Posta di Barbara Alberti: «E se avessi un flirt con il mio professore?»

Il suo docente le fa la corte, ma fa strage di allieve: si può fidare di lui? La scrittrice Barbara Alberti risponde a una studentessa: «Chiunque si può innamorare, anche un dongiovanni»

La scrittrice Barbara Alberti risponde alle lettrici e ai lettori di Gioia! che vogliono sottoporle i loro problemi di cuore: scrivetele all'indirizzo maleducazione.sentimentale@hearst.it . Ecco il suo consiglio a una studentessa che non sa se cedere alle avance del professore rubacuori.

«Lui è il mio professore all'università, anche se è un po' pelato fa strage fra le sue allieve, non è il tipo che ti dà un bel voto se ci stai, lui le conquista e basta, se non studiano le boccia. Non è uno che perde tempo, una notte e via. Ma a me fa una corte delicata, timida, con piccole grandi attenzioni, però la mia migliore amica dice che sono matta a crederci, che con lui non posso farcela, che un dongiovanni seriale non si può innamorare…». Rossy

Advertisement - Continue Reading Below

Risponde Barbara Alberti

Insomma anche la tua migliore amica è innamorata persa del banale rubacuori accademico e schiatta d'invidia perché lui ti corteggia all'antica. Sarà una strategia? Starà facendo il suo gioco più crudele, fingendo il sentimento? O è stufo morto delle sue storielle meccaniche e si dà al lusso di provare qualcosa finalmente? Boh, e che ne sappiamo? Ma la tua amica ha torto, chiunque si può innamorare, anche il Diavolo. Nel poema di Lermontov, Il Demone, ci casca pure Satana, fulminato da Tamara la bella, per lei sfida l'Angelo con la spada, che gli sbarra la via per impedirgli di avvicinarla. Ma il Demone riesce a sconfiggerlo, facendolo vergognare della sua incorporeità che lo rende inabile alla passione. Finora al tuo Cupìdo spennacchiato non puoi rimproverare niente, chi ha mancato di stile sei tu, confidandoti con l'amica. Che vuol dire che con lui "non puoi farcela"? Se l'amore c'è, ce la farà lui per tutti e due. E se no, musica!

More from Gioia!:
Firme
CONDIVIDI
Quando sposarsi era meglio che lavorare
Oggi il concetto stesso di «tenore di vita» è ridicolmente antiquato: chi può denunciare in tribunale la crisi economica?
Firme
CONDIVIDI
Nel degrado di Roma nessuno è innocente
Cambiano i sindaci ma la capitale è sempre sporca, i cittadini non fanno la raccolta differenziata e i politici si rimpallano le...
matteo-maffucci-zero-assoluto-foto
Firme
CONDIVIDI
Benvenuti a Milano, dove le minicar NON esistono
Mi sono ripromesso di non fare paragoni tra Milano e Roma: ma come si fa a non soffermarsi su alcuni dettagli?
Firme
CONDIVIDI
Per fare la moglie ci vuole una certa vocazione
Non ho simpatia per le ex mogli che spremono i mariti, ma ho a cuore le altre gettate via dopo tante rinunce
Firme
CONDIVIDI
«Non so scegliere fra marito e amante»
«Lo tradisco, ma gli voglio bene»: prima di mollare un coniuge devoto bisogna capire se l'eros resisterebbe alla vita vera
matteo-maffucci-zero-assoluto
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, nel regno dei maghi
Il mio amico me l'aveva detto: «Vai a vedere questo posto, non è un semplice negozio di magia...»
Firme
CONDIVIDI
Kirk Douglas, Anne e il matrimonio perfetto
Per il loro 63esimo anniversario di nozze l'attore e sua moglie si sono regalati un libro che raccoglie le loro lettere d'amore, e molte...
Firme
CONDIVIDI
Così Macron ha conquistato la Francia
Senza esperienza, senza partito, senza grandi doti comunicative: l'ha votato chi non vuole cedere all'estremismo
Firme
CONDIVIDI
Anna e la cronaca semi-seria della malattia
Anna Savini ha raccontato in un libro la sua lotta contro il cancro: una storia bella e necessaria a chi ne sta vivendo una simile
È tornata la stagione del bikini, e puntuali spuntano le foto non ritoccate dal Messico: il sedere di Kim Kardashian è il più chiacchierato del web.
Firme
CONDIVIDI
Cara Kim, ho capito cosa significa il tuo sedere
La reazione alla tua (peraltro prevedibile) cellulite racconta più di noi che di te, che sei una purista della menzogna