Ma quale incinta, la signora era grassa

​Da quando abbiamo deciso di offenderci con qualunque pretesto, l'asticella del ridicolo si alza in continuazione! Una donna ha raccontato sul New York Times la sua traumatica esperienza: in metro volevano cederle il posto, credendo fosse in dolce attesa, e invece era solo culona

Da quando abbiamo deciso di offenderci con qualunque pretesto, l'asticella del ridicolo si alza in continuazione. Sul New York Times, una bioeticista racconta la sua traumatica esperienza: un tizio voleva cederle il posto a sedere in metropolitana credendola incinta e lei non lo è. Fino a quel punto, speravo fosse un articolo contro i vestiti dal taglio impero ed ero pronta a contestarne l'assunto. È vero, il taglio impero ingrassa, ma è appunto per quello che lo si indossa: per trovare da sedersi all'ora di punta e per passare davanti a tutti alla cassa disagiate (quella per malati e donne incinte) del supermercato.

Advertisement - Continue Reading Below

Ma invece la signora – che, spoiler, alla fine darà via i suoi abiti impero – è indignata.
Il tizio che la crede incinta le sta imponendo gli standard taglia 42 di questa società che ci vessa (magari: se far sedere le culone fosse un'insensibilità diffusa, non dovrei litigare ogni volta con ragazzini determinatissimi a star seduti loro, invece di lasciar sedere la signora anziana nonché culona che sono). Il ridicolo è il suo mestiere: la donna che credete sia incinta, dice, magari ha solo qualche malattia di cui non vuole parlare. Sì, la malattia del carboidrato

More from Gioia!:
Firme
CONDIVIDI
Isis, quando i miliziani tornano a casa
Sono europei, ma inneggiano al Corano: si spende per integrarli quando ritornano in patria, ma forse dovremmo difenderci
Firme
CONDIVIDI
Genitori separati: cosa dire ai figli?
Bisogna sempre parlare bene al figlio di un padre, anche se indegno, oppure se un genitore è spregevole i figli hanno il diritto di...
milano-zucchero-e-catrame-primi-sei-mesi-milano
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, i miei primi 6 mesi qui
Nel sesto mese della mia vita a Milano sono diventato parte del mio quartiere: per un abitudinario come me è una conquista
Firme
CONDIVIDI
Lui non è affettuoso? Protegge il vostro amore
«È l'amante perfetto, ma non è per niente romantico»: la felicità non ti basta, se non la sbatti in faccia agli amici?
immigrati-islam-integrazione-generazioni
Firme
CONDIVIDI
Quei figli di immigrati sospesi tra due mondi
Obbligati a seguire le tradizioni dei padri, ma desiderosi di trovare una collocazione nel Paese che li ospita
Una manifestazione contro la violenza sulle donne in Brasile.
Firme
CONDIVIDI
Femminicidio: quando lui non accetta la fine
Ancora una donna uccisa da un ex, dopo che lui le aveva chiesto un «ultimo incontro chiarificatore»
Firme
CONDIVIDI
Trump: a cosa servono (davvero) le bombe
Ha bombardato una base siriana per ragioni umanitarie, ma lo ha fatto soprattutto per distrarre gli americani dalla politica interna
Firme
CONDIVIDI
Piaceri segreti: innamorarsi in un privé
«Siamo diventati amanti sul serio»: se ami veramente l'altro devi dirlo a tuo marito, se no ti stai solo vendicando
milano-zucchero-e-catrame-cosa-dice-di-te-la-tua-scrivania
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, a caccia di scrivanie
In questo periodo fotografo tutte le scrivanie che vedo: e la tua, cosa racconta di te?
Firme
CONDIVIDI
Terrorismo a Stoccolma e oltre: prove di guerra
Una raffica di attentati in Svezia, Egitto e Somalia ha seminato decine di morti e ha fatto crollare il mito dell'inviolabile sicurezza...