Genitori separati: cosa dire ai figli?

Bisogna sempre parlare bene al figlio di un padre, anche se indegno, oppure se un genitore è spregevole i figli hanno il diritto di saperlo? Le lettere delle lettrici di Gioia!

Più Popolare

10 aprile 2017 (Argomento: genitori separati - è giusto parlare bene ai figli del padre o della madre, a ogni costo?) Grazie, care lettrici, per avere risposto alla domanda che vi avevo fatto su Gioia! n.8. A una moglie sul punto di separarsi, avevo detto che ora sarebbe venuta la parte più difficile, «parlare bene al figlio di un padre indegno». Un'altra lettrice, Lea, si è ribellata all'idea, scrivendo che se un genitore è spregevole, i figli hanno il diritto di saperlo. La sua lettera mi ha messo dei dubbi, e vi ho pregato di raccontare le vostre esperienze. Eccone qualcuna.

Advertisement - Continue Reading Below

Le lettere

«I miei genitori sono divorziati. Mia madre sentiva la nostalgia della giovinezza, mai vissuta a causa di un matrimonio precoce, e non voleva più saperne di mio padre, troppo geloso. Da subito ha dato tutta la colpa a lui (anche di essersi innamorata di un altro). Mio padre era buono con me, e soffrivo a sentirne parlare male, a 14 anni non mi interessavano i loro impicci amorosi, ma solo che mi volessero bene. Un cattivo marito può essere un buon padre. È più importante il bene dei figli o la voglia di screditare l'ex marito?». (Irene, 22 anni)

Più Popolare

«Mia moglie mi ha lasciato per un altro, dopo un lungo tradimento. Ma ha ottenuto la custodia dei nostri due gemelli. Io non ho mai detto una parola contro di lei, ma i ragazzi erano diffidenti con me e ho scoperto che lei mi calunniava, dipingendomi come un mostro. Allora ho vuotato il sacco. Non me ne pento. A 18 anni hanno scelto di stare con me. La verità fa male, ma è sempre un bene». (L. B.)

«Mi sono separata quando il quarto figlio aveva sei mesi, quel figlio che lui non voleva ma che ha adorato da subito, ricambiato da un amore che va oltre i rapporti sbagliati, le mancanze, le assenze. Un padre è per sempre. Ho mentito il meno possibile ma è impossibile non mentire affatto. Ma ho insegnato loro a non accettare le ingiustizie, e a combatterle. Non so se ci sono riuscita, ma ho dato ai figli la consapevolezza che possono farcela a non morire schiacciati, nonostante tutto». (La Pas)

«I miei si sono separati che avevo tre anni, si sono sempre fatti la guerra, da liti violente e fisiche a battaglie legali infinite. Ero più legata a mio padre ma ho scelto di stare con mia madre. Lui mi diceva sempre quanto la disprezzava, lei invece non lo ha mai fatto, e se io, montata da lui, la aggredivo, taceva. Lui poi si è rivelato una persona e non un dio come lo vedevo, anzi meno di una persona. Quando avevo 20 anni mi disse di non volermi più nella sua vita: la sua donna gli aveva chiesto di scegliere fra lei e me, e aveva scelto lei. In più mi ha citata in tribunale per danni morali, chiedendo indietro 18 anni di alimenti. Ora ho 34 anni, un figlio, e sto con l'uomo della mia vita. Mio padre, se mi incontra mi ignora. Sono felice di avere avuto un buon papà per 20 anni, e una buona mamma per 34. Ringrazio mio padre per avermi detto come mi dovevo comportare, ma soprattutto ringrazio mia madre per avermelo dimostrato con l'esempio». (Vera Bertorello)

«Separata da quando nostro figlio aveva 6 anni, non ho mai fatto commenti sul mio ex, perché mio figlio avesse un padre. Ora lui ha 23 anni e mi ringrazia.È felice di avere un rapporto con lui nonostante le sue mancanze. Se i padri sono degli inetti, i figli sanno tutto». Valentina (PD)

«Quando ho scoperto che mio marito andava con le baby-squillo, ho chiesto il divorzio. Nostra figlia aveva 13 anni. Non le ho detto tutto, ma non le ho nascosto che il padre aveva fatto qualcosa di brutto. Per adesso, lui può incontrarla solo in presenza mia o dell'assistente sociale. Fra due anni sarà maggiorenne, deciderà lei. Ma per ora sento il dovere di difenderla». (Senza firma)

More from Gioia!:
Sesso in piedi o seduti 40-anni, Louis CK
Firme
CONDIVIDI
Se stare seduti vince sul sesso in piedi
Quarant'anni è un'età schifosa, come mi ha fatto capire il comico Louis CK con il suo monologo
Firme
CONDIVIDI
6 cose che ci ha insegnato il caso Weinstein
Dalla triste vicenda del produttore abbiamo imparato parecchio, per esempio che le donne sono spesso le peggiori nemiche delle donne
Kim Cattrall ha deciso di non partecipare alla riesumazione di Sex and the City, e quindi il terzo film della serie non si farà: sarah Jessica Parker e le altre non l'hanno presa bene.
Firme
CONDIVIDI
Cara Kim, nessuna smette quando vuole
Messaggio per l'attrice di Sex and the City: e se avere dei figli ritardasse la presa in carico della propria libertà?
Harvey Weinstein accuse stupro
Firme
CONDIVIDI
A proposito di Harvey Weinstein: quando è violenza e quando è solo vita
Se mettiamo nella categoria «stupro» chiunque ci provi e ci faccia sentire dieci minuti a disagio, prevedo l'estinzione dell'umanità
Voglio essere magra
Firme
CONDIVIDI
Io che volevo essere magra più di tutto
Ma c'è una bella differenza tra la ricerca del proprio peso forma e la fissazione per il corpo esile a tutti i costi
Ius soli autogol sinistra
Firme
CONDIVIDI
Ius soli, l'autogol della sinistra
Il disegno di legge muore in Parlamento perché Alfano non lo vuole e perché il centrosinistra si è subito arreso
Dopo un'estate di pettegolezzi, Heidi Klum ha lasciato Vito Schnabel, e adesso devo cambiare strategia e smettere di cercare uomini che la facciano sentire giovane.
Firme
CONDIVIDI
Cara Heidi Klum, mollare un trentenne è sempre un'ottima idea
Dopo un'estate di pettegolezzi, la modella ha lasciato Vito Schnabel, e adesso devo cambiare strategia di accoppiamento
Con una stretta di mano al summit sull'ambiente dell'Onu, Gisele Bündchen ha mandato un messaggio al marito Tom Brady: tu stai al tuo posto, ché al tavolo dei grandi mi siedo io.
Firme
CONDIVIDI
Cara Gisele Bündchen, sei meglio di tuo marito
Tuo marito ha sposato la più bella del reame, che si accontenti: al tavolo dei grandi siedi tu
Maria Sharapova ha scritto un libro, Unstoppable, in cui non riesce a confessare una semplice verità: Serena Williams l'ha battuta sul campo da tennis 19 volte di seguito perché è più forte.
Firme
CONDIVIDI
Cara Maria Sharapova, ogni tennista è un'isola
Ma pure su quest'isola la notizia deve essere arrivata: Serena Williams non ti batte perché ti odia, ti batte perché è più forte di te
Quanto ci mancano gli uomini all'antica
Firme
CONDIVIDI
Quanto ci mancano gli uomini all'antica
Con la scusa che noi «vogliamo tutto» fidanzati e mariti si sono messi comodi e ci fanno fare tutto: gli straordinari e la cena