Il video virale del professore interrotto dai bambini (no, non era la colf)

Il video di YouTube più divertente del mese, con protagonista l'esperto di relazioni internazionali Robert Kelly intervistato dalla Bbc, è anche un bel test su come gli stereotipi ci portino quasi sempre fuori strada

Più Popolare

Il video virale più divertente della settimana passata è anche un bel test su come gli stereotipi ci portino quasi sempre fuori strada. L'irresistibile scenetta l'abbiamo vista tutti: c'è questo professor Robert Kelly, americano, bianco, esperto di relazioni internazionali, che sta dicendo cose serissime sulla crisi coreana in collegamento con la Bbc.

Advertisement - Continue Reading Below

Scopriamo che sta rilasciando l'intervista dalla sua abitazione privata quando una porta alle sue spalle si apre e davanti alla telecamera si materializza una piccola bambina trotterellante. Un attimo dopo è il fratellino minore, in girello, a fare irruzione nella stanza. Il professore si scusa, tenta un maldestro respingimento degli intrusi, trattiene una risata, prova a non interrompere il suo ragionamento, finché arriva di corsa una donna dai tratti asiatici che, scivolando letteralmente sul pavimento, trascina fuori i piccoli e richiude la porta.

Più Popolare

Il video è stato condiviso all'infinito (un po' come succede con gli animali carini) e i più l'hanno commentato dando per scontato che la giovane donna asiatica fosse la colf o la baby sitter («la filippina», secondo alcuni), chiedendosi pertanto se il professore l'avrebbe licenziata. Cosa ci ha impedito di pensare che l'atletica Jung-a Kim - questo il nome - fosse, come in effetti è, la moglie coreana del professor Kelly, mamma per nulla terrorizzata dei due adorabili bambini?

Ed ecco il video della conferenza stampa rilasciata in seguito da Robert insieme a tutta la famiglia.

More from Gioia!:
Firme
CONDIVIDI
Isis, quando i miliziani tornano a casa
Sono europei, ma inneggiano al Corano: si spende per integrarli quando ritornano in patria, ma forse dovremmo difenderci
Firme
CONDIVIDI
Genitori separati: cosa dire ai figli?
Bisogna sempre parlare bene al figlio di un padre, anche se indegno, oppure se un genitore è spregevole i figli hanno il diritto di...
milano-zucchero-e-catrame-primi-sei-mesi-milano
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, i miei primi 6 mesi qui
Nel sesto mese della mia vita a Milano sono diventato parte del mio quartiere: per un abitudinario come me è una conquista
Firme
CONDIVIDI
Allacciate le cinture (e attenti alle botte)
Da quando il video del passeggero buttato giù da un aereo in overbooking ha fatto il giro del mondo, è capitato di tutto
Firme
CONDIVIDI
Lui non è affettuoso? Protegge il vostro amore
«È l'amante perfetto, ma non è per niente romantico»: la felicità non ti basta, se non la sbatti in faccia agli amici?
immigrati-islam-integrazione-generazioni
Firme
CONDIVIDI
Quei figli di immigrati sospesi tra due mondi
Obbligati a seguire le tradizioni dei padri, ma desiderosi di trovare una collocazione nel Paese che li ospita
Una manifestazione contro la violenza sulle donne in Brasile.
Firme
CONDIVIDI
Femminicidio: quando lui non accetta la fine
Ancora una donna uccisa da un ex, dopo che lui le aveva chiesto un «ultimo incontro chiarificatore»
Firme
CONDIVIDI
Trump: a cosa servono (davvero) le bombe
Ha bombardato una base siriana per ragioni umanitarie, ma lo ha fatto soprattutto per distrarre gli americani dalla politica interna
Firme
CONDIVIDI
Piaceri segreti: innamorarsi in un privé
«Siamo diventati amanti sul serio»: se ami veramente l'altro devi dirlo a tuo marito, se no ti stai solo vendicando
milano-zucchero-e-catrame-cosa-dice-di-te-la-tua-scrivania
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, a caccia di scrivanie
In questo periodo fotografo tutte le scrivanie che vedo: e la tua, cosa racconta di te?