Milano Zucchero e Catrame, mi sono perso al Cimitero Monumentale

Da quando sono arrivato a Milano mi sono sentito dire spesso di non fare il superstizioso e andare a vedere il Monumentale: ecco, alla fine ho seguito il consiglio e sono rimasto a bocca aperta

Più Popolare
Advertisement - Continue Reading Below

Canzone per leggere l'umore: Di che cosa parla veramente una canzone? dei Tre Allegri Ragazzi Morti

Da quando sono arrivato a Milano mi sono sentito dire spesso di non fare il superstizioso e andare a vedere il Cimitero Monumentale. Lo ammetto: da una parte ne sono sempre stato attratto, dall'altra ho sempre avuto una certa diffidenza. Perché, direte voi? Semplice. Ho un rapporto con il concetto di morte molto infantile, nel senso che tendo a non pensarci, non mi pongo il problema, non lo metto tra i massimi sistemi da risolvere o sviscerare, quelli che ogni tanto arrivano tra un pensiero e l'altro. Detto questo, spinto da un amico a Milano da vent'anni, che non c'era mai stato, ho accettato l'invito e sono andato.

Più Popolare

Esperienza potente. Armato di attenzione, rispetto e rigore, ho osservato, guardato, ammirato una delle più alte concentrazioni di architettura e arte presente in questa città. Un vero e proprio museo a cielo aperto. L'opera di Carlo Maciachini - l'ideatore di tutto il Monumentale - include numerosi modelli artistici: romantico-pisano, gotico-lombardo, ravennate-bizantino, riuscendo però ad avere comunque un effetto unitario. E vi garantisco che questa cosa arriva. Come un missile. Entrare vuol dire concedersi del tempo in una bolla dove tutto diventa relativo: tempo, rumori, pensieri. Fra mausolei incredibili e chiacchiere in libertà, ho fatto il mio giro nutrendomi di stupori ed emozioni.

Ci sono poche parole questa volta per descrivere l'esperienza, questa va vissuta in prima persona. Ammetto che la curiosità di andare a cercare le tombe dei grandissimi mi è venuta, è inevitabile. Un po' come succede con le ville a Hollywood. Puoi fare anche quello che se ne frega, ma sotto sotto la curiosità vince e la villa spaziale di Johnny Deep va vista. Qui parliamo di tombe, lo so, ma lo schema mentale è lo stesso. E qui riposano Salvatore Quasimodo e Arturo Toscanini, Giorgio Gaber e Dario Fo, Carlo Cattaneo ed Enzo Jannacci, Ambrogio Fogar, Gino Bramieri, Enzo Tortora…

Prima di uscire, gli ultimi cinque minuti, li ho passati davanti al monumento funebre di Alessandro Manzoni. In silenzio, senza togliere lo sguardo dalla scritta con il suo nome e cognome. Ho pensato alle mie cose come poche volte mi è successo. Lucido. Onesto.

Consiglio: quando siete ben disposti, un giro al Monumentale concedetevelo. Rimarrete a bocca aperta.

Matteo Maffucci, cantante degli Zero Assoluto, lascia Roma per Milano: qui potete seguire (e commentare) le sue peripezie di expat.

More from Gioia!:
Elisabeth Moss nella serie tv The handmaid's tale
Firme
CONDIVIDI
Il mistero delle sopracciglia dell'ancella
Nella serie tv The handmaid's tale Elisabeth Moss interpreta un'ancella privata di tutto, ma sempre più che presentabile
Miley Cyrus ha subito l'ennesima evoluzione: la popstar trasgressiva vuole riciclarsi in cantautrice perbene, ma non basta essere buone per avere successo.
Firme
CONDIVIDI
Cara Miley, ci vuole metodo per fare la star
Smettere di essere cattive non basta: il lato chiaro della celebrità parimenti insidioso è
Non più un intoccabile di Hollywood, il molestatore delle dive Harvey Weinstein ci obbliga a una riflessione in più: oltre all'indignazione e alla solidarietà, dobbiamo essere capaci di raffinare l'analisi ed emanciparci da ruolo di vittime perfette.
Firme
CONDIVIDI
Harvey Weinstein, l'orco è nudo
Non più intoccabile, il molestatore delle dive ci obbliga a una riflessione, e a emanciparci dal ruolo di vittime perfette
Sesso in piedi o seduti 40-anni, Louis CK
Firme
CONDIVIDI
Se stare seduti vince sul sesso in piedi
Quarant'anni è un'età schifosa, come mi ha fatto capire il comico Louis CK con il suo monologo
Firme
CONDIVIDI
6 cose che ci ha insegnato il caso Weinstein
Dalla triste vicenda del produttore abbiamo imparato parecchio, per esempio che le donne sono spesso le peggiori nemiche delle donne
Kim Cattrall ha deciso di non partecipare alla riesumazione di Sex and the City, e quindi il terzo film della serie non si farà: sarah Jessica Parker e le altre non l'hanno presa bene.
Firme
CONDIVIDI
Cara Kim, nessuna smette quando vuole
Messaggio per l'attrice di Sex and the City: e se avere dei figli ritardasse la presa in carico della propria libertà?
Harvey Weinstein accuse stupro
Firme
CONDIVIDI
A proposito di Harvey Weinstein: quando è violenza e quando è solo vita
Se mettiamo nella categoria «stupro» chiunque ci provi e ci faccia sentire dieci minuti a disagio, prevedo l'estinzione dell'umanità
Voglio essere magra
Firme
CONDIVIDI
Io che volevo essere magra più di tutto
Ma c'è una bella differenza tra la ricerca del proprio peso forma e la fissazione per il corpo esile a tutti i costi
Ius soli autogol sinistra
Firme
CONDIVIDI
Ius soli, l'autogol della sinistra
Il disegno di legge muore in Parlamento perché Alfano non lo vuole e perché il centrosinistra si è subito arreso
Dopo un'estate di pettegolezzi, Heidi Klum ha lasciato Vito Schnabel, e adesso devo cambiare strategia e smettere di cercare uomini che la facciano sentire giovane.
Firme
CONDIVIDI
Cara Heidi Klum, mollare un trentenne è sempre un'ottima idea
Dopo un'estate di pettegolezzi, la modella ha lasciato Vito Schnabel, e adesso devo cambiare strategia di accoppiamento