Fine di un amore: piangi perché ti ha lasciato ma vinci tu 6 a 1

«Sono disperata e piango, piango, piango»: perdendo hai vinto, grande partita, non sciuparne l'eleganza

La scrittrice Barbara Alberti risponde alle lettrici di Gioia! che vogliono sottoporle i loro problemi di cuore: scrivetele all'indirizzo maleducazione.sentimentale@hearst.it . Ecco il suo consiglio a una ragazza disperata per la fine di un amore.

La lettera

«Sono disperata, non dormo. Vorrei morire, vorrei che morisse. Ho chiesto un'aspettativa al lavoro per stare male in pace. Lo conoscevo da un anno e non mi ero mai accorta di lui. Tutto è cominciato con uno sguardo. Ed è scoppiato l'amore. Sei mesi di euforia, risate, sesso fantastico, e in un attimo mi ha lasciato. È finito il mondo. Sono uno straccio, faccio i conti: ho perso tempo, energia, illusione e piango, piango, piango». (Ely)

Advertisement - Continue Reading Below

Risponde Barbara Alberti

Brava, piangi. Pare che piangere faccia un gran bene alla salute. Molto peggio il dolore asciutto, senza lacrime. Ma intanto che piangi tutto il piangibile, visto che ti sei messa a fare i conti, facciamoli davvero, coi guadagni e le perdite.

Entrate: 1. Innamorandoti, tutte le forze sono venute a te, una nuova Ely coi superpoteri. 2. Grande occasione per buttare all'aria i calcoli e rischiare. Ogni cosa illuminata, una passata di Argentil su ogni giorno. 3. Nel pieno dell'amore non te ne fregava più niente della morte, ti sembrava di scavalcare con un salto la condizione umana. 4. La benedizione del desiderio, amore e sesso insieme, più raro di una vincita all'Enalotto. 5. Nel suo sguardo ti sei vista amabile in un modo che non sapevi, ma ora lo sai, e ti resta. 6. Produzione costante di endorfine.

Perdite: Che sia finita. Uno a sei, il profitto è schiacciante. Perdendo hai vinto. Grande partita, non sciuparne l'eleganza.

More from Gioia!:
Firme
CONDIVIDI
Quando sposarsi era meglio che lavorare
Oggi il concetto stesso di «tenore di vita» è ridicolmente antiquato: chi può denunciare in tribunale la crisi economica?
Firme
CONDIVIDI
Nel degrado di Roma nessuno è innocente
Cambiano i sindaci ma la capitale è sempre sporca, i cittadini non fanno la raccolta differenziata e i politici si rimpallano le...
matteo-maffucci-zero-assoluto-foto
Firme
CONDIVIDI
Benvenuti a Milano, dove le minicar NON esistono
Mi sono ripromesso di non fare paragoni tra Milano e Roma: ma come si fa a non soffermarsi su alcuni dettagli?
Firme
CONDIVIDI
Per fare la moglie ci vuole una certa vocazione
Non ho simpatia per le ex mogli che spremono i mariti, ma ho a cuore le altre gettate via dopo tante rinunce
matteo-maffucci-zero-assoluto
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, nel regno dei maghi
Il mio amico me l'aveva detto: «Vai a vedere questo posto, non è un semplice negozio di magia...»
Firme
CONDIVIDI
Kirk Douglas, Anne e il matrimonio perfetto
Per il loro 63esimo anniversario di nozze l'attore e sua moglie si sono regalati un libro che raccoglie le loro lettere d'amore, e molte...
Firme
CONDIVIDI
Così Macron ha conquistato la Francia
Senza esperienza, senza partito, senza grandi doti comunicative: l'ha votato chi non vuole cedere all'estremismo
Firme
CONDIVIDI
Anna e la cronaca semi-seria della malattia
Anna Savini ha raccontato in un libro la sua lotta contro il cancro: una storia bella e necessaria a chi ne sta vivendo una simile
È tornata la stagione del bikini, e puntuali spuntano le foto non ritoccate dal Messico: il sedere di Kim Kardashian è il più chiacchierato del web.
Firme
CONDIVIDI
Cara Kim, ho capito cosa significa il tuo sedere
La reazione alla tua (peraltro prevedibile) cellulite racconta più di noi che di te, che sei una purista della menzogna
Firme
CONDIVIDI
Non prendete esempio da Serena Williams
Era incinta quando ha vinto gli Australian Open, ma se qualcuno ancora osa indicarla come un esempio positivo, mi metto a urlare