Milano Zucchero e Catrame, mi sono perso a NoLo

Siete mai stati a NoLo? Sì, è a Milano, ed è un quartiere ex "malfamato" dove oggi creativi, architetti e artisti stanno migrando: e a volte basta un po' di creatività per ridisegnare il mondo

Più Popolare
Advertisement - Continue Reading Below

Canzone per leggere l'umore: Raggamuffin di Selah Sue

Siete mai stati a NoLo?

Io mai, cioè sì. Nel senso che se vi è mai capitato di passare per via Padova, andare al parco Trotter, girare tra le vie lì intorno, in realtà ci siete stati anche voi. Ha acquisito un nome super figo, che fa il verso a Soho, a New York, ed è diventato un vero e proprio brand facile da mettere su t-shirt, mug, agendine. Potere della comunicazione. Da zona "malfamata" a quartiere dove oggi creativi, architetti e artisti stanno migrando invogliati dalla possibilità di convertire vecchie palazzine ed ex spazi industriali in grandi studi, atelier, nuovi ristoranti, ma anche e soprattutto dai prezzi molto convenienti. L'aspetto affascinante di questa zona è accorgersi dell'energia che arriva dalla multietnicità presente in ogni angolo e in ogni strada. Sembra davvero di girare a East London, a Londra. Dalla pasticceria tunisina al ristorante coreano, dalla pizzeria partenopea al supermarket bengalese, dalla galleria d'arte contemporanea al rigattiere chic con pezzi di modernariato meravigliosi (a prezzi umani). Tutto il mondo concentrato in quattro vie, tutto il mondo, che si influenza a vicenda, regalando alla cittadinanza l'opportunità di scoprire e miscelare culture diverse.

Più Popolare

Non so se capita anche a voi, ma la prima volta che vado in un quartiere che non conosco, guardo i palazzi, li fotografo, entro negli androni, e tiro su gli occhi. Qui c'è di tutto: dal palazzone con 300 condomini, alla villetta di tre piani, ai palazzi che sembrano uscire direttamente da un film di Tim Burton.

Qui sta avvenendo una vera e propria riqualificazione del territorio (che, ovviamente, si porta dietro anche grandi interessi e speculazioni immobiliari), ma tutto sommato meglio così che niente. È un ottimo slancio verso il futuro. Se tutto andrà avanti in maniera coerente e rispettosa di tutte le comunità che già sono radicate in quest'area, fra qualche anno NoLo potrà diventare un simbolo di vera e propria integrazione sociale.

Advertisement - Continue Reading Below

Per concludere il mio giro, dopo aver fatto un salto al Mercato Comunale di via Monza, dove ho pranzato "Alla Taverna dei Terroni" (andateci, si mangia benissimo), mi sono perso in una delle mie più grandi passioni. La street art. Lungo via Pontano ci sono opere da non perdere.

A volte basta un po' di creatività per ridisegnare il mondo.

Fateci un giro. Magari coprendovi bene. Molto bene.

Matteo Maffucci, cantante degli Zero Assoluto, lascia Roma per Milano: qui potete seguire (e commentare) le sue peripezie di expat.

More from Gioia!:
Firme
CONDIVIDI
Cara Chrissy, grazie per averci fatto piangere (soprattutto quella volta lì)
Abbiamo un gran bisogno di consolazione, ma dobbiamo anche imparare a non dare sempre la colpa alla società
Jovanotti cita Dalla
Firme
CONDIVIDI
Jovanotti non teme l'effetto nostalgia
Nel brano Oh, vita!, anticipazione del nuovo album che esce a dicembre, cita Futura di Lucio Dalla: ci vuole coraggio per farlo
Firme
CONDIVIDI
Felicità è portare i pantaloni con l'elastico
Se hai deciso che non te ne frega niente di farti guardare, tirarti a lucido è una cosa che non serve quasi mai
Bellezza e diversità  Lupita Nyong'o
Firme
CONDIVIDI
La bellezza non è più femminile singolare
Oggi per distinguersi c'è un solo modo: essere diverse, come Lupita Nyong'o, che non rinuncia ai suoi capelli afro
È ufficiale: Chiara Ferragni e Fedez aspettano il loro primo figlio, ecco perché sarà un bambino molto fortunato.
Firme
CONDIVIDI
Cara Chiara, sarai una madre favolosa
Perché possiedi un superpotere fondamentale per sopravvivere a questi tempi qui
Mamme permalose bambini
Firme
CONDIVIDI
Nessuno è permaloso come una mamma
Le madri di oggi sono, nell'eloquio, indistinguibili da come scriverei una parodia di mia madre
Kris Jenner con la figlia Kim Kardashian
Firme
CONDIVIDI
Cara Kris, le Kardashian non esisterebbero senza di te
Nessuna delle tue figlie sarebbe così com'è ora se tu non avessi avuto l'idea di farne lo spettacolo di questa generazione
Parità stipendio donne
Firme
CONDIVIDI
Equo compenso, non si tratta solo di soldi
Quando pretendiamo una retribuzione pari a quella degli uomini per il nostro lavoro stiamo parlando anche di dignità
Figli calo nascite
Firme
CONDIVIDI
Ma tu un figlio lo vorresti?
Se è vero che i giovani rinunciano ad avere bambini per cause di forza maggiore, perché 
non sono arrabbiati?
Non più un intoccabile di Hollywood, il molestatore delle dive Harvey Weinstein ci obbliga a una riflessione in più: oltre all'indignazione e alla solidarietà, dobbiamo essere capaci di raffinare l'analisi ed emanciparci da ruolo di vittime perfette.
Firme
CONDIVIDI
Cara Blythe, le figlie devono imparare a difendersi da sole
Se Gwyneth è in grado di badare a se stessa, che bisogno aveva di una lettera della sua mamma al giornale che l'ha criticata?