«Mio marito si arrabbia se spendo quello che guadagno per me»

«Lui non ammette che io abbia delle spese personali», ecco la risposta a una lettrice: in un matrimonio avere una piccola indipendenza economica è un diritto civile, un diritto all'intimità e alla tenerezza verso se stessi

La scrittrice Barbara Alberti risponde alle lettrici e ai lettori di Gioia! che vogliono sottoporle i loro problemi di cuore: ecco il suo consiglio a una donna con un marito che non vuole che lei spenda per sé.

«Sposati da 20 anni, amo mio marito, ma c'è una questione che ci divide. Tutti e due impiegati, stipendi equivalenti, lui non ammette che io abbia delle spese personali. Una crema, un profumo, per lui sono attentati all'economia, non mi permette di tenere un aiuto domestico, piuttosto fa lui. Mi sento umiliata, vede in me uno stipendio o una moglie? È affettuoso se non spendo, muto e arrabbiato se mi compro qualcosa. Che fare?». Maria

Advertisement - Continue Reading Below

La risposta di Barbara Alberti

I conti. Mettersi lì con carta e penna e stabilire una piccola cifra, giudiziosamente proporzionata ai vostri mezzi, che ognuno di voi possa spendere per sé, senza doverne rendere conto all'altro. Una zona di libertà reciproca, che non farà traballare le vostre finanze, ma potrebbe eliminare questo attrito continuo e fastidioso. Avere una piccola indipendenza economica è un diritto civile. Un diritto all'intimità, alla tenerezza verso se stessi, all'immaginazione. Non siete alla fame. Avete una vita economicamente ordinata, e con un po' di ragionevolezza potreste ritrovare la pace. Ma qui c'è un vizio che va oltre la ragione: tuo marito è avaro. L'avarizia è nemica dell'amore, supera le altre passioni, il soldo si sovrappone alla persona, fa da schermo all'affetto. Il suo ricatto è intollerabile, ti premia se non spendi e ti punisce se ti compri una crema. Sento aria di nevrosi galoppante. Che Dio ve la mandi buona.

Scrivete a Barbara Alberti all'indirizzo: maleducazione.sentimentale@hearst.it

More from Gioia!:
femminicidio: per le donne uccise dagli uomini l'allarme non scatta mai
Firme
CONDIVIDI
Femminicidio: per le donne l'allarme sicurezza non scatta mai
S'allunga la lista delle donne uccise dagli uomini che stavano loro accanto, ma si fa finta che le emergenze nazionali siano altre
Kaia Gerber, La figlia di Cindy Crawford è uno schianto, fa la modella, rilascia dichiarazioni ragionevolmente giudiziose, ma ecco perché non sarà mai irripetibile come la madre.
Firme
CONDIVIDI
Cara Cindy, tua figlia non sarà mai bella come te
La fotogenia si eredita, il mestiere si impara, l'irripetibilità è un accidente
Firme
CONDIVIDI
E tu dov'eri quando è morta la principessa Diana?
Lady D era il pezzetto di cultura popolare che univa noi e le nostre nonne: è scomparsa 20 anni fa, il 31 agosto 1997
nomofobia
Firme
CONDIVIDI
Compito per le vacanze: spegnere lo smartphone
Quando comincerete ad assaporare l'ebbrezza della non reperibilità vuol dire che ne siete fuori: si chiama ritorno alla vita, ed è...
Sostiene Monica Lewinski che gli uomini nuovi (come Brad Pitt o il principe Harry) sono finalmente diventati profondi, affascinanti, vulnerabili, e financo femministi: ma siamo sicure sia una vittoria?
Firme
CONDIVIDI
Cara Monica, la lagna è come l'amore: non si divide, si moltiplica
Capisco il sollievo del mal comune, ma non condivido il mezzo gaudio per l'improvvisa familiarità che certi famosi ostentano col crepacuore
Firme
CONDIVIDI
Se la celeb sembra (ma non è) una di noi
La prima fu Diana, l'ultima è Angelina Jolie che, forse per la crisi dei 40, dichiara di piangere nella doccia per non far preoccupare i...
Firme
CONDIVIDI
Vacanze: finalmente si parte!
Solo da noi l'estate viene vissuta con tale enfasi: qui si emigra letteralmente ed è tutto uno stress. Soprattutto al rientro
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, quando i saluti più veri sono quelli tra te e te
Milano si comporta come Roma, quando la lasci non ti saluta, ma devi salutarla tu: quando ero adolescente prendevo il motorino e andavo...
woody-allen-guia-soncini
Firme
CONDIVIDI
Tutto quello che Woody Allen non ha mai detto sui gatti
«Preferirebbe stare mezz'ora in un ascensore al buio o una giornata in una suite piena di cani e gatti?». La sua risposta vi sorprenderà
Firme
CONDIVIDI
La parità come la intendono a Hollywood
«Prendere delle modelle, coprirle di lividi e farne delle eroine d'azione, da mostrare nude»: succede a Charlize Theron in Atomica bionda