Lasciatemi sognare durante lo shampoo

Messaggio al parrucchiere: se cerchi di vendermi qualcosa mentre tento di rilassarmi, non verrò più nel tuo negozio

La cosa più insopportabile che possano fare i parrucchieri è tentare di venderti delle cose. E lo fanno sempre: sei lì che cerchi di sentirti Meryl Streep mentre Robert Redford le lava i capelli in La mia Africa, e loro iniziano a dirti che hai quattro capelli in croce e pure sottili e con lo shampoo che potrebbero venderti la situazione sicuramente migliorerebbe. Sono più di trent'anni che tento di far capire che, se fai il piazzista mentre cerco di rilassarmi, non ne caverai la vendita d'uno shampoo o d'una crema, ma solo che io non venga più nel tuo negozio. Niente: non funziona l'approccio spiritoso («In una prossima vita mi sceglierò un Dna di capelli grossi e metabolismo spedito; in questa, non credo possa essere il sapone a trasformarmi in Cindy Crawford, ma grazie del pensiero»), né quello fattuale («Che shampoo uso? Boh, era in omaggio con l'ammorbidente, la marca non me la ricordo»).

Advertisement - Continue Reading Below

La cosa più insopportabile che possa fare un elettrodomestico è offrirsi di collegarti col mondo. No, bilancia, non voglio che attivi il wifi e metti le informazioni sulla mia trippa a disposizione d'altra gente che si pesa. No, affarino che mi controlla il sonno, non voglio che racconti a tutti quelli che ti usano che per ogni cinque ore che passo a letto ne trascorro quattro a rigirarmi imprecando, non voglio condividere, non voglio l'incoraggiamento degli altri insonni. La peggiore invenzione di cui abbia mai letto è una nuova spazzola che unisce i due malcostumi. C'è dentro un microfono che, dal rumore che fa spazzolandoti, capisce quanto sono secchi i tuoi capelli, quanto soffri l'umidità, quanto non sei Cindy Crawford. L'attrezzo si collega poi alla app (e ti pareva), che controlla anche il meteo, per dirti con esattezza se i tuoi capelli fanno schifo di loro o è colpa della pioggia. E alla fine, unendo entrambi i miei incubi in un prodotto solo, ti consiglia lo shampoo adatto per i tuoi difetti. Prima succedeva solo dal parrucchiere; adesso puoi avere il piazzista in casa ogni mattina.

More from Gioia!:
Firme
CONDIVIDI
6 cose che ci ha insegnato il caso Weinstein
Dalla triste vicenda del produttore abbiamo imparato parecchio, per esempio che le donne sono spesso le peggiori nemiche delle donne
Kim Cattrall ha deciso di non partecipare alla riesumazione di Sex and the City, e quindi il terzo film della serie non si farà: sarah Jessica Parker e le altre non l'hanno presa bene.
Firme
CONDIVIDI
Cara Kim, nessuna smette quando vuole
Messaggio per l'attrice di Sex and the City: e se avere dei figli ritardasse la presa in carico della propria libertà?
Harvey Weinstein accuse stupro
Firme
CONDIVIDI
A proposito di Harvey Weinstein: quando è violenza e quando è solo vita
Se mettiamo nella categoria «stupro» chiunque ci provi e ci faccia sentire dieci minuti a disagio, prevedo l'estinzione dell'umanità
Voglio essere magra
Firme
CONDIVIDI
Io che volevo essere magra più di tutto
Ma c'è una bella differenza tra la ricerca del proprio peso forma e la fissazione per il corpo esile a tutti i costi
Ius soli autogol sinistra
Firme
CONDIVIDI
Ius soli, l'autogol della sinistra
Il disegno di legge muore in Parlamento perché Alfano non lo vuole e perché il centrosinistra si è subito arreso
Dopo un'estate di pettegolezzi, Heidi Klum ha lasciato Vito Schnabel, e adesso devo cambiare strategia e smettere di cercare uomini che la facciano sentire giovane.
Firme
CONDIVIDI
Cara Heidi Klum, mollare un trentenne è sempre un'ottima idea
Dopo un'estate di pettegolezzi, la modella ha lasciato Vito Schnabel, e adesso devo cambiare strategia di accoppiamento
Con una stretta di mano al summit sull'ambiente dell'Onu, Gisele Bündchen ha mandato un messaggio al marito Tom Brady: tu stai al tuo posto, ché al tavolo dei grandi mi siedo io.
Firme
CONDIVIDI
Cara Gisele Bündchen, sei meglio di tuo marito
Tuo marito ha sposato la più bella del reame, che si accontenti: al tavolo dei grandi siedi tu
figli bamboccioni casa
Firme
CONDIVIDI
Quel che si perdono i figli bamboccioni
La sindrome dell'impostore applicata agli immobili: ce la spiega l'attrice di Scandal Katie Lowes
Maria Sharapova ha scritto un libro, Unstoppable, in cui non riesce a confessare una semplice verità: Serena Williams l'ha battuta sul campo da tennis 19 volte di seguito perché è più forte.
Firme
CONDIVIDI
Cara Maria Sharapova, ogni tennista è un'isola
Ma pure su quest'isola la notizia deve essere arrivata: Serena Williams non ti batte perché ti odia, ti batte perché è più forte di te
Quanto ci mancano gli uomini all'antica
Firme
CONDIVIDI
Quanto ci mancano gli uomini all'antica
Con la scusa che noi «vogliamo tutto» fidanzati e mariti si sono messi comodi e ci fanno fare tutto: gli straordinari e la cena