«Lui non vuole impegnarsi ma io lo voglio per me, ormai è una sfida!»

«Io quest'uomo lo voglio, anche se ho avuto amanti migliori, ma lui mi piace così com'è», sei tu che conduci il gioco, portalo sull'ottovolante: non vuole il focolare? Allora, il rischio! E se non è all'altezza cascherà giù

Più Popolare

La scrittrice Barbara Alberti risponde alle lettrici e ai lettori di Gioia! che vogliono sottoporle i loro problemi di cuore: scrivetele all'indirizzo maleducazione.sentimentale@hearst.it. Ecco il suo consiglio a una donna vuole a tutti i costi legare a sé un uomo allergico alle relazioni fisse.

La lettera

«Mi interessa un uomo che non ha voglia di impegnarsi né con me né con altre, ma a me piace moltissimo. Ho letto dal parrucchiere una sua risposta nella quale esortava una donna a buttarsi, circa la mia età – ho 56 anni – e cogliamo pure l'attimo. Mi trovo in una situazione analoga. Però lei sa bene che a noi donne spesso non basta l'idea di lanciarsi nel vuoto, un minimo di sentimento ci piace. Io non mi sono fatta mancare niente, lo strafigo non l'ho snobbato, anzi. Abbiamo consumato, ma ho il dubbio che lui, allergico alle relazioni fisse, mi tenga a distanza, impaurito dalle conseguenze di una relazione, non dico fissa e immobile, ma anche solo lievemente non sessuale e basta. Allora, io non faccio pressing, mi butto sempre sull'ironico, poi sono così di carattere, ma non so bene come fare... Ci tengo ma non voglio che lui mi pensi come un predatore... Io quest'uomo lo voglio, anche se ho avuto amanti migliori, ma lui mi piace così com'è. Sta diventando una sfida. Lo voglio. Aspetto lumi». (Gianna)

Advertisement - Continue Reading Below

Risponde Barbara Alberti

Ma va. La luce è tutta tua, con questa parola abbagliante: lo voglio. Pochi sanno volere con tanta forza. E allora devi essere un'amante da romanzo. Ha paura della relazione fissa? Superalo in audacia. Proponigli di vederlo solo per fare l'amore, come in Ultimo tango a Parigi. Oppure, un contratto a tempo. L'ho visto in una commedia. I due si mettevano d'accordo per tre mesi, rinnovabili. Provvisori – compagni di gioco – da subito sull'orlo della fine. Tutto traballante, tutto incerto, con la scadenza alle porte. Grande detonatore erotico. Non farlo solo per rassicurare la sua paura, ma anche la tua. E non avere timore di spaventarlo. Nella cautela, saresti affascinante a metà. La protagonista sei tu, sei quella che vuole, fortissimamente vuole. Lui per ora è solo uno che scappa: un ruolo gregario. Diventa il suo Don Giovanni. Conduci il gioco. Portalo sull'ottovolante, pronta a saltarne giù da un momento all'altro. E non per indifferenza, per troppo amore. Non vuole il focolare? Allora, il rischio. Se non è all'altezza cascherà giù. E tu avrai giocato una bellissima partita.

More from Gioia!:
Firme
CONDIVIDI
Genitori separati: cosa dire ai figli?
Bisogna sempre parlare bene al figlio di un padre, anche se indegno, oppure se un genitore è spregevole i figli hanno il diritto di...
milano-zucchero-e-catrame-primi-sei-mesi-milano
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, i miei primi 6 mesi qui
Nel sesto mese della mia vita a Milano sono diventato parte del mio quartiere: per un abitudinario come me è una conquista
Firme
CONDIVIDI
Allacciate le cinture (e attenti alle botte)
Da quando il video del passeggero buttato giù da un aereo in overbooking ha fatto il giro del mondo, è capitato di tutto
immigrati-islam-integrazione-generazioni
Firme
CONDIVIDI
Quei figli di immigrati sospesi tra due mondi
Obbligati a seguire le tradizioni dei padri, ma desiderosi di trovare una collocazione nel Paese che li ospita
Una manifestazione contro la violenza sulle donne in Brasile.
Firme
CONDIVIDI
Femminicidio: quando lui non accetta la fine
Ancora una donna uccisa da un ex, dopo che lui le aveva chiesto un «ultimo incontro chiarificatore»
Firme
CONDIVIDI
Trump: a cosa servono (davvero) le bombe
Ha bombardato una base siriana per ragioni umanitarie, ma lo ha fatto soprattutto per distrarre gli americani dalla politica interna
milano-zucchero-e-catrame-cosa-dice-di-te-la-tua-scrivania
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, a caccia di scrivanie
In questo periodo fotografo tutte le scrivanie che vedo: e la tua, cosa racconta di te?
Firme
CONDIVIDI
Terrorismo a Stoccolma e oltre: prove di guerra
Una raffica di attentati in Svezia, Egitto e Somalia ha seminato decine di morti e ha fatto crollare il mito dell'inviolabile sicurezza...
Firme
CONDIVIDI
Non si finisce mai di fare le madri
Un calciatore vince una partita e dice che sua mamma da lassù lo starà guardando, ma dovrà guardarlo giocare anche da morta?
Firme
CONDIVIDI
Il bikini incombe: andiamo a dimagrire!
È arrivato il momento, perché le gonne lunghe si tolgono: ma facciamolo con strategia, allegria e zero stress