Milano Zucchero e Catrame, una canzone ha bisogno di tempo

Questa settimana, a Milano, ho vissuto dentro uno studio di registrazione per lavorare alle nuove canzoni con Thomas. E Antonio. È stato come decidere di partire per il Tibet e lasciarsi tutto alle spalle. Una realtà sospesa

Più Popolare
Advertisement - Continue Reading Below

Canzone per leggere l'umore: Canzone contro la paura di Brunori Sas

A volte, per non perdersi niente, e fissare le emozioni più vibranti bisognerebbe scrivere subito, di getto. Questa settimana, a Milano, ho vissuto dentro uno studio di registrazione per lavorare alle nuove canzoni. con me, ovviamente, Thomas. E Antonio. Vi giuro, stare rinchiuso lì dentro è stato come decidere di partire per il Tibet e lasciarsi tutto alle spalle. Una realtà sospesa, una "scatola" dove tutto sembra fermarsi. La vita di studio è strana. Nel senso che non si riesce a vivere mai di certezze. Una canzone, prima di diventare tale, ha bisogno di tempo. Scriverla è un atto emotivo, spontaneo, a volte necessario, come fosse uno sfogo, ma realizzarla è un lavoro tecnico e umano davvero complesso. Ognuno porta con sé desideri e aspettative che devono essere condivise. Si litiga, si ride, si costruiscono castelli di sabbia che spesso vengono spazzati via da idee dell'ultimo secondo. La regola è una sola: comanda la canzone.

Più Popolare

Avremmo potuto fare tutto a Roma, o andare in qualsiasi altro luogo dell'universo, ma abbiamo deciso che questa prima parte del lavoro bisognava svilupparla a Milano. Qui si respira musica ovunque. Qui c'è tutto: produttori, autori, musicisti. Qui, la creatività è contagiosa. Spesso si parla di Milano come una città dove si riesce a fare tutto più velocemente. È vero. Le persone che vengono qui sono disposte a condividere. Cosa rara. Non è un'isola felice, sia chiaro, gli stronzi sono ovunque, ma almeno qui sono sopraffatti dalla voglia di fare degli altri.

Le canzoni procedono spedite, questo è importante. Sono felice come un bimbo a cui è stato regalato un nuovo gioco, cosa che mi succede ogni volta che ricominciamo a mettere in piedi la nostra giostra. Questa è la fase più bella, quella che anche dopo sedici anni, mi ricorda perché ho dedicato la mia vita alla mia più grande passione. In questa fase è concesso sognare, immaginare, scegliere nuove direzioni. E poi lasciarsi andare dal semplice scorrere delle idee. È più avanti che arriveranno le paure e i dubbi. Arrivano sempre, quelle. Scrivere canzoni è qualcosa che si rinnova ogni volta. Si riparte senza avere mai certezze. Senza rete. È una scommessa. Che ogni volta vale la pena di fare.


Matteo Maffucci, cantante degli Zero Assoluto, lascia Roma per Milano: qui potete seguire (e commentare) le sue peripezie di expat.

More from Gioia!:
Firme
CONDIVIDI
Sono tornate di moda le magliette con le scritte
Inutile giurare che, trent'anni prima, vestivo come oggi veste Amal Clooney, o Carine Roitfeld
kristen-stewart-lesbica-cool
Firme
CONDIVIDI
Kristen Stewart è il mio uomo ideale
Dacché l'attrice ha espresso inclinazioni gay mi basta guardarla per sentirmi fluida, pur essendo etero
A un anno dall'inizio della separazione, il matrimonio di Jennifer Garner e Ben Affleck ancora resiste: ecco perché certi amori non finiscono mai.
Firme
CONDIVIDI
Cara Jennifer, ecco perché certi amori non finiscono
La prima regola del matrimonio è: non è mai questione di corna
Firme
CONDIVIDI
«Lui colleziona donne: devo dargliela o no?»
Se lui è un dongiovanni di professione, tu sei una calcolatrice senza fantasia: il vostro è un poker truccato, non vince nessuno!
Firme
CONDIVIDI
L'arte (digitale) di non farsi cogliere impreparati
Quando penso che i giovani siano la peggior generazione, la vita mi punisce ricordandomi che la peggiore è la mia
Firme
CONDIVIDI
«Io, umiliata da un amante molto più vecchio»
L'eterna illusione di una ragazza che si mette con l'attempato: esser protetta! Sta fresca, spesso è lui ad aver bisogno di sicurezza
Firme
CONDIVIDI
Terroristi per caso, da Parigi a Londra
L'attacco al Parlamento di Londra del 22 marzo è stato l'ultimo attentato che ha sconvolto l'Europa, ma prima c'era stato l'aeroporto d'Orly
Firme
CONDIVIDI
Bullo è una parola che fa ridere
È tempo di chiamare le cose con il loro nome: i bulli bulli, chi compie atti gravi che violano corpi e identità, invece, criminali
Kristen Stewart, famosa per un certo approccio annoiato ai red carpet, sostiene di essere timida
Firme
CONDIVIDI
Kristen, hai il permesso di non sorridere
In nome e per conto di tutte quelle che non vogliono essere simpatiche, vogliono essere lasciate in pace
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, ho conosciuto un artista
Potete chiamarlo anche artigiano o visionario: Fabrizio è una persona che smonta oggetti o li recupera per costruirne altri. Bellissimi