Lui non è affettuoso in pubblico? Così protegge il vostro amore

«Il mio compagno è l'amante perfetto, ma non è per niente romantico»: la felicità non ti basta, se non la sbatti in faccia agli amici? Forse non la meriti

La scrittrice Barbara Alberti risponde alle lettrici e ai lettori di Gioia! che vogliono sottoporle i loro problemi di cuore: scrivetele all'indirizzo maleducazione.sentimentale@hearst.it. Ecco il suo consiglio a una donna che si lamenta perché il suo compagno non è romantico ed è poco affettuoso in pubblico.

La lettera

«Cinque anni di convivenza, lui è l'amante perfetto. Salvo due cose: 1. mai un fiore, un regalo per San Valentino, una cena a lume di candela, non è per niente romantico; 2. la cosa che più mi dà fastidio: quando siamo in compagnia è troppo riservato, non dimostra il suo amore. Le altre coppie sembrano più felici di noi e noi sembriamo una coppia qualunque. Gliel'ho detto, ma lui niente…». (M.L. 1975)

Advertisement - Continue Reading Below

Risponde Barbara Alberti

Faccio da tempo una piccola e vana battaglia contro l'offesa alla parola "romantico", usata come "sentimentale", mentre è il suo contrario. Il Romanticismo era il trionfo della passione, dell'amore come espressione del rischio. Il giovane Werther non fa regalucci alla sua Carlotta, né cene a lume di candela, si spara per lei. Non dovresti rimpiangere quei gesti formali e uguali per tutti, i riti collettivi che fanno battere il cuore solo al mercato, con lo spaccio degli atroci gadget di San Valentino. Quanto al fatto che lui non ostenti il vostro amore in pubblico, sei matta a lamentartene. Lui così protegge e rispetta la vostra intesa. Ci tieni alle smancerie in pubblico? Ti hanno così bollito la tv e i social, da credere che l'amore esista solo se viene rappresentato davanti a una platea reale o virtuale? La felicità non ti basta, se non la sbatti in faccia agli amici? Forse non la meriti.

More from Gioia!:
Firme
CONDIVIDI
Genitori separati: cosa dire ai figli?
Bisogna sempre parlare bene al figlio di un padre, anche se indegno, oppure se un genitore è spregevole i figli hanno il diritto di...
milano-zucchero-e-catrame-primi-sei-mesi-milano
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, i miei primi 6 mesi qui
Nel sesto mese della mia vita a Milano sono diventato parte del mio quartiere: per un abitudinario come me è una conquista
Firme
CONDIVIDI
Allacciate le cinture (e attenti alle botte)
Da quando il video del passeggero buttato giù da un aereo in overbooking ha fatto il giro del mondo, è capitato di tutto
immigrati-islam-integrazione-generazioni
Firme
CONDIVIDI
Quei figli di immigrati sospesi tra due mondi
Obbligati a seguire le tradizioni dei padri, ma desiderosi di trovare una collocazione nel Paese che li ospita
Una manifestazione contro la violenza sulle donne in Brasile.
Firme
CONDIVIDI
Femminicidio: quando lui non accetta la fine
Ancora una donna uccisa da un ex, dopo che lui le aveva chiesto un «ultimo incontro chiarificatore»
Firme
CONDIVIDI
Trump: a cosa servono (davvero) le bombe
Ha bombardato una base siriana per ragioni umanitarie, ma lo ha fatto soprattutto per distrarre gli americani dalla politica interna
milano-zucchero-e-catrame-cosa-dice-di-te-la-tua-scrivania
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, a caccia di scrivanie
In questo periodo fotografo tutte le scrivanie che vedo: e la tua, cosa racconta di te?
Firme
CONDIVIDI
Terrorismo a Stoccolma e oltre: prove di guerra
Una raffica di attentati in Svezia, Egitto e Somalia ha seminato decine di morti e ha fatto crollare il mito dell'inviolabile sicurezza...
Firme
CONDIVIDI
Non si finisce mai di fare le madri
Un calciatore vince una partita e dice che sua mamma da lassù lo starà guardando, ma dovrà guardarlo giocare anche da morta?
Firme
CONDIVIDI
Il bikini incombe: andiamo a dimagrire!
È arrivato il momento, perché le gonne lunghe si tolgono: ma facciamolo con strategia, allegria e zero stress