Milano Zucchero e Catrame, come sarà la mia estate milanese?

La sto aspettando come un viaggio dall'altra parte del mondo, perché Roma per me è un libro aperto, ma Milano, no: ci sono le cicale?

Più Popolare
Advertisement - Continue Reading Below

Canzone per leggere l'umore: Bruises di Lewis Capaldi

Sono stati giorni sospesi.

A Milano, a Venezia, a Roma. È iniziata la stagione da essere umano senza fissa dimora.

La primavera e l'estate per me significano da tempo un lungo viaggio in musica, durante il quale tornare a casa - ogni tanto - voleva dire non perdere il controllo della vita quotidiana. Pensare che questa volta "casa" sarà Milano, mi eccita non poco. Primo caldo infernale, prima notte con le finestre aperte, prime nostalgie invernali, prima trasferta in cerca di mare.

Più Popolare

Come sarà la mia estate milanese?

La sto aspettando come se dovessi partire per un viaggio dall'altra parte del mondo. Ogni città in questa parte dell'anno cambia forma, colore, intensità. Roma per me è un libro aperto, riletto e sottolineato. Milano, no. Milano è lì che mi aspetta con la copertina e la rilegatura intonsa, pronto a essere letto.

Domanda: le cicale a Milano ci sono?

Può sembrare una sciocchezza, ma queste cose fanno la differenza. Dal punto di vista emotivo, ovviamente. È una questione di punti di riferimento, scenografia, certezze. Sapere quello che ti aspetta. Sono un nostalgico cronico, affezionato a tutto quello che si ripete, fedele alle liturgie legate al tempo che passa.

Una città per me è un lunghissimo elenco di cose da scoprire, da fare o da non ripetere. Il mio è stato un trasferimento di vita emozionale, come questi post che scrivo ogni settimana. Parto sempre dal mio stato d'animo, e oggi sono più malinconico. Le feste, i ponti e il cielo che cambia mi hanno sempre regalato giorni dove prendo appunti per il mio futuro.

Se mi venisse voglia di mangiare una granita a Milano, dove vado?

È l'associazione Milano-estate che mi suona in maniera strana.

Non sono emotivamente pronto, anche se sento l'odore della città che cambia, le zanzare che arrivano, e ho la consapevolezza di essermi accorto solo oggi che la mia casa - quarto piano esposta 24 ore al giorno al sole - non ha l'aria condizionata.

Morirò?

Credo di sì. Io, però, affronterò tutto come vanno affrontati gli appuntamenti importanti. Con coraggio e spirito di sopravvivenza.

Un'ultima cosa. A Milano, a luglio, è accettabile la pennica dopo pranzo? Non mi chiedete cos'è, però.

Matteo Maffucci, cantante degli Zero Assoluto, lascia Roma per Milano: qui potete seguire le sue peripezie di expat.

More from Gioia!:
Firme
CONDIVIDI
Un po' di Xanax e passa tutto
Un secolo dopo il Prozac che ci tirava su, ci serve una cosa che ci tiri giù (dall'ansia)
Firme
CONDIVIDI
A proposito del matrimonio di Jessica Chastain
I giornali americani hanno esaltato il fatto che il marito è nobile: contessa è un titolo più monetizzabile di star di Hollywood?
Firme
CONDIVIDI
Litigare per lo ius soli non è Smart
L'Italia è il Paese della burocrazia, però a noi di Gioia! piace la gente sveglia, che fa: per loro abbiamo creato gli Smart awards
Dopo la nascita dei gemelli Elle e Alexander, Amal e George Clooney si accorgeranno che le altre mamme hanno sempre ragione: sono uscite dai forum di internet e hanno conquistato il mondo.
Firme
CONDIVIDI
Cara Amal, difendici dalle mamme
Ti accorgerai presto che il mondo è diventato un gigantesco circolo di madri che sanno tutto, prima, e meglio di te
Firme
CONDIVIDI
Perché gli alberghi sono peggio degli amanti
Ho tradito il mio solito hotel con un cinque stelle lusso e, come tutte le fedifraghe, mi sono pentita
Firme
CONDIVIDI
Multitasking non è un complimento
Andare in corto circuito, fino a dimenticare un bambino in auto: ma a mandarci in tilt sono le aspettative sociali
Dopo anni passati a essere considerata una rovinafamiglie, la duchessa di Cornovaglia Camilla Parker Bowles ha guadagnato il titolo di regina d'Inghilterra e dei modelli da imitare.
Firme
CONDIVIDI
Cara Camilla, sei la nostra regina
Perché ci hai insegnato le virtù della pazienza, e il segreto della felicità
zerocalcare-cappuccio-rosso-morta
Firme
CONDIVIDI
Chi era Ayse, la Cappuccio Rosso di Zerocalcare
Aveva 23 anni la combattente curda detta Cappuccio Rosso nei fumetti di Zerocalcare sulla guerra siriana: è caduta nell'assalto a Raqqa
donald-trump-accordo-clima
Firme
CONDIVIDI
Donald Trump, non distruggiamo il pianeta!
Come la mettiamo con l'ozono? Col global warming? Con gli orsi polari? Sfilarsi dagli accordi di Parigi significa rifiutare il futuro
Firme
CONDIVIDI
Il terrorismo si combatte con la cultura
I jihadisti hanno lasciato i territori dello Stato Islamico e sono pronti a inflitrarsi e colpire altrove: ma invocare muri e leggi...