissy, grazie per averci fatto piangere (soprattutto quella volta lì)
Abbiamo un gran bisogno di consolazione, ma dobbiamo anche imparare a non dare sempre la colpa alla società
Jovanotti cita Dalla
Firme
CONDIVIDI
Jovanotti non teme l'effetto nostalgia
Nel brano Oh, vita!, anticipazione del nuovo album che esce a dicembre, cita Futura di Lucio Dalla: ci vuole coraggio per farlo
Firme
CONDIVIDI
Felicità è portare i pantaloni con l'elastico
Se hai deciso che non te ne frega niente di farti guardare, tirarti a lucido è una cosa che non serve quasi mai
Bellezza e diversità  Lupita Nyong'o
Firme
CONDIVIDI
La bellezza non è più femminile singolare
Oggi per distinguersi c'è un solo modo: essere diverse, come Lupita Nyong'o, che non rinuncia ai suoi capelli afro
È ufficiale: Chiara Ferragni e Fedez aspettano il loro primo figlio, ecco perché sarà un bambino molto fortunato.
Firme
CONDIVIDI
Cara Chiara, sarai una madre favolosa
Perché possiedi un superpotere fondamentale per sopravvivere a questi tempi qui
Mamme permalose bambini
Firme
CONDIVIDI
Nessuno è permaloso come una mamma
Le madri di oggi sono, nell'eloquio, indistinguibili da come scriverei una parodia di mia madre
Kris Jenner con la figlia Kim Kardashian
Firme
CONDIVIDI
Cara Kris, le Kardashian non esisterebbero senza di te
Nessuna delle tue figlie sarebbe così com'è ora se tu non avessi avuto l'idea di farne lo spettacolo di questa generazione
Parità stipendio donne
Firme
CONDIVIDI
Equo compenso, non si tratta solo di soldi
Quando pretendiamo una retribuzione pari a quella degli uomini per il nostro lavoro stiamo parlando anche di dignità
Figli calo nascite
Firme
CONDIVIDI
Ma tu un figlio lo vorresti?
Se è vero che i giovani rinunciano ad avere bambini per cause di forza maggiore, perché 
non sono arrabbiati?