Madonna mostra sul palco la sua fragilità, come piace a Lourdes

La popstar sul palco non è apparsa una roccia come siamo abituate a vederla, mostrando il suo lato vero di mamma affranta per il figlio Rocco, e la primogenita l'appoggia

Più Popolare

Qualcuno aiuti Madonna. La signora non sta bene. Proprio lei che ci sembrava una roccia fino a qualche tempo fa: la donna che non deve chiedere mai, parafrasando il claim di un noto dopobarba per maschi duri e puri. Una così solida ed egoriferita, quasi bionica fisicamente parlando, da dare l'illusione che, in fondo, non avesse mai avuto davvero bisogno di nessuno. Esclusa la corte di nani e ballerine, publicist e personal trainer che l'hanno resa ciò che oggi è: una macchina da guerra. Popstar, attrice, produttrice discografica, imprenditrice, benefattrice, icona femminista e pure trend setter, a volte. Troppe cose per una persona sola. Troppe soprattutto per una che nasceva come paladina dell'anticonformismo e della libertà, e si è ritrovata ingabbiata in una prigione di disciplina, regole ferree e maniacalità.

La leggenda racconta che faccia ginnastica in modo ossessivo.

Advertisement - Continue Reading Below

Essere Madonna dev'essere un inferno: in primis per se stessa, e poi per gli altri. La leggenda racconta che faccia ginnastica in modo ossessivo due ore al giorno, sei giorni su sette; che si cosparga ogni notte di olio di serpente (1.000 euro al barattolo) e si faccia impacchettare con il Domopak per tenere lontane le rughe; che mangi solo mirtilli bio canadesi e detesti gli insaccati, lo zucchero, i derivati del latte… Che sia bisbetica e capricciosa, che non si arrenda all'età.

Il figlio Rocco, la lascia per andare a vivere a Londra dal papà.

Ci credo che poi Guy Ritchie se n'è andato, dopo sette anni e mezzo di matrimonio blindatissimo (pare che lei non gli facesse neanche guardare la tv), concluso "in amicizia" con una buonuscita di 70 milioni di sterline e strascico di gossip sui tabloid; e lei, che single non è stata mai, tra attori scapestrati, papà surrogati (quel Carlos Leon che le ha regalato la primogenita), toy boy mordi-e-fuggi e flirt gender fluid, si è ritrovata infine sola davvero. Essendolo forse stata da sempre, per scelta e vocazione. Felicemente, orgogliosamente, disperatamente sola. Soprattutto ora che l'unico uomo di cui le sia mai realmente importato, il figlio Rocco, la lascia per andare a vivere a Londra dal papà, cancellandola dal suo account Instagram, rinnegandola pubblicamente come neanche il più insensibile degli amanti sa fare.

Più Popolare

Una celebrità che inscena il suo lutto davanti al mondo intero.

Fa pena Madonna, persino tenerezza. Vedere fragile proprio lei, che per noi tutte è stata il simbolo di tutto quello che avremmo voluto essere e non abbiamo avuto il coraggio di. Da lei abbiamo imparato a osare, puntare in alto, provarci sempre. Sentirci belle pur non essendolo. E visto che di questo parla il nostro numero – interamente dedicato al beauty – lo voglio dedicare a lei, la più carismatica delle ragazze normali. Sua figlia Lourdes, intervistata da Vogue come nuova testimonial di Stella McCartney, ha detto: «Mi piace quando qualcuno non finge di essere ciò che non è». La mamma, stavolta, l'ha presa alla lettera. Fare Madonna, per ora, non le riesce più.

More from Gioia!:
femminicidio: per le donne uccise dagli uomini l'allarme non scatta mai
Firme
CONDIVIDI
Femminicidio: per le donne l'allarme sicurezza non scatta mai
S'allunga la lista delle donne uccise dagli uomini che stavano loro accanto, ma si fa finta che le emergenze nazionali siano altre
Kaia Gerber, La figlia di Cindy Crawford è uno schianto, fa la modella, rilascia dichiarazioni ragionevolmente giudiziose, ma ecco perché non sarà mai irripetibile come la madre.
Firme
CONDIVIDI
Cara Cindy, tua figlia non sarà mai bella come te
La fotogenia si eredita, il mestiere si impara, l'irripetibilità è un accidente
Firme
CONDIVIDI
E tu dov'eri quando è morta la principessa Diana?
Lady D era il pezzetto di cultura popolare che univa noi e le nostre nonne: è scomparsa 20 anni fa, il 31 agosto 1997
nomofobia
Firme
CONDIVIDI
Compito per le vacanze: spegnere lo smartphone
Quando comincerete ad assaporare l'ebbrezza della non reperibilità vuol dire che ne siete fuori: si chiama ritorno alla vita, ed è...
Sostiene Monica Lewinski che gli uomini nuovi (come Brad Pitt o il principe Harry) sono finalmente diventati profondi, affascinanti, vulnerabili, e financo femministi: ma siamo sicure sia una vittoria?
Firme
CONDIVIDI
Cara Monica, la lagna è come l'amore: non si divide, si moltiplica
Capisco il sollievo del mal comune, ma non condivido il mezzo gaudio per l'improvvisa familiarità che certi famosi ostentano col crepacuore
Firme
CONDIVIDI
Se la celeb sembra (ma non è) una di noi
La prima fu Diana, l'ultima è Angelina Jolie che, forse per la crisi dei 40, dichiara di piangere nella doccia per non far preoccupare i...
Firme
CONDIVIDI
Vacanze: finalmente si parte!
Solo da noi l'estate viene vissuta con tale enfasi: qui si emigra letteralmente ed è tutto uno stress. Soprattutto al rientro
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, quando i saluti più veri sono quelli tra te e te
Milano si comporta come Roma, quando la lasci non ti saluta, ma devi salutarla tu: quando ero adolescente prendevo il motorino e andavo...
woody-allen-guia-soncini
Firme
CONDIVIDI
Tutto quello che Woody Allen non ha mai detto sui gatti
«Preferirebbe stare mezz'ora in un ascensore al buio o una giornata in una suite piena di cani e gatti?». La sua risposta vi sorprenderà
Firme
CONDIVIDI
La parità come la intendono a Hollywood
«Prendere delle modelle, coprirle di lividi e farne delle eroine d'azione, da mostrare nude»: succede a Charlize Theron in Atomica bionda