Con la scissione del Pd si chiude un'epoca: la sinistra si divide e lo pagherà

La condanna più atroce per la sinistra in Italia è non riuscire a stare unita, ma neppure divisa: il mondo va a destra, grazie a promesse facili, ma i partiti di sinistra non hanno saputo rispondere con idee moderne ed umiltà, e la storia li castigherà

Più Popolare

Così, mentre il Pd va in pezzi dopo soli dieci anni di vita mai davvero vissuta, la sensazione è che si chiuda un'epoca senza aprirsene un'altra. Chi resta, Matteo Renzi, si libera così di quella zavorra di critiche che mal sopporta. In effetti, adesso, il cosiddetto PdR (Partito di Renzi) sarà più agile nelle decisioni. E il culto del Capo ancora più spinto, nonostante la sconfitta al referendum ne abbia offuscato l'immagine di vincente. Quanto a D'Alema e Bersani, si prevede un partito dal sei-sette per cento che, in tempi di proporzionale, non è da buttare.

Advertisement - Continue Reading Below

Perché nel tramonto della sinistra democratica, resta almeno la certezza che si tornerà ai vecchi, cari scenari della prima repubblica. Dove col 3 per cento eri il re dei veti. Che tristezza. La scissione, il proporzionale puro, il ritorno delle coalizioni frittomisto. Che poi, diciamolo, non è un destino ineluttabile. È invece convenienza, furbizia spicciola di chi, all'alba del trumpismo e, forse, del lepenismo, pensa di blindarsi contro l'uragano populista mettendo tanti pannicelli tiepidi sulle finestre rotte.

Più Popolare

In Italia la tempesta si chiama Grillo. E c'è da giurare che, agli occhi di parecchi elettori di sinistra, attoniti di fronte a una scissione incomprensibile per modalità e responsabilità, votare i cinquestelle assuma a questo punto il valore della punizione, del gesto liberatorio. La sinistra separata perde, questo è certo. Nella rottura del Pd ci sono grandi responsabilità del suo segretario, così innamorato del potere da essere incapace di ascoltare, di concedere. Di unire. Di fare tesoro degli errori politici compiuti. Ma chi se ne va non si rallegri. Il mondo va a destra e le ricette dei nuovi leader sovranisti promettono pane e futuro ai diseredati della globalizzazione. Sono promesse facili, paradisi di carta. Ma a sinistra nessuno ha saputo rispondergli con idee moderne e umiltà. Invece, si spaccano. La storia li castigherà.

More from Gioia!:
Le regole alle nozze con James Matthews, celebrate il 20 maggio nel Berkshire, erano chiare: si poteva parlare solo delle ragazze Middleton, Pippa e Kate.
Firme
CONDIVIDI
Il matrimonio di Pippa è un affare di famiglia
La prima regola delle nozze delle ragazze Middleton è: non avrai argomenti di conversazione all'infuori delle ragazze Middleton
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, qui l'arte mi fa rosicare
L'arte e la cultura, in città, qualunque essa sia, sono un'educazione al bello che migliora ognuno di noi
Firme
CONDIVIDI
Ai figli mitomani spiegate cos'è una bolletta
I figli delle mie amiche, anche se sono fuori casa, elemosinano ricariche e paghette
Firme
CONDIVIDI
Quando sposarsi era meglio che lavorare
Oggi il concetto stesso di «tenore di vita» è ridicolmente antiquato: chi può denunciare in tribunale la crisi economica?
Firme
CONDIVIDI
Nel degrado di Roma nessuno è innocente
Cambiano i sindaci ma la capitale è sempre sporca, i cittadini non fanno la raccolta differenziata e i politici si rimpallano le...
matteo-maffucci-zero-assoluto-foto
Firme
CONDIVIDI
Benvenuti a Milano, dove le minicar NON esistono
Mi sono ripromesso di non fare paragoni tra Milano e Roma: ma come si fa a non soffermarsi su alcuni dettagli?
Firme
CONDIVIDI
Per fare la moglie ci vuole una certa vocazione
Non ho simpatia per le ex mogli che spremono i mariti, ma ho a cuore le altre gettate via dopo tante rinunce
Firme
CONDIVIDI
«Non so scegliere fra marito e amante»
«Lo tradisco, ma gli voglio bene»: prima di mollare un coniuge devoto bisogna capire se l'eros resisterebbe alla vita vera
matteo-maffucci-zero-assoluto
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, nel regno dei maghi
Il mio amico me l'aveva detto: «Vai a vedere questo posto, non è un semplice negozio di magia...»
Firme
CONDIVIDI
Kirk Douglas, Anne e il matrimonio perfetto
Per il loro 63esimo anniversario di nozze l'attore e sua moglie si sono regalati un libro che raccoglie le loro lettere d'amore, e molte...