«Mio marito è molto attraente e la gelosia mi consuma»

Lei si immagina che il partner, bello e desiderato, si innamori di tutte le donne: «Lui si arrabbia e mi dice che rovino il nostro rapporto», sei così orgogliosa che il tuo narcisismo invece di godere delle qualità di lui se ne tortura

La scrittrice Barbara Alberti risponde alle lettrici e ai lettori di Gioia! che vogliono sottoporle i loro problemi di cuore: scrivetele all'indirizzo maleducazione.sentimentale@hearst.it. Ecco il suo consiglio a una moglie gelosa che soffre di un complesso di inferiorità nei confronti del marito.

La lettera

«Mi sono innamorata di lui ma senza farmi avanti, era il più desiderato, aveva intorno le ragazze più belle. Invece è stato lui a volermi, piccoletta, timida, appena graziosa, non certo bella. Sono rimasta incinta che eravamo ancora all'università, e lui ha voluto che ci sposassimo subito. È più bello di me, più intelligente, più ricco, più tutto. È un marito meraviglioso, appassionato, sorprendente. Mi chiedevo: dov'è la fregatura? La fregatura sono io, che sono gelosa pazza, quando siamo con altri io punto la donna più attraente, e mi immagino il colpo di fulmine fra loro, e lei fra le sue braccia. Lui ha il senso dell'umorismo, quando vede che mi incupisco mi dice «ci risiamo, di chi mi sono innamorato stavolta?». Ma altre volte si arrabbia, dice: «così rovini il nostro rapporto». Che ci posso fare? Se tarda di un'ora penso che ha incontrato una meglio di me e che mi lascia. Finora è stato fedele, ma io vivo ogni giorno il lutto del tradimento». (Zenzero)

Advertisement - Continue Reading Below

Risponde Barbara Alberti

Cosa vuole il geloso? Le corna. Non ha pace finché non becca l'altro in castagna, e gliene spuntano un paio sulla fronte. Non si rassegna che l'altro lo ami. Perché? Spesso, si tratta di omosessualità repressa. Sei tu che sei ossessionata dalle donne, tu che le valuti, e fantastichi su di loro. Niente di male, basta saperlo. Quando "punti" la più bella è perché piace a te, e non è fra le sue braccia ma fra le tue, che ti figuri il loro piacere. Ma quel birbone dell'inconscio è furbo come una lonza, e trasferisce la tua pulsione erotica sull'innocente marito. Pover'uomo, quanto ti deve volere bene, per sopportare 'sta manìa. E inoltre, hai un complesso di inferiorità rispetto a lui (e alle belle donne) che ti si mangia. Sei così orgogliosa, che il tuo narcisismo, invece di godere delle qualità di lui, se ne tortura. Più sincerità e meno costruzioni oziose. Più amore e meno balle (ma quale Zenzero? Ortica, piuttosto).

More from Gioia!:
femminicidio: per le donne uccise dagli uomini l'allarme non scatta mai
Firme
CONDIVIDI
Femminicidio: per le donne l'allarme sicurezza non scatta mai
S'allunga la lista delle donne uccise dagli uomini che stavano loro accanto, ma si fa finta che le emergenze nazionali siano altre
Kaia Gerber, La figlia di Cindy Crawford è uno schianto, fa la modella, rilascia dichiarazioni ragionevolmente giudiziose, ma ecco perché non sarà mai irripetibile come la madre.
Firme
CONDIVIDI
Cara Cindy, tua figlia non sarà mai bella come te
La fotogenia si eredita, il mestiere si impara, l'irripetibilità è un accidente
Firme
CONDIVIDI
E tu dov'eri quando è morta la principessa Diana?
Lady D era il pezzetto di cultura popolare che univa noi e le nostre nonne: è scomparsa 20 anni fa, il 31 agosto 1997
nomofobia
Firme
CONDIVIDI
Compito per le vacanze: spegnere lo smartphone
Quando comincerete ad assaporare l'ebbrezza della non reperibilità vuol dire che ne siete fuori: si chiama ritorno alla vita, ed è...
Firme
CONDIVIDI
Se la celeb sembra (ma non è) una di noi
La prima fu Diana, l'ultima è Angelina Jolie che, forse per la crisi dei 40, dichiara di piangere nella doccia per non far preoccupare i...
Firme
CONDIVIDI
Vacanze: finalmente si parte!
Solo da noi l'estate viene vissuta con tale enfasi: qui si emigra letteralmente ed è tutto uno stress. Soprattutto al rientro
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, quando i saluti più veri sono quelli tra te e te
Milano si comporta come Roma, quando la lasci non ti saluta, ma devi salutarla tu: quando ero adolescente prendevo il motorino e andavo...
woody-allen-guia-soncini
Firme
CONDIVIDI
Tutto quello che Woody Allen non ha mai detto sui gatti
«Preferirebbe stare mezz'ora in un ascensore al buio o una giornata in una suite piena di cani e gatti?». La sua risposta vi sorprenderà
Firme
CONDIVIDI
La parità come la intendono a Hollywood
«Prendere delle modelle, coprirle di lividi e farne delle eroine d'azione, da mostrare nude»: succede a Charlize Theron in Atomica bionda
Firme
CONDIVIDI
L'idea del matrimonio giusto è anacronistica
L'idea di garantirsi sicurezza e prestigio sposando un buon partito è fuori dal tempo e svilente. E fa male alle donne