Renzi e l'inchiesta Consip: i tribunali e il collasso del Paese

Mentre i magistrati indagano sui collaboratori più stretti e sul padre dell'ex premier, la politica ha smesso di funzionare e le leggi più attese dai cittadini non arrivano

Mette paura la lettura dei giornali. L'inchiesta Consip, il cosiddetto "giglio magico" travolto dalle indagini dei magistrati di Roma e Napoli, Tiziano Renzi e i suoi incontri troppo disinvolti per il papà di un premier. I pizzini sugli appalti dell'imprenditore Romeo. Mette paura non tanto il fragoroso declino del renzismo, ma quanto la vicenda giudiziaria stia accelerando il collasso del Paese. Paralizzati dai verbali, i partiti di governo cessano di fare politica, quelli di opposizione giocano allo sfascio.

Advertisement - Continue Reading Below

Così, leggi importanti per i cittadini rimangono ferme nelle commissioni parlamentari: pensiamo a quella sul testamento biologico, mai tanto attuale dopo il suicidio assistito di Dj Fabo. Oppure alla legge sullo ius soli per i figli degli immigrati nati qui, a quella sul reato di tortura, sul cyberbullismo e la legittima difesa. Norme di civiltà che si discutono da anni. Emerge un vuoto di potere che, unito alla crisi economica, richiama gli anni tragici di Weimar.

Più Popolare

Così, mentre i leader giocano con Facebook e Twitter rinfacciandosi colpe e reati, l'illegalità dilaga ovunque. A San Severo di Foggia, per dire, la mafia spara contro le auto della polizia ricordandoci chi comanda in vaste zone del sud. È uno dei tanti segnali di scollamento fra promesse e realtà, impegni elettorali e malessere quotidiano.

Manca meno di un anno alle elezioni (ammesso che non ci si vada prima) e non abbiamo neanche una legge elettorale decente. La cancellazione dell'Italicum ha creato un vuoto che i partiti non hanno ancora colmato, lasciando in vigore un proporzionale puro che significa ingovernabilità. Così, a meno di qualche tardivo atto di responsabilità, voteremo un parlamento paralizzato in partenza, incapace di decidere. Col fantasma di nuove elezioni riparatrici. Sepolti dall'arroganza irresponsabile di un'intera classe politica del tutto separata dal mondo reale.

More from Gioia!:
Violenza sulle donne stereotipi da eliminare
Firme
CONDIVIDI
C'è solo un modo per sradicare la violenza sulle donne
Bisogna sradicare anzitutto gli stereotipi di genere per cambiare la mentalità che accetta e tollera gli abusi fisici e sessuali
Firme
CONDIVIDI
Cara Chrissy, grazie per averci fatto piangere (soprattutto quella volta lì)
Abbiamo un gran bisogno di consolazione, ma dobbiamo anche imparare a non dare sempre la colpa alla società
Jovanotti cita Dalla
Firme
CONDIVIDI
Jovanotti non teme l'effetto nostalgia
Nel brano Oh, vita!, anticipazione del nuovo album che esce a dicembre, cita Futura di Lucio Dalla: ci vuole coraggio per farlo
Firme
CONDIVIDI
Felicità è portare i pantaloni con l'elastico
Se hai deciso che non te ne frega niente di farti guardare, tirarti a lucido è una cosa che non serve quasi mai
Bellezza e diversità  Lupita Nyong'o
Firme
CONDIVIDI
La bellezza non è più femminile singolare
Oggi per distinguersi c'è un solo modo: essere diverse, come Lupita Nyong'o, che non rinuncia ai suoi capelli afro
È ufficiale: Chiara Ferragni e Fedez aspettano il loro primo figlio, ecco perché sarà un bambino molto fortunato.
Firme
CONDIVIDI
Cara Chiara, sarai una madre favolosa
Perché possiedi un superpotere fondamentale per sopravvivere a questi tempi qui
Mamme permalose bambini
Firme
CONDIVIDI
Nessuno è permaloso come una mamma
Le madri di oggi sono, nell'eloquio, indistinguibili da come scriverei una parodia di mia madre
Kris Jenner con la figlia Kim Kardashian
Firme
CONDIVIDI
Cara Kris, le Kardashian non esisterebbero senza di te
Nessuna delle tue figlie sarebbe così com'è ora se tu non avessi avuto l'idea di farne lo spettacolo di questa generazione
Parità stipendio donne
Firme
CONDIVIDI
Equo compenso, non si tratta solo di soldi
Quando pretendiamo una retribuzione pari a quella degli uomini per il nostro lavoro stiamo parlando anche di dignità
Figli calo nascite
Firme
CONDIVIDI
Ma tu un figlio lo vorresti?
Se è vero che i giovani rinunciano ad avere bambini per cause di forza maggiore, perché 
non sono arrabbiati?