Il vero motivo per cui Donald Trump ha scoperto la politica delle bombe

Donald Trump non si occupa più soltanto di America, come aveva promesso, ora ha deciso di punire con le bombe la Siria, aiutando così gli americani a distrarsi dai suoi flop interni

Donald Trump, il presidente isolazionista, il miliardario che aveva promesso di tornare a occuparsi degli americani impoveriti dimenticati da Obama, ha scoperto all'improvviso la politica delle cannoniere. Lo ha fatto punendo il dittatore siriano Assad dopo l'attacco chimico nella provincia di Idlib, ergendosi a giustiziere globale di quei «bambini bellissimi» uccisi dal gas nervino (nella foto d'apertura, alcuni dei bambini sopravvissuti mostrano le immagini della strage).

Advertisement - Continue Reading Below

Perché Trump da teorico della non ingerenza è improvvisamente diventato interventista? Innanzitutto per allontanare da sé il sospetto di essere legato a doppio filo al leader russo Putin: l'Fbi sta indagando su possibili ingerenze del Cremlino nella campagna presidenziale Usa. E Assad è uno stretto alleato dei russi. Ma Trump ha soprattutto scoperto quanto i venti di guerra e le portaerei possano l'opinione pubblica americana dai suoi numerosi flop sul fronte interno.

Più Popolare

Due su tutti: l'impossibilità di bloccare i musulmani alle frontiere dopo la bocciatura del muslim ban da parte dei giudici americani e la temporanea incapacità di abolire al Congresso l'Obama Care, il piano di sanità gratuita detestato dal neo presidente. Ecco perché adesso tocca ai generali risollevare con i missili l'immagine e le sorti dell'amministrazione Usa. Con molti rischi, a cominciare dalle possibili rappresaglie dei russi per finire con la Nord Corea, dittatura atomica nel mirino di Trump e protetta dalla Cina.

Mette paura questo sussulto guerrafondaio. Ma soprattutto conferma in pieno l'infinita ipocrisia su Assad. Dittatore sanguinario i cui crimini sono noti da anni, eppure lasciato finora al potere da Usa, Russa ed Europa in nome della guerra all'Isis e addirittura scelto come futuro ricostruttore della Siria. Fino al raid di Trump, motivato da improvvise ragioni umanitarie finora cinicamente ignorate dai vari gendarmi d'Occidente.

More from Gioia!:
Firme
CONDIVIDI
Un po' di Xanax e passa tutto
Un secolo dopo il Prozac che ci tirava su, ci serve una cosa che ci tiri giù (dall'ansia)
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, il nuovo Apple store dimostra che questa è una città pulsante
Lo stanno ancora costruendo, ma il negozio del colosso hi tech che sorgerà in Piazza Liberty mi ha acceso l'anima: Milano non resta ferma,...
Firme
CONDIVIDI
A proposito del matrimonio di Jessica Chastain
I giornali americani hanno esaltato il fatto che il marito è nobile: contessa è un titolo più monetizzabile di star di Hollywood?
Firme
CONDIVIDI
Litigare per lo ius soli non è Smart
L'Italia è il Paese della burocrazia, però a noi di Gioia! piace la gente sveglia, che fa: per loro abbiamo creato gli Smart awards
Dopo la nascita dei gemelli Elle e Alexander, Amal e George Clooney si accorgeranno che le altre mamme hanno sempre ragione: sono uscite dai forum di internet e hanno conquistato il mondo.
Firme
CONDIVIDI
Cara Amal, difendici dalle mamme
Ti accorgerai presto che il mondo è diventato un gigantesco circolo di madri che sanno tutto, prima, e meglio di te
Firme
CONDIVIDI
Perché gli alberghi sono peggio degli amanti
Ho tradito il mio solito hotel con un cinque stelle lusso e, come tutte le fedifraghe, mi sono pentita
Milano Zucchero e catrame come sopravvivere al caldo (la triste verità)
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, ma allora fa caldo!
«Milano città del nord e quindi fresca» mai luogo comune è stato più errato e lo scopri (tristemente) solo vivendoci
Firme
CONDIVIDI
Multitasking non è un complimento
Andare in corto circuito, fino a dimenticare un bambino in auto: ma a mandarci in tilt sono le aspettative sociali
Dopo anni passati a essere considerata una rovinafamiglie, la duchessa di Cornovaglia Camilla Parker Bowles ha guadagnato il titolo di regina d'Inghilterra e dei modelli da imitare.
Firme
CONDIVIDI
Cara Camilla, sei la nostra regina
Perché ci hai insegnato le virtù della pazienza, e il segreto della felicità
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, le cose che odio di questa città che amo
Mi fa sentire a casa, ma ci sono certe questioni di questo posto che proprio non mi vanno giù: i citofoni tecnologici, le zanzare, i numeri...