Posta di Barbara Alberti: «Ho il cancro: lui se ne va, ma poi 
torna»

Una relazione sentimentale che potrebbe diventare un libro, oltre che una riflessione sull'amore e la malattia: lei, madre single, scopre di essere malata e il suo amante non riesce a starle vicino, poi torna, ma alla fine è lei a dire basta

Più Popolare

La scrittrice Barbara Alberti risponde alle lettrici e ai lettori di Gioia! che vogliono sottoporle i loro problemi di cuore: scrivetele all'indirizzo maleducazione.sentimentale@hearst.it . Ecco il suo consiglio a una madre single che ha una complicata storia d'amore e ha dovuto anche affrontare una grave malattia.

Ci siamo incontrati al Queen's Park nel 2005, io madre single di Tommaso, lui alto, elegante, dominicano nato a Londra, padre di tre ragazzi avuti con madri diverse. Amore sensuale e fuggevole da parte sua, intensità mediterranea da parte mia. Incontri brevi, lui non ha tempo, per vivere si divide fra il lavoro di sassofonista jazz e idraulico. Mi innamoro. Balliamo nudi al chiaro di luna, un gioco meraviglioso. Lui è premuroso, ma poi arrivano i giorni di buio, i giorni del lo chiamo non lo chiamo? Perché sempre io? Il primo I love you dopo due anni, mai più di 24 ore insieme. Eppure sento il suo amore. Sempre di più. Amici, fratelli, amanti. Quando bacia l'incavo dei miei piedi dimentico tutto, principessa di un regno spesso solitario. Poi il cancro. Dal 2011 fa parte di me, sempre più prepotentemente. Lui si eclissa. Torna, fa finta di niente. «Voglio farti star bene». Quando bacia i miei seni un po' deformi, mi innamoro ancora. Qualche telefonata, poi il mio addio. Perché ti scrivo? Forse per dare un senso a questa storia strampalata, ma pura. Per comprendere quel sentirmi dimenticata senza sentirmi umiliata. (Silvia)

Advertisement - Continue Reading Below

Risponde Barbara Alberti

Nella risposta è difficile essere all'altezza della tua lettera, che mi è dispiaciuto tagliare. La cosa più interessante è la tua personalità anticonvenzionale, romanzesca e la tua bontà. Affascina il tuo modo di vivere l'amore, e la malattia. C'è un'aura zen attorno alla vicenda, di leggerezza senza superficialità. E col ritratto di Steve hai disegnato un tipo di amante inedito in letteratura e nella vita, questo giovane dio che attraversa lieve il vostro rapporto dandosi tutto nell'istante senza restare impigliato, con la grazia di un'ombra. Ti do un consiglio non richiesto: scrivici un libro, subito! Rivivrai tutto, potrai interpretarlo e trasfigurarlo e rivedere e rigodere, e inventare tutto ciò che avresti voluto che fosse e non è stato, poiché hai in mano il grande dono di saper raccontare che, per mia esperienza, può influenzare il destino.

More from Gioia!:
Firme
CONDIVIDI
Vi racconto come sono diventata la più grande esperta di capelli vivente e vi svelo tutto quello che ho imparato
Altro che sacchetti biodegradabili: voto il primo partito che faccia una legge per cui lo shampoo è incluso nel costo della piega
Oprah Winfrey Golden globes 2018
Firme
CONDIVIDI
Perché il discorso di Oprah sulle donne dovrebbe farci riflettere
Ma non occorre la molestia sessuale, basta la rinuncia costante 
alle nostre ambizioni a renderci ancora "sesso debole"
Rivoluzione bacio
Firme
CONDIVIDI
La strategia vincente per ottenere tutto quello che si vuole? Far sbroccare l'interlocutore
Così passa dalla parte del torto, come sa fare bene Stefania Sandrelli con Vittorio Gassman nel film La terrazza
Sessantotto anniversario 50 anni
Firme
CONDIVIDI
Il Sessantotto 50 anni dopo e le nuove rivoluzioni possibili
Abbiamo ripreso lo spirito creativo del '68, che ha appena compiuto 50 anni, per immaginare un mondo diverso
vestiti costosi
Firme
CONDIVIDI
Noi, che l'abito costoso vogliamo ammortizzarlo
Da quando ci sono i cellulari con fotocamera quel completo risolutivo non puoi più indossarlo senza sembrare una che non si cambia mai
scrivere gratis
Firme
CONDIVIDI
Scrivete solo se qualcuno vi paga
Conosco gente che scrive decine di cartelle non retribuite su siti senza budget: come mai non distinguono un hobby da un mestiere?
Fine anno 2017 cosa tenere cosa buttare
Firme
CONDIVIDI
Cosa vuoi tenere e cosa vuoi buttare del 2017?
Butto le frasi retoriche e le parole a vanvera, tengo le battaglie delle donne e la loro forza inesauribile
Angela Lansbury, in un'intervista a Radio Times, ha parlato di donne, molestie e responsabilità: la reazione del web è stata immediata e scomposta
Firme
CONDIVIDI
Cara Angela, con noi giovani bisogna avere pazienza (siamo scemi)
Per quanto complessa sia la questione delle molestie, la nostra reazione è sempre a misura di tweet
Natale amore odio
Firme
CONDIVIDI
Con il Natale non ci sono mezze misure: o si è lovers o si è haters
Il mondo si divide in due categorie, quelli che lo amano e quelli che lo odiano: a me fa simpatia, ma sono un disastro con gli addobbi
Insieme al marito John Legend, Chrissy Teigen ha annunciato sui social la sua seconda gravidanza, ottenuta attraverso la fecondazione in vitro, come ha sempre raccontato con sana disinvoltura.
Firme
CONDIVIDI
Cara Chrissy, servono anche i figli maschi
Il tuo lo sarà perché, come hai spiegato disinvolta, "è l'unico embrione rimasto", e ti tornerà utilissimo