Milano Zucchero e Catrame: «E Thomas»?

Quando mi sono trasferito a Milano una delle cose che mi ha creato più difficoltà è stata trovare uno schema con il mio Thomas, l'amico fraterno con il quale - per chi non lo sapesse - faccio musica, cioè la mia vita

Più Popolare
Advertisement - Continue Reading Below

Canzone per leggere l'umore: Compagni di viaggio di Francesco De Gregori.

Lo so, potrà sembrarvi un po' smielato, ma trasferendomi a Milano una delle cose che mi ha creato più difficoltà è stata trovare uno schema con il "mio" Thomas, l'amico fraterno con il quale - per chi non lo sapesse - faccio musica, cioè la mia vita. Sì, vita.

Sono più di vent'anni che lo sento tutti i giorni, più volte al giorno. Neanche con mia madre è così. Con lui ho condiviso e condivido tutto. Il divertimento, le vittorie, le gioie. Insieme, io e lui, abbiamo creato qualcosa di nostro, nostro davvero. Abbiamo litigato e abbiamo fatto pace, ci siamo capiti, ci siamo imposti e ci siamo difesi. Abbiamo fatto e vissuto tutto. Tutto, o quasi.

Più Popolare

Quando ho preso la decisione, mesi fa, di lasciare Roma per Milano, l'unico che non mi ha chiesto «E con la musica?», è stato lui. Non avevo dubbi. Non so come spiegarvelo, ma quando basi un'esistenza sulla fiducia, la passione e il rispetto, tutto fluisce in un modo o nell'altro. "Una famiglia", e noi lo siamo, trova soluzioni, lo fa sempre: si impegna e va avanti. Abbiamo iniziato a fare musica a quindici anni. C'era chi decideva di iscriversi a judo, tennis o calcio. Noi no. C'era anche chi non voleva fare un cazzo. Noi no. Zero assoluto.

Ecco, noi. Sempre in due.

E ora che sono a Milano?

Nessun problema. È la stessa cosa. La tecnologia ci aiuta (vedi Facetime), tornare a Roma anche, venire a Milano pure. La musica per noi e sempre stata una cosa seria, da vivere anche un po' con distacco, ma seriamente. Essere in movimento regala esperienze, parole e idee. E io mi sono mosso. Mi serviva. E questo Thomas lo sa, lo sa talmente bene che, guarda caso, non abbiamo mai scritto così tanto e bene (speriamo…). Il metodo ti aiuta, l'esperienza anche, ma quella botta di energia mista a gioia, quella sensazione che dà i brividi, non c'è sempre. Quando riascolto alcune nostre canzoni, so perfettamente dove c'è quella unicità e dove no.

Unicità che qui a Milano ho ritrovato

Dove guardo guardo, vedo cose belle. Adesso aspetto che venga Thomas per fargli vedere che ormai so girare per il mio quartiere senza Google Maps che mi parla per andare al bar Vertigo o dal giornalaio accanto alla stazione della metro Crocetta. Aspetto che arrivi perché come tutte le nostre case dove abbiamo vissuto, anche questa sta prendendo forma. Più del 90 per cento del nostro repertorio arriva da quelle "tane". Il restante 10, ne sono sicuro, sono state scritte in macchina (di Thomas). Aspetto che arrivi per raccontargli che anche qui c'è vita, un gran vita, con un milione di storie da leggere, raccontare, far "volare".

Chi l'avrebbe mai detto.

Matteo Maffucci, cantante degli Zero Assoluto, lascia Roma per Milano: qui potete seguire (e commentare) le sue peripezie di expat.

More from Gioia!:
Firme
CONDIVIDI
Terroristi per caso, da Parigi a Londra
L'attacco al Parlamento di Londra del 22 marzo è stato l'ultimo attentato che ha sconvolto l'Europa, ma prima c'era stato l'aeroporto d'Orly
Firme
CONDIVIDI
Bullo è una parola che fa ridere
È tempo di chiamare le cose con il loro nome: i bulli bulli, chi compie atti gravi che violano corpi e identità, invece, criminali
Kristen Stewart, famosa per un certo approccio annoiato ai red carpet, sostiene di essere timida
Firme
CONDIVIDI
Kristen, hai il permesso di non sorridere
In nome e per conto di tutte quelle che non vogliono essere simpatiche, vogliono essere lasciate in pace
Firme
CONDIVIDI
«La mia ragazza vuole sapere se sono bisessuale»
«Io tutta questa ansia della definizione non la capisco», perché tu cogli l'essenza dell'amore: volere quella persona e nessun'altra, come...
Firme
CONDIVIDI
Il video virale del professore e la (finta) colf
Il video con l'intervista all'esperto Robert Kelly è un bel test su come gli stereotipi ci portino quasi sempre fuori strada
Firme
CONDIVIDI
Se vuoi ingrassare, cercati un colpevole
È una strategia di sopravvivenza: la gente non vuole che tu ammetta serenamente i tuoi limiti, la gente vuole che te ne scusi
Firme
CONDIVIDI
Emma Bonino sui migranti, senza falsi buonismi
Alla convention del Pd ha detto una cosa di sinistra: dobbiamo occuparci della loro integrazione, perché sono una risorsa
Firme
CONDIVIDI
Se sfoghi nel cibo il tuo male di vivere
Alle bambine vorrei ricordare che i protagonisti dei film più belli non sono i vincenti, ma i goffi che ancora non sanno di essere speciali
Firme
CONDIVIDI
«Lui è attraente e la gelosia mi consuma»
Una donna si immagina che il marito si innamori di tutte: «Lui mi dice che così rovino il nostro rapporto», attenzione all'orgoglio
Firme
CONDIVIDI
Renzi, i tribunali e il collasso del Paese
Il renzismo crolla travolto dalle inchieste e intanto il Parlamento ha smesso di fare le leggi e i partiti di fare politica