Kirk Douglas, Anne e il matrimonio perfetto

Per il loro 63esimo anniversario di nozze l'attore e la sua seconda moglie, Anne Buydens, si sono regalati un libro che raccoglie le loro lettere d'amore, e molte altre perle

Più Popolare

Qualcuna di voi sa che anni fa scrissi un libro sull'adulterio, su come noi europei siamo molto più adulti nell'approcciarlo rispetto agli americani. Se su quel libro mi intervistava qualche americano, vedevo mandibole cadere a terra all'idea che, in un matrimonio di lunga durata, il tradimento sia parte del pacchetto, e la monogamia nei secoli dei secoli sia impossibile (non per nulla è un concetto inventato quando si moriva a cinquant'anni).

Advertisement - Continue Reading Below

Poi è arrivata Anne Buydens, francese sposata da 63 anni (non è un refuso: sessantatré) con un signore che si chiama Kirk Douglas e ha fatto la storia di Hollywood. Quando si sono incontrati, lui aveva già due figli dalla prima moglie. Adesso lui ne ha compiuti 100 (non è un refuso: cento), e i due si sono fatti un regalo: un libro che raccolga le lettere d'un matrimonio riuscito. Kirk and Anne: Letters of love, laughter, and a lifetime in Hollywood contiene molte perle, nonché la miglior risposta alle vestali della monogamia indignate dai costumi coniugali europei. «Sono europea: sapevo che la fedeltà totale è irrealistica in un matrimonio», scrive Anne. Trent'anni fa il giovane settantenne Kirk Douglas scrisse un'autobiografia. Raccontava, col permesso della moglie, alcune delle sue storielle, da come ci aveva provato a vuoto con Lauren Bacall al flirt che aveva avuto con Christina Crawford (la figlia di Joan che scrisse Mammina cara). Il commento della moglie che gli aveva dato il permesso di raccontare i diversivi con le altre è: «Sono certa che sia stato quel candore a fare del libro un bestseller».

Più Popolare

Probabilmente c'entra l'aver trascorso tutta la vita nel cinema (Anne era un'addetta stampa, le affidarono Kirk sul set di Atto d'amore, a Parigi), ma il matrimonio dei Douglas è una sceneggiatura perfetta, e un manuale per aspiranti all'eternità di coppia. È tutto favoloso, dalla prima volta in cui lui la invita con certi amici suoi in un ristorante chic, e lei «No grazie, preferisco andare a casa a farmi due uova» («'sta stronza», racconta d'aver comprensibilmente pensato lui, «io sono una star del cinema»); alle nozze durante cui lei avrebbe confuso lawfully con awfully, mutando la formula «mio marito di fronte alla legge» in «orrendamente mio marito»; a quella volta che litigarono perché lei non si fidava degli aerei privati e lui prese un volo di linea ma odiandola, e l'aereo privato su cui avrebbe dovuto volare era quello di Mike Todd, l'allora marito di Liz Taylor. Che si schiantò, e Kirk si salvò. È tutto perfetto, e nella prefazione Michael Douglas rievoca la madre, la prima signora Douglas, Diana: Anne la chiamava «la nostra ex moglie». Manca solo qualcuno che chieda a Catherine Zeta-Jones se anche lei chiama così quella che l'ha preceduta.

More from Gioia!:
La vita di Victoria Beckham, e di tutta la famiglia più posh d'Inghilterra, è un po' come la nostra, e somiglia a quello che succede sui social: c'è chi ride, chi piange, e chi non sa quello che dice.
Firme
CONDIVIDI
Cara Victoria, la vita vera non è facile
L'ostinazione delle celebrità a fingersi normali sui social network ha convinto noi normali a comportarci come celebrità
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, 3 posti magici che rendono unica l'estate
Milano non è solo il Duomo o la Pinacoteca di Brera, c'è molto di più: d'altra parte, questa città non si mostra subito, va scoperta pian...
Firme
CONDIVIDI
L'età giusta per il sesso orale (e la crostata)
C'è una prima volta per tutto, come dimostrano le storie di due giovani attrici: Rooney Mara e Sophie Turner
Per Gwyneth Paltrow non c'è malanno o accoacco di vecchiaia che non possa essere curato dalla giusta combinazione di integratori, complessi vitaminici e creduloneria: è tutto in vendita su Goop.
Firme
CONDIVIDI
Cara Gwyneth, lasciami invecchiare in pace
Le conversazioni tra amiche sembrano i bollettini di un'epidemia, ognuna ha una diagnosi: la noia è mortale
Salute sanità gratuita Italia assicurazione America
Firme
CONDIVIDI
Che fortuna noi italiani con la sanità gratuita
Siamo così abituati a questa finzione che ci sembra ovvio pagare le tasse come un'italiana e l'assicurazione come un'americana
Menopausa argomento conversazioni happy hour donne over 40
Firme
CONDIVIDI
Menopausa, l'argomento da happy hour delle over 40
Verso i 50 anni è il topic principe degli happy hour fra donne, ma sentirne parlare per una che non ci è entrata è terrorizzante
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, questa è la città in cui voglio sempre tornare
L'aspetto più affascinante dell'estate è sempre il ritorno, perché c'è sempre quella sensazione di aver vissuto qualcosa di potente ma di...
Firme
CONDIVIDI
Ecco perché Ambra che bacia Allegri ci traumatizza
L'ex ragazzina di Non è la Rai pomicia con l'allenatore della Juventus, cinquantenne, ma la nostra «bambina» ha ormai quarant'anni
Donnarumma esame di maturità: se i figli fanno come lui è solo colpa vostra
Firme
CONDIVIDI
Se i figli fanno come Donnarumma è solo colpa vostra
Io da piccola somigliavo a Drew Barrymore, non per questo ritenevo fosse congruo sottrarmi all'esame di quinta elementare
Pharrell Williams e sua moglie Helen Lasichanh sono diventati da poco genitori di tre gemelli, ma il cantante di Happy dice di non aver mai cambiato un pannolino: ecco come convincere anche i padri più pigri ad alzarsi di notte.
Firme
CONDIVIDI
Cara Helen, bisogna addestrare i padri (come Pharrell)
Soprattutto di notte: non importa quanto stanchi siano, per fare alzare i maschi dal letto dopo la mezzanotte funziona un solo argomento