Perché l'America ha ancora bisogno di Barack Obama

Obama non è più l'inquilino della Casa Bianca, ma lascia in eredità al mondo un american dream moderno e inclusivo, e l'idea che non bisogna mai dare per scontata la democrazia

Più Popolare

Barack Obama, il primo presidente nero degli Stati Uniti lascia la Casa Bianca. Ha coltivato il sogno di un'America più giusta e tollerante, uguale e disarmata. E anche se il sogno non è diventato realtà, ci lascia un discorso pubblico limpido e potente: al suo confronto, quello di Donald Trump suona elementare e minaccioso.

Advertisement - Continue Reading Below

Barack Obama resterà amato per coerenza e condotta morale. Non è stato toccato da scandali né conflitti d'interesse, non ha ceduto alle ostentazioni del potere. È stato un presidente colto, forse eccessivamente freddo e distaccato, immensamente elegante. Fra i suoi successi, aver portato l'America fuori dalla recessione economica quando sembrava impossibile, aver vinto la battaglia sulle unioni gay, riaperto le relazioni con Cuba, siglato un accordo storico con l'Iran, concluso la caccia a Bin Laden. Il sogno di una società più equa e post razziale si è invece infranto sulle secche dell'odio metropolitano tra bianchi e neri nell'America povera, alimentato da un mercato selvaggio delle armi che il presidente uscente ha tentato inutilmente di ridurre. Quanto alla sanità gratuita per gli indigenti, da lui introdotta dopo una battaglia parlamentare estenuante, è stata pagata troppo cara dalla classe media.

Più Popolare

A volte la coerenza lo ha portato a sbagliare. Aveva promesso fin dal 2008 il ritiro degli Usa dall'Iraq. Ma quel ritiro, completato nel 2011, ha avuto l'effetto di far dilagare l'Isis, esplodere il conflitto fra sciiti e sunniti, aprire le porte a Putin in Medio Oriente. Ne ha fatti di errori, Barack Obama. Ma ora che arriva Trump, il suo negativo, il suo opposto, c'è più che mai bisogno del suo american dream moderno e inclusivo. «La nostra democrazia è minacciata ogni volta che la diamo per scontata. Tutti noi, a prescindere dal nostro partito, dovremmo darci da fare per ricostruire le istituzioni democratiche», ha detto nel suo bellissimo ultimo discorso a Chicago. C'è un indizio e una speranza: che Obama resti in campo. Contro il peggior presidente che l'America potesse inventarsi.

More from Gioia!:
Firme
CONDIVIDI
Con i figli si sbaglia senza sapere
Se ognuno si prendesse il suo pezzetto di responsabilità, i buchi neri in cui si perdono i ragazzi sarebbero meno spaventosi
Firme
CONDIVIDI
«Siamo amanti e la moglie approva: possibile?»
«Ha detto di noi alla moglie e lei non mi ha insultata, sarà sincera?»: o è una santa o è la più grande politica viventa
La coppia è l'accessorio dell'anno: dopo Beyoncé, anche Madonna e i Clooney diventano genitori di gemelli
Firme
CONDIVIDI
Cara Madonna, in che guaio ti sei messa
La famiglia è un sistema regolato dall'economia dell'attenzione: quando i figli sono più dei genitori, l'entusiasmo non basta mai
Firme
CONDIVIDI
Quanto è social lo spacco di Diletta
Al Festival di Sanremo nessuno ascoltava la conduttrice Sky che parlava di bullismo, ma tutti twittavano sul suo vestito
matteo-maffucci-hangar-bicocca
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame: l'arte che fa dire «Wow!»
Mi ritengo un appassionato, non un esperto, quello mai, ma ciò che ho visto all'Hangar Bicocca non mi ha lasciato indifferente
Firme
CONDIVIDI
«Fa l'amore con me e poi loda sua moglie»
Sei capitata con il più classico dei moglioni, cioè il mammone della moglie, che tradisce sempre ma non se ne va mai
Firme
CONDIVIDI
Il terremoto non può portare via i ricordi
Michela Monferrini ha scritto un libro che è un viaggio nel dolore della perdita ma anche un viaggio nella memoria
Firme
CONDIVIDI
Sesso e giovani: prima di Internet c'era Cioè
I ragazzi di oggi, rivela il Censis, di sesso ne sanno, ma il primo rapporto arriva a 17 anni e molti confondono contraccezione e...
Firme
CONDIVIDI
La Caporetto della grammatica
I professori dell'Accademia della Crusca lanciano l'allarme: gli italiani non sanno più scrivere né parlare
Firme
CONDIVIDI
Sally te lo aveva detto, Donald!
Sally Yates, l'ex procuratrice licenziata con l'accusa di tradimento, aveva provato a spiegare a Trump che il Muslim ban era una boiata