Ma quale incinta, la signora era grassa

​Da quando abbiamo deciso di offenderci con qualunque pretesto, l'asticella del ridicolo si alza in continuazione! Una donna ha raccontato sul New York Times la sua traumatica esperienza: in metro volevano cederle il posto, credendo fosse in dolce attesa, e invece era solo culona

Da quando abbiamo deciso di offenderci con qualunque pretesto, l'asticella del ridicolo si alza in continuazione. Sul New York Times, una bioeticista racconta la sua traumatica esperienza: un tizio voleva cederle il posto a sedere in metropolitana credendola incinta e lei non lo è. Fino a quel punto, speravo fosse un articolo contro i vestiti dal taglio impero ed ero pronta a contestarne l'assunto. È vero, il taglio impero ingrassa, ma è appunto per quello che lo si indossa: per trovare da sedersi all'ora di punta e per passare davanti a tutti alla cassa disagiate (quella per malati e donne incinte) del supermercato.

Advertisement - Continue Reading Below

Ma invece la signora – che, spoiler, alla fine darà via i suoi abiti impero – è indignata.
Il tizio che la crede incinta le sta imponendo gli standard taglia 42 di questa società che ci vessa (magari: se far sedere le culone fosse un'insensibilità diffusa, non dovrei litigare ogni volta con ragazzini determinatissimi a star seduti loro, invece di lasciar sedere la signora anziana nonché culona che sono). Il ridicolo è il suo mestiere: la donna che credete sia incinta, dice, magari ha solo qualche malattia di cui non vuole parlare. Sì, la malattia del carboidrato

More from Gioia!:
Firme
CONDIVIDI
«Lui colleziona donne: devo dargliela o no?»
Se lui è un dongiovanni di professione, tu sei una calcolatrice senza fantasia: il vostro è un poker truccato, non vince nessuno!
Firme
CONDIVIDI
L'arte (digitale) di non farsi cogliere impreparati
Quando penso che i giovani siano la peggior generazione, la vita mi punisce ricordandomi che la peggiore è la mia
Firme
CONDIVIDI
«Io, umiliata da un amante molto più vecchio»
L'eterna illusione di una ragazza che si mette con l'attempato: esser protetta! Sta fresca, spesso è lui ad aver bisogno di sicurezza
milano-zucchero-e-catrame-mi-sono-perso-al-cimitero-monumentale
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, non fate i superstiziosi
Da quando a Milano mi sono sentito dire spesso di andare a vedere il Cimitero Monumentale, e alla fine ho seguito il consiglio
Firme
CONDIVIDI
Terroristi per caso, da Parigi a Londra
L'attacco al Parlamento di Londra del 22 marzo è stato l'ultimo attentato che ha sconvolto l'Europa, ma prima c'era stato l'aeroporto d'Orly
Firme
CONDIVIDI
Bullo è una parola che fa ridere
È tempo di chiamare le cose con il loro nome: i bulli bulli, chi compie atti gravi che violano corpi e identità, invece, criminali
Kristen Stewart, famosa per un certo approccio annoiato ai red carpet, sostiene di essere timida
Firme
CONDIVIDI
Kristen, hai il permesso di non sorridere
In nome e per conto di tutte quelle che non vogliono essere simpatiche, vogliono essere lasciate in pace
Firme
CONDIVIDI
Milano Zucchero e Catrame, ho conosciuto un artista
Potete chiamarlo anche artigiano o visionario: Fabrizio è una persona che smonta oggetti o li recupera per costruirne altri. Bellissimi
Firme
CONDIVIDI
«La mia ragazza vuole sapere se sono bisessuale»
«Io tutta questa ansia della definizione non la capisco», perché tu cogli l'essenza dell'amore: volere quella persona e nessun'altra, come...
Firme
CONDIVIDI
Il video virale del professore e la (finta) colf
Il video con l'intervista all'esperto Robert Kelly è un bel test su come gli stereotipi ci portino quasi sempre fuori strada