Il vero motivo per cui Donald Trump ha scoperto la politica delle bombe

Donald Trump non si occupa più soltanto di America, come aveva promesso, ora ha deciso di punire con le bombe la Siria, aiutando così gli americani a distrarsi dai suoi flop interni

Donald Trump, il presidente isolazionista, il miliardario che aveva promesso di tornare a occuparsi degli americani impoveriti dimenticati da Obama, ha scoperto all'improvviso la politica delle cannoniere. Lo ha fatto punendo il dittatore siriano Assad dopo l'attacco chimico nella provincia di Idlib, ergendosi a giustiziere globale di quei «bambini bellissimi» uccisi dal gas nervino (nella foto d'apertura, alcuni dei bambini sopravvissuti mostrano le immagini della strage).

Advertisement - Continue Reading Below

Perché Trump da teorico della non ingerenza è improvvisamente diventato interventista? Innanzitutto per allontanare da sé il sospetto di essere legato a doppio filo al leader russo Putin: l'Fbi sta indagando su possibili ingerenze del Cremlino nella campagna presidenziale Usa. E Assad è uno stretto alleato dei russi. Ma Trump ha soprattutto scoperto quanto i venti di guerra e le portaerei possano l'opinione pubblica americana dai suoi numerosi flop sul fronte interno.

Più Popolare

Due su tutti: l'impossibilità di bloccare i musulmani alle frontiere dopo la bocciatura del muslim ban da parte dei giudici americani e la temporanea incapacità di abolire al Congresso l'Obama Care, il piano di sanità gratuita detestato dal neo presidente. Ecco perché adesso tocca ai generali risollevare con i missili l'immagine e le sorti dell'amministrazione Usa. Con molti rischi, a cominciare dalle possibili rappresaglie dei russi per finire con la Nord Corea, dittatura atomica nel mirino di Trump e protetta dalla Cina.

Mette paura questo sussulto guerrafondaio. Ma soprattutto conferma in pieno l'infinita ipocrisia su Assad. Dittatore sanguinario i cui crimini sono noti da anni, eppure lasciato finora al potere da Usa, Russa ed Europa in nome della guerra all'Isis e addirittura scelto come futuro ricostruttore della Siria. Fino al raid di Trump, motivato da improvvise ragioni umanitarie finora cinicamente ignorate dai vari gendarmi d'Occidente.

More from Gioia!:
Primo amore da vivere senza riserve
Firme
CONDIVIDI
Primo amore: vivilo senza riserve
Altri ne verranno, di amori che tolgono il respiro, ma nessuno avrà la forza dirompente e fiduciosa di questo, acerbo e senza codici
femminicidio: per le donne uccise dagli uomini l'allarme non scatta mai
Firme
CONDIVIDI
Femminicidio: per le donne l'allarme sicurezza non scatta mai
S'allunga la lista delle donne uccise dagli uomini che stavano loro accanto, ma si fa finta che le emergenze nazionali siano altre
Kaia Gerber, La figlia di Cindy Crawford è uno schianto, fa la modella, rilascia dichiarazioni ragionevolmente giudiziose, ma ecco perché non sarà mai irripetibile come la madre.
Firme
CONDIVIDI
Cara Cindy, tua figlia non sarà mai bella come te
La fotogenia si eredita, il mestiere si impara, l'irripetibilità è un accidente
Firme
CONDIVIDI
E tu dov'eri quando è morta la principessa Diana?
Lady D era il pezzetto di cultura popolare che univa noi e le nostre nonne: è scomparsa 20 anni fa, il 31 agosto 1997
nomofobia
Firme
CONDIVIDI
Compito per le vacanze: spegnere lo smartphone
Quando comincerete ad assaporare l'ebbrezza della non reperibilità vuol dire che ne siete fuori: si chiama ritorno alla vita, ed è...
Sostiene Monica Lewinski che gli uomini nuovi (come Brad Pitt o il principe Harry) sono finalmente diventati profondi, affascinanti, vulnerabili, e financo femministi: ma siamo sicure sia una vittoria?
Firme
CONDIVIDI
Cara Monica, la lagna è come l'amore: non si divide, si moltiplica
Capisco il sollievo del mal comune, ma non condivido il mezzo gaudio per l'improvvisa familiarità che certi famosi ostentano col crepacuore
Firme
CONDIVIDI
Se la celeb sembra (ma non è) una di noi
La prima fu Diana, l'ultima è Angelina Jolie che, forse per la crisi dei 40, dichiara di piangere nella doccia per non far preoccupare i...
Firme
CONDIVIDI
Vacanze: finalmente si parte!
Solo da noi l'estate viene vissuta con tale enfasi: qui si emigra letteralmente ed è tutto uno stress. Soprattutto al rientro
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, quando i saluti più veri sono quelli tra te e te
Milano si comporta come Roma, quando la lasci non ti saluta, ma devi salutarla tu: quando ero adolescente prendevo il motorino e andavo...
woody-allen-guia-soncini
Firme
CONDIVIDI
Tutto quello che Woody Allen non ha mai detto sui gatti
«Preferirebbe stare mezz'ora in un ascensore al buio o una giornata in una suite piena di cani e gatti?». La sua risposta vi sorprenderà