Meghan Markle, quante cose devi ancora imparare!

La promessa fidanzata del principe Harry ha chiuso il suo blog e si prepara alla vita di corte: non sarà facile

Più Popolare

Cara Meghan,

hai ancora tutto da imparare.

L'altra settimana hai chiuso il tuo blog di vita fotogenica – The Tig, disinvolto nomignolo di "Tignanello" – per concentrarti sugli altri grandi progetti che ti appassionano «come la beneficenza», che nel linguaggio segreto delle aspiranti principesse – lo so che è diventata una parolaccia, che tu sei una ragazza ribelle e una femminista emancipata, e che persino la Bella prigioniera della Bestia si sente in dovere di strillare «Io non sono una principessa» prima di farsi venire un attacco di sindrome di Stoccolma, ma Harry è un principe certificato, e quindi – nel linguaggio delle principesse, dicevo, significa: con la plebe ho chiuso, grazie di tutto.

Advertisement - Continue Reading Below

Più Popolare

Disgraziatamente ti aspetta comunque una vita di rincorsa, e non per questioni di asse ereditario. Ho avuto l'esatta percezione della tragicità del tuo destino pensando al trasloco a Kensington Palace prossimo venturo. La prima volta che sei stata invitata era Natale, e dovevi fare un regalo a Kate Middleton. Non esiste in natura compito più impervio: certa gente ha tutto, tranne l'abilità di reprimere la disapprovazione. E la tua scelta finale – un diario dei sogni, santi numi – è sintesi elegante di quell'irrisolvibile sconforto. Posso solo immaginare il disagio al momento dello scambio.

Kate Middleton non ha mai avuto un blog di buoni consigli – mica doveva diventare famosa – ma sarà senz'altro sua premura aiutarti a migliorare ogni aspetto della tua sopravvivenza, privata e pubblica. Sei fortunata ad averla come dirimpettaia, se ci pensi. Lei conosce le risposte a tutte le domande: quanti articoli sul riscaldamento globale leggere per fare colpo su Carlo, come impostare la privacy di Instagram per non lasciare tracce, con quale coltello sbucciare le mele gialle di Highgrove. Sa persino come improvvisare piccoli momenti di titubanza, per rendere più credibile l'impianto granitico dell'infallibilità.

Questa ossessione per la competenza proiettata affliggeva un tempo i luoghi di discussione dell'internet primordiale, pozzi profondissimi di solo testo dove pochi maniaci passavano le notti a dimostrare di aver ragione. Adesso la disponibilità di Google ha reso implacabile qualunque saputello. Guai a te se non fai yoga prima dell'alba, mangi avocado del supermercato, sbagli la temperatura del Tignanello. C'è sempre qualcuno che ha letto più recensioni di te. (Ma non di Kate, che le fa leggere tutte a un lacché e poi riassumere in Excel). A chi ha una vita così ben organizzata, rimane un sacco di tempo per occuparsi della tua.

More from Gioia!:
Sesso in piedi o seduti 40-anni, Louis CK
Firme
CONDIVIDI
Se stare seduti vince sul sesso in piedi
Quarant'anni è un'età schifosa, come mi ha fatto capire il comico Louis CK con il suo monologo
Firme
CONDIVIDI
6 cose che ci ha insegnato il caso Weinstein
Dalla triste vicenda del produttore abbiamo imparato parecchio, per esempio che le donne sono spesso le peggiori nemiche delle donne
Kim Cattrall ha deciso di non partecipare alla riesumazione di Sex and the City, e quindi il terzo film della serie non si farà: sarah Jessica Parker e le altre non l'hanno presa bene.
Firme
CONDIVIDI
Cara Kim, nessuna smette quando vuole
Messaggio per l'attrice di Sex and the City: e se avere dei figli ritardasse la presa in carico della propria libertà?
Harvey Weinstein accuse stupro
Firme
CONDIVIDI
A proposito di Harvey Weinstein: quando è violenza e quando è solo vita
Se mettiamo nella categoria «stupro» chiunque ci provi e ci faccia sentire dieci minuti a disagio, prevedo l'estinzione dell'umanità
Voglio essere magra
Firme
CONDIVIDI
Io che volevo essere magra più di tutto
Ma c'è una bella differenza tra la ricerca del proprio peso forma e la fissazione per il corpo esile a tutti i costi
Ius soli autogol sinistra
Firme
CONDIVIDI
Ius soli, l'autogol della sinistra
Il disegno di legge muore in Parlamento perché Alfano non lo vuole e perché il centrosinistra si è subito arreso
Dopo un'estate di pettegolezzi, Heidi Klum ha lasciato Vito Schnabel, e adesso devo cambiare strategia e smettere di cercare uomini che la facciano sentire giovane.
Firme
CONDIVIDI
Cara Heidi Klum, mollare un trentenne è sempre un'ottima idea
Dopo un'estate di pettegolezzi, la modella ha lasciato Vito Schnabel, e adesso devo cambiare strategia di accoppiamento
Con una stretta di mano al summit sull'ambiente dell'Onu, Gisele Bündchen ha mandato un messaggio al marito Tom Brady: tu stai al tuo posto, ché al tavolo dei grandi mi siedo io.
Firme
CONDIVIDI
Cara Gisele Bündchen, sei meglio di tuo marito
Tuo marito ha sposato la più bella del reame, che si accontenti: al tavolo dei grandi siedi tu
figli bamboccioni casa
Firme
CONDIVIDI
Quel che si perdono i figli bamboccioni
La sindrome dell'impostore applicata agli immobili: ce la spiega l'attrice di Scandal Katie Lowes
Maria Sharapova ha scritto un libro, Unstoppable, in cui non riesce a confessare una semplice verità: Serena Williams l'ha battuta sul campo da tennis 19 volte di seguito perché è più forte.
Firme
CONDIVIDI
Cara Maria Sharapova, ogni tennista è un'isola
Ma pure su quest'isola la notizia deve essere arrivata: Serena Williams non ti batte perché ti odia, ti batte perché è più forte di te