«Ho avuto una storia con un uomo molto più grande: mi ha umiliata in mille modi»

L'eterna illusione di una ragazza che si mette con l'attempato: esser protetta! Sta fresca, spesso è lui ad aver bisogno di sicurezza

Più Popolare

La scrittrice Barbara Alberti risponde alle lettrici e ai lettori di Gioia! che vogliono sottoporle i loro problemi di cuore: scrivetele all'indirizzo maleducazione.sentimentale@hearst.it. Ecco il suo consiglio a una ragazza di 24 anni che ha avuto una relazione con un uomo molto più vecchio (ed egoista) di lei.

La lettera

«Lui l'amico di famiglia, protettivo, affascinante. Dopo la morte di mia madre ci ha aiutati, veniva ogni giorno. Io 23 lui 64, divorziato, atletico, elegante. Mi dedicava mille attenzioni. Un corteggiamento discreto tipo '800, ho perso la testa. I primi mesi sono stati belli, nessuno sapeva. Finché l'ha scoperto la sua amante storica, sua coetanea, e io ho scoperto che esisteva lei (me l'aveva nascosta, mai un cenno, 'sto ipocrita). Lei mi ha fatto una scenata davanti a mio padre che è venuto a saperlo così – per poco non gli viene un colpo – mentre lei mi dava della puttana eccetera, tutto il repertorio. Lui ha avuto la faccia di dirmi che aveva taciuto di lei "per non farmi soffrire", ed è stato così vigliacco da dirle che mi lasciava, ma mi ha chiesto di vederci di nascosto. E io, più vigliacca di lui, ho accettato. Mi ha fatto vedere i sorci verdi. Umiliata in mille maniere, finalmente l'ho mandato aff... Di brutto. Ma la ferita mi fa un male cane». (Camille)

Advertisement - Continue Reading Below

Risponde Barbara Alberti

Di solito si pensa che sia il più vecchio a rimetterci. Quasi mai. Anche a me da giovane piacevano i vecchi, per ambizioni romantiche. Ma non quelli importanti, mi piacevano i disgraziati. A 19 anni mi prendo una cotta mortale per un professore di 65, così asino che alla sua età faceva ancora l'assistente. E mica un vecchio di oggi, che sono dei figurini. Un vero vecchio, pelato e rugoso. Ma, per me, un semidio. L'eterna illusione di una ragazza che si mette con l'attempato: esser protetta. Sta fresca. Spesso è lui ad aver bisogno di sicurezza, e umiliarti lo rassicura: si vendica della gioventù perduta. Quanto possono essere cattivi i vecchi! Di un egoismo inarrivabile. Ne fui disintegrata. Credo che la tua firma, Camille, alluda a Camille Claudel, la grande scultrice che a 18 anni s'innamorò del cinquantenne Rodin e per colpa sua finì al manicomio, da cui non uscì fino alla morte (lui non andò mai a trovarla). Esistono anche vecchi meravigliosi. Non è il tuo caso.

More from Gioia!:
Firme
CONDIVIDI
Un po' di Xanax e passa tutto
Un secolo dopo il Prozac che ci tirava su, ci serve una cosa che ci tiri giù (dall'ansia)
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, il nuovo Apple store dimostra che questa è una città pulsante
Lo stanno ancora costruendo, ma il negozio del colosso hi tech che sorgerà in Piazza Liberty mi ha acceso l'anima: Milano non resta ferma,...
Firme
CONDIVIDI
A proposito del matrimonio di Jessica Chastain
I giornali americani hanno esaltato il fatto che il marito è nobile: contessa è un titolo più monetizzabile di star di Hollywood?
Firme
CONDIVIDI
Litigare per lo ius soli non è Smart
L'Italia è il Paese della burocrazia, però a noi di Gioia! piace la gente sveglia, che fa: per loro abbiamo creato gli Smart awards
Dopo la nascita dei gemelli Elle e Alexander, Amal e George Clooney si accorgeranno che le altre mamme hanno sempre ragione: sono uscite dai forum di internet e hanno conquistato il mondo.
Firme
CONDIVIDI
Cara Amal, difendici dalle mamme
Ti accorgerai presto che il mondo è diventato un gigantesco circolo di madri che sanno tutto, prima, e meglio di te
Firme
CONDIVIDI
Perché gli alberghi sono peggio degli amanti
Ho tradito il mio solito hotel con un cinque stelle lusso e, come tutte le fedifraghe, mi sono pentita
Milano Zucchero e catrame come sopravvivere al caldo (la triste verità)
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, ma allora fa caldo!
«Milano città del nord e quindi fresca» mai luogo comune è stato più errato e lo scopri (tristemente) solo vivendoci
Firme
CONDIVIDI
Multitasking non è un complimento
Andare in corto circuito, fino a dimenticare un bambino in auto: ma a mandarci in tilt sono le aspettative sociali
Dopo anni passati a essere considerata una rovinafamiglie, la duchessa di Cornovaglia Camilla Parker Bowles ha guadagnato il titolo di regina d'Inghilterra e dei modelli da imitare.
Firme
CONDIVIDI
Cara Camilla, sei la nostra regina
Perché ci hai insegnato le virtù della pazienza, e il segreto della felicità
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, le cose che odio di questa città che amo
Mi fa sentire a casa, ma ci sono certe questioni di questo posto che proprio non mi vanno giù: i citofoni tecnologici, le zanzare, i numeri...